Nigeria

Senato approva legge su industria petrolifera

NIGERIA – Il Senato federale di Abuja, la camera alta del Parlamento nigeriano, ha approvato un atteso provvedimento legislativo destinato a riformare il settore dell’industria petrolifera nel Paese dell’Africa occidentale.

(150 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Nigeria Free

    Calcio, accordo triennale tra As Roma e Federazione...

    NIGERIA - L’AS Roma continua la sua marcia di avvicinamento verso la Nigeria - segnato nei mesi scorsi dalla creazione di un account twitter in lingua pidgin. In una nota, il club calcistico della capitale italiana ha riferito di aver siglato ad Abuja un accordo con la Federazione calcistica nigeriana (Nff) per collaborare “dentro e fuori dal campo con l’obiettivo a lungo termine di far disputare al club giallorosso un’amichevole in Nigeria”.  L’accordo, della durata di tre anni, prevede che le due parti condividano le proprie esperienze nel mondo del calcio, del business e dei media.  Secondo la nota, la Roma offrirà supporto tecnico e operativo alla Federazione, oltre a una serie di consulenze sui metodi di allenamento delle squadre giovanili, sulla crescita dei calciatori, sull’amministrazione nel mondo del calcio e sui digital media. La Nff, parallelamente, contribuirà alle iniziative dell’AS Roma in Nigeria per coinvolgere sempre di più gli amanti del calcio nel Paese africano. Nei prossimi mesi, i funzionari della Federazione calcistica nigeriana si recheranno nella capitale italiana per fare visita al settore giovanile giallorosso, al fine di apprendere le migliori competenze sul campo, che verranno poi messe a disposizione delle selezioni nazionali di tutte le età. Il club terrà dei seminari per condividere le proprie conoscenze calcistiche e organizzerà una serie di workshop sul mondo dei digital media in Nigeria, per gli addetti ai lavori delle squadre locali. “Questa è una partnership entusiasmante e all’avanguardia per entrambe le parti”, ha dichiarato Manolo Zubiria, Chief Global Sporting Officer dell’AS Roma. “Il nostro club è noto in tutto il mondo per avere un settore giovanile di grande esperienza e per aver fatto crescere il più alto numero di professionisti rispetto a qualsiasi altro club in Italia. La Nigeria è una nazione che vive di calcio e non vediamo l’ora di condividere le nostre conoscenze con loro. Siamo inoltre aperti all’idea di collaborare con la Nff e i loro partner per valutare la possibilità di aprire in futuro un’accademia ufficiale dell’AS Roma in Nigeria”. Alla cerimonia della firma della partnership erano presenti il ​​presidente della Nff Amaju Pinnick, il primo vicepresidente Barr. Seyi Akinwunmi e il secondo vicepresidente Shehu Dikko, assieme a Massimo Tarantino, responsabile del Settore Giovanile giallorosso, a Paul Rogers, Head of Strategy dell’AS Roma, e a Ighodalo Ifada, Head of Africa per la Sportfront GmbH. “Siamo entusiasti di questa partnership unica con l’AS Roma”, ha dichiarato il presidente della Nff Amaju Pinnick. “Abbiamo lavorato molto per elevare la nostra federazione a livello globale. E il fatto che la Roma abbia scelto di collaborare con la Nigeria rispetto a qualsiasi altra nazionale africana è un indicatore del rispetto che il nostro marchio e il nostro Paese godono nel calcio internazionale. La Roma è una delle squadre di calcio più rispettate al mondo, con un’ottima reputazione per lo sviluppo di giovani talenti. Riteniamo che questa partnership possa essere incredibilmente vantaggiosa per la squadra nazionale nigeriana a tutti i livelli di età e per il calcio del nostro Paese nel suo insieme. La Roma ha mostrato un incredibile supporto per le Super Eagles durante lo scorso Mondiale ed è riuscita ad abbracciare moltissimi tifosi di calcio nigeriani, lanciando un account Twitter in Pidgin. Non vediamo l’ora di svelare tutti gli entusiasmanti progetti e le iniziative di questa partnership”.
  • Ghana Free

    Malattia CSSV rallenta la produzione di Cacao

    GHANA - La produzione di Cacao del Ghana, secondo produttore al mondo, per la stagione 2019/2020 sarà leggermente inferiore alla media degli ultimi anni.

    Lo riferisce l’ente nazionale di regolazione del Cacao, prevedendo che il Ghana produrrà nella nuova stagione 850.000 tonnellate di cacao, all'estremità inferiore dei livelli medi, a causa di una malattia che ha colpito i germogli delle piante.

    La produzione annuale di cacao del Ghana è in genere compresa tra 850.000 e 900.000 tonnellate, sebbene il paese avesse una previsione ufficiale di 900.000 tonnellate per l'attuale stagione 2018/19, che termina questo mese.

    “La diffusione del Cacao swollen shoot virus (CSSV) è il principale fattore di riduzione della produzione", ha detto Joseph Boahen Aidoo, amministratore delegato del Ghana Cocoa Board (Cocobod), parlando con l’agenzia di stampa inglese Reuters a margine dell'European Cocoa Forum tenutosi a Lisbona.

    Aidoo ha anche affermato che il Ghana annuncerà il prezzo ufficiale del raccolto per la stagione 2019/20 il 1 ottobre. Il prezzo del raccolto è un prezzo fisso fisso annuale, pagato dal governo agli agricoltori ogni stagione.

    La produzione di cacao del Ghana dovrebbe scendere a 830.000 tonnellate nella stagione 2018/19, che termina questo mese, a causa del clima sfavorevole e del CSSV, secondo l'International Cocoa Organization (ICCO).

    Il  Ghana sta lottando contro la malattia, al punto che Cocobod ha ripiantato 400.000 piante di cacao su 400.000 ettari.

    Ci vorranno almeno dai tre ai cinque anni affinché le superfici ripiantate entrino in produzione.

  • Niger Free

    Presidente procede a leggero rimpasto di governo

    NIGER - Il presidente del Niger Mahamadou Issoufou ha proceduto ad un rimpasto tecnico del suo governo, caratterizzato dal ritorno dell'ex ministro delle finanze Hassoumi Massaoudou, che diventa ministro di stato per la presidenza della Repubblica.

    Lo ha annunciato il Segretariato generale del governo, precisando che Massaodou, oggi un membro influente del Comitato Esecutivo del Partito nigerino per la democrazia e il socialismo (PNDS, al potere), era stato rimosso dal suo incarico durante un rimpasto lo scorso febbraio.

    Nel rimpasto di venerdì, Issoufou Katambé, uomo vicino al capo di stato e precedentemente ministro dell'idraulica, sostituisce al ministero della Difesa Kalla Moutari, che prende il suo portafoglio.

    Foumakoye Gado (Petrolio) ottiene il grado di Ministro di Stato, mentre Alhaka Alhada diventa Ministro delegato all'interno.

  • Togo Free

    Governo ottiene finanziamento per infrastrutture...

    TOGO - Il Togo ha ottenuto un finanziamento per realizzare un importante progetto stradale nel nord del paese.

    Lo riferisce la stampa locale, precisando che il governo di Lomé ha ottenuto un prestito di 20 miliardi di franchi CFA (33,6 milioni di USD) dalla Banca di Sviluppo dell’Africa Occidentale (BOAD) per il finanziamento parziale di un progetto nel nord.

    Il ministro dell'Economia e delle finanze togolese Sani Yaya e il presidente della BOAD Christian Adovelande hanno firmato i documenti dell'accordo giovedì scorso presso la sede dell'istituto finanziario nella capitale togolese.

    Il prestito servirà a finanziare, in parte, il progetto di sviluppo e asfaltatura di 60 km di strada tra Katchamba e Sadori, che prevede la costruzione di due ponti sui fiumi Kara e Koumongou.

    Con questo nuovo stanziamento, precisa una nota della Boad, sale a 1 miliardo di dollari l'ammontare totale degli impegni BOAD in Togo, tutti i settori combinati, inclusi i 413,44 milioni di dollari dedicati al settore delle infrastrutture di trasporto.

    "In particolare, il progetto ridurrà i tempi di percorrenza su strada del 66 percento e i costo di manutenzione del veicolo di almeno il 60 percento", afferma l'istituto finanziario.

    Il ministro Sani Yaya ha spiegato che il prestito sarà utilizzato anche per fornire servizi di controllo e supervisione delle costruzioni, nonché lavori connessi a beneficio delle comunità della zona come la costruzione di edifici scolastici, lo sviluppo di pozzi, la costruzione di capannoni coperti per i mercati.

    Tra il 2010 e il 2018, nel Togo sono stati effettuati oltre 800 km di riabilitazione, rinforzo, sviluppo e asfaltatura di strade e strutture ingegneristiche, per un totale di quasi 680 miliardi di FFA (1,14 miliardi di dollari).

    "Nello stesso periodo, oltre 4.000 km di strade rurali sono state costruite e ripristinate per oltre 61 miliardi di franchi CFA (102, 52 milioni di dollari)", ha dichiarato il ministro dell'Economia e delle finanze Sani Yaya.

  • Costa Avorio Free

    A fine mese le Giornate del cacao e del cioccolato

    COSTA D’AVORIO – I protagonisti della filiera cacao e cioccolato sono invitati a partecipare alla VI edizione della Giornata Internazionale dedicata a questo settore, prevista a fine mese in Costa d’Avorio, primo produttore mondiale di cacao.     L’iniziativa si estende in realtà su tre giornate, dal 30 settembre al 2 ottobre, ed è organizzata da Consiglio del Caffè-Cacao, l’authority per la regolazione e lo sviluppo della filiera.     Al centro delle riflessioni quest’anno sarà il tema “Le sfide per un reddito dignitoso ai produttori”, legato alle recenti vicende legate ai prezzi della materia prima che hanno ritmato gli ultimi mesi nel settore.     All’evento sono attesi circa 10.000 partecipanti e circa 50 grandi aziende che gravitano attorno alla produzione e alla distribuzione. [CC]
  • Nigeria Free

    Approvata creazione nuovi parchi industriali

    NIGERIA - Il presidente federale Muhammadu Buhari ha approvato la creazione di sette nuovi parchi industriale al fine di sostenere il piano governativo per la Rivoluzione industriale nigeriana.

    A renderlo noto è stato il direttore esecutivo facente funzioni dell’Autorità nigeriana per le zone industriali delle esportazioni (NEPZA), Terhemba Nongo  precisando che i parchi saranno situati a Lekki nello stato di Lagos; a Makurdi nello stato di Benue; a Benin stato di Edo; a Ilorin nello stato di Kwara; a Sokoto; e infine a Gombe e Abakiliki nello stato di Ebonyi.

    Nongo ha inoltre detto che la realizzazione delle zone economiche speciali di Ilorin, Makurdi e Sokoto è già quasi completata.

    “Ognuna delle zone dovrebbe essere capace di garantire la creazione di un minimo di 50.000 nuovi posti di lavoro, per un totale quindi di almeno 350.000 nuovi posti di lavoro diretti - ha detto Nongo - Considerando anche l’indotto la creazione delle economiche speciale può favorire la creazione di un milione di nuovi posti di lavoro”. [MV]