R.D. Congo

Country presentation RDC alla Farnesina

R D CONGO – E’ annunciata una folta delegazione di imprenditori aderenti alla FEC (Federation des Entreprises Congolaises), insieme a rappresentanti governativi e dell’Agenzia Nazionale per la Promozione agli Investimenti (ANAPI) alla country presentation sulla Repubblica Democratica del Congo, in programma questa mattina alla Farnesina.

L’evento si chiuderà con una sessione di incontri one-to-one con i componenti della delegazione congolese.

La country presentation  fa  parte di una serie di appuntamenti organizzati dalla Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese con Confindustria Assafrica & Mediterraneo.

Martedì mattina erano state presentate le opportunità di business in Guinea Conakry e mentre nel pomeriggio era stato il turno di una delegazione ruandese ad alto livello guidata dal Ministro degli Esteri Louise Mushikiwabo. [con Assafrica]

© Riproduzione riservata

Ultimi articoli della sezione Africa Centrale

  • Camerun Free

    Aumentano importazioni riso nel primo semestre

    CAMERUN - Nei primi sei mesi del 2021, il Camerun ha importato nel suo territorio un totale di 319.330 tonnellate di riso. Queste importazioni sono aumentate di 59.038 tonnellate (+23 per cento), rispetto alle 260.292 tonnellate importate durante lo stesso periodo nel 2020, secondo i dati raccolti nell’ultimo rapporto sul commercio estero del Camerun, appena pubblicato dall’Istituto nazionale di statistica (Ins). Secondo lo stesso documento, le importazioni di riso alla fine di giugno 2021 sono costate al Camerun 86 miliardi di franchi Cfa (oltre 131 milioni di euro), contro i 70,9 miliardi di franchi Cfa (quasi 107 milioni di euro) nella prima metà del 2020. Questo corrisponde a un aumento delle spese di più di 15 miliardi di franchi Cfa (quasi 23 milioni di euro), +21 per cento, su base annua. [VGM]
  • Gabon Free

    Provincia di Woleu-Ntem, successo per iniziativa...

    GABON - Si chiama AGR, dal suo acronimo in francese, il programma di attività generatrici di reddito attuato da Olam Rubber Gabon (Org), del gruppo internazionale Olam, nella provincia settentrionale di Woleu-Ntem, in Gabon, e mirato a sostenere le comunità vicine alle operazioni dell’azienda. Il programma istituito dall'azienda con sede a Bitam, nella medesima provincia, consiste nel catalizzare attività e iniziative locali per consentire la creazione di piccole imprese e cooperative che diano un reddito regolare e stabile alle comunità. Un esempio del successo di questa spinta associativa lo si trova nella partnership tra Org e l'associazione dei piccoli piantatori di Ngomane, che sono riusciti ad avviare con ricavi  una piantagione associativa di banane su un'area di due ettari, a seguito della formazione gratuita fornita da Olam, attraverso l'istituzione di un fondo comune alimentato dal 40% dei profitti delle vendite per finanziare nuovi progetti e per creare ulteriori appezzamenti di terreno per nuove piantagioni agricole, come manioca e cacao.  Lo stesso tipo di approccio è stato implementato nell'ambito delle attività del progetto "Sostegno all'empowerment finanziario delle popolazioni del Dipartimento Haut-Ntem attraverso la coltivazione del cacao": qui Org forma piccoli coltivatori di cacao sulle tecniche di produzione sostenibile e sulla manutenzione delle piantagioni, grazie alle quali molti produttori hanno visto successivamente un netto miglioramento della qualità e della quantità della propria produzione.  Olam Rubber Gabon ha già annunciato che amplierà ulteriormente il suo programma di sostegno e formazione alle comunità locali. [CN]
  • KenyaR.D. Congo Free

    La compagnia low cost Jambojet avvia due voli...

    KENYA/REP DEM CONGO - Prosegue il piano di espansione nel continente della prima compagnia aerea low cost del Kenya, Jambojet, che ha iniziato la scorsa settimana un servizio di volo bisettimanale per la città di Goma, in Repubblica Democratica del Congo. Lo riferiscono fonti del vettore aereo, lanciato nel 2014 ed è di proprietà della compagnia aerea nazionale Kenya Airways, che prevede che l'Africa diventerà una delle regioni in più rapida crescita nel mondo per l'aviazione nei prossimi due decenni, con un'espansione media annua di quasi il 5%.  "Vogliamo essere parte della crescita", ha affermato Vincent Rague, presidente di Jambojet, che prevede di aumentare presto i voli per Goma, capitale della provincia orientale del Nord Kivu, dal suo hub di Nairobi, a quattro volte a settimana. Jambojet gestisce una flotta di sei aerei De Havilland Dash 8-400 e serve attualmente sei destinazioni locali da Nairobi, tra cui località turistiche lungo la costa del Kenya. [CN]
  • Camerun Free

    Lanciate due piattaforme per orientamento studenti

    CAMERUN - Progettate per fungere da guida per gli studenti, sono state ufficialmente lanciate le piattaforme di orientamento e integrazione professionale del governo camerunese Omdes e SupStudy. Il ministro dell’Istruzione superiore Jacques Fame Ndongo ha annunciato in un comunicato stampa che il lancio delle due piattaforme digitali ha l’obiettivo di aiutare gli studenti a conoscere le opportunità di formazione in Camerun. La prima piattaforma denominata Omdes “Osservatorio nazionale dei mestieri dei laureati dell’istruzione superiore” è progettata come una struttura per supportare gli studenti. Offre opportunità di formazione, borse di studio, concorsi e una directory pensata per presentare offerte di lavoro per una migliore integrazione professionale. Sempre nell’ambito della promozione professionale, all’Omdes è stata riservata una sezione dedicata all’imprenditorialità. Il progetto è di diventare il principale catalizzatore per lo sviluppo delle piccole e medie imprese tra i giovani e gli studenti. La seconda piattaforma denominata SupStudy “Guide to Higher Education in Cameroon” è riservata all’orientamento nella scelta dei corsi e degli istituti di istruzione superiore del Paese. Presenta una mappa dell’istruzione superiore pubblica composta da 8 università, 71 istituti e 3 istituzioni sotto la supervisione tecnica di altri ministeri. Attraverso questa piattaforma è possibile effettuare un test di orientamento online. [GT]
  • R.D. Congo Free

    Kasai Centrale, nuovo partner nel progetto per la diga...

    REP DEM CONGO - È stato firmato un protocollo d'intesa con un nuovo partner per la ripresa dei lavori della centrale idroelettrica di Katende che richiedono 300 milioni di dollari per essere completati: lo ha annunciato il consigliere principale per l'Economia e le Finanze del capo di Stato della Repubblica Democratica del Congo, Marcelin Bilomba, precisando che il memorandum è stato firmato tra lo Stato congolese e la banca americana AAB. "Questo partner finanziario ci darà lo slancio per completare i lavori e continuare con la trasmissione delle linee e la distribuzione", ha dichiarato Bilomba durante una conferenza stampa tenutasi lo scorso venerdì a Kananga, capitale della provincia centrale del Kasai, prima di aggiungere: "Se il partner non dà il via, penso che lo Stato congolese sia in grado di rilasciare 300 milioni di dollari per completare questo lavoro perché la volontà c'è". La diga di Katende è una centrale idroelettrica da 64 megawatt costruita sulla sponda destra del fiume Lulua, sub-affluente del fiume Congo. I lavori di costruzione sono ricominciati sette mesi fa, dopo un lungo periodo di fermo a causa di disordini nella regione. [CN]
  • Gabon Free

    Annunciate riforme per migliorare rilascio permessi...

    GABON - Migliorare il rilascio dei permessi di costruire nel settore privato è una priorità per il governo del Gabon: è quanto dichiarato dal ministro della Promozione degli Investimenti e dell'Abitazione, Carmen Ndaot, durante una riunione tecnica tenuta qualche giorno fa a Libreville sulla riforma del rilascio dei permessi di costruzione. "A livello di Consiglio dei ministri, è stata adottata una tabella di marcia per le riforme del Doing Business nel periodo 2021-2023 come parte del Piano di accelerazione della trasformazione", ha affermato il ministro per la promozione degli investimenti", ha dichiarato la Ndaot, spiegando che al fine di migliorare la sua posizione nel rapporto Doing Business - nel quale il paese, classificato al 169° posto su 190 nell’edizione 2019, ha ottenuto un punteggio di 141 sul criterio per la concessione di un permesso di costruzione -, il Gabon ha avviato una serie di riforme, tra cui l'edilizia abitativa. Attuata dall'Agenzia nazionale per l'urbanistica, le opere topografiche e il catasto (Anuttc) - responsabile del parere tecnico per il rilascio del permesso di costruire - e dai municipi di Libreville, Owendo e Akanda, la riforma ruota attorno a l'attuazione di meccanismi di monitoraggio per valutare i tempi di elaborazione delle domande di permesso di costruire; al miglioramento del controllo della qualità degli edifici attraverso un sistema di ispezioni graduali e basate sul rischio durante la costruzione; alla digitalizzazione del processo di rilascio del permesso di costruire; all’attuazione dei controlli effettuati prima, durante e dopo i lavori di costruzione; e al rilascio della dichiarazione di fine lavori e del certificato di conformità. “Questo è proprio lo scopo della Task Force implementata nell'ambito del Piano di accelerazione della trasformazione che lavorerà sul monitoraggio dell'attuazione delle sue riforme e sulla loro valutazione, ovviamente con tutte le amministrazioni interessate, compresi i beneficiari con il settore privato”, ha concluso Carmen Ndaot. [CN]