Burkina Faso

Allo SPACE soluzioni per formazione e vaccini

BURKINA FASO –  Torna regolarmente ogni anno da cinque anni perché ha scoperto che lo SPACE offre risposte a numerose problematiche che incontra nel suo Paese, il Burkina Faso, Harouna Swadogo, uno dei visitatori del Salone internazionale delle produzioni animali (SPACE) in corso dal 12 settembre a Rennes, nella regione francese della Bretagne. Operatore privato della filiera avicola, Swadogo cerca qui soluzioni alle non poche problematiche che incontra nel proprio Paese.

(307 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Niger Free

    Uranio, azienda canadese ottiene nuova licenza...

    NIGER - La compagnia estrattiva canadese GoviEx Uranium ha comprato un nuovo permesso esplorativo adiacente al progetto di Madaouela, nei pressi di Arlit, nel Nord del Niger. La nuova licenza occupa il territorio di Agaliouk e consente all’azienda di ampliare il progetto minerario e di renderlo più interessante dal punto di vista economico.

    Il piano di sviluppo presentato nel 2015 dalla GoviEx Uranium prevedeva una durata di vita per la miniera di 18 anni, una previsione che non includeva Agaliouk. L’azienda canadese ha preso possesso della licenza nel 2007, ma per molti anni non ha condotto intense attività.

    L’uranio è la principale risorsa mineraria del Niger ed accanto alle posizioni della GoviEx operano già da decenni le filiali della francese Areva, la Somair e la Cominak.

    La GoviEx opera anche in Mali per l’estrazione di rame, argento ed uranio a Falea, e in Zambia, sul progetto uranio di Chirundu e Kariba Valley. [CC]
  • Ghana Free

    Allo studio creazione di una Banca per lo sviluppo...

    GHANA - Il ministro delle Finanze ghanese, Ken Ofori-Atta, ha annunciato l’intenzione del governo guidato dal presidente Nana Akufo-Addo di stabilire una Banca per lo sviluppo nazionale, il cui obiettivo dovrà essere mobilitare capitali privati verso la trasformazione agricola e industriale.

    A darne notizia sono i media locali, specificando che il governo di Accra ha già incaricato un gruppo di lavoro tecnico di studiare un programma d’azione.

    Ofori-Atta non ha specificato nessuna data per il lancio previsto del nuovo istituto bancario, ma ha detto che la decisione è legata alla volontà di rafforzare il settore finanziario nazionale per “muovere il Ghana oltre gli aiuti allo sviluppo”.

    “Sono necessari strumenti finanziari innovativi e di lungo termine per sostenere lo sviluppo economico, la maggiore produttività e la creazione di nuove opportunità di lavoro - ha detto Ofori-Atta - Ristruttureremo il Fondo ghanese per l’investimento delle infrastrutture (GIIF) con l’obiettivo di mobilitare anche capitali privati stranieri”. [MV]
  • Senegal Free

    Air Senegal ordina due Airbus A330neo

    SENEGAL – La compagnia aerea di bandiera Air Senegal e il costruttore europeo Airbus hanno firmato un protocollo per l’acquisto di due velivoli A330neo. Una transazione che costerà circa mezzo milione di euro all’azienda senegalese, la prima compagnia africana a dotarsi di questo aereo di nuova generazione.

    La transazione è un’opportunità per il costruttore europeo, un po’ in affanno,e vuole essere un’opportunità verso la crescita anche per il Senegal: “L’aviazione è un catalizzatore della crescita economica del Paese. Questa transazione dimostra le ambizioni del Senegal in termini di crescita economica e si inserisce nella strategia per la progressione del Paese come definita nell’ambito del Piano Senegal Emergente” ha affermato Philippe Bohn, CEO ai Air Senegal.

    L’accordo per la transazione è stato raggiunto durante il Salone dell’aeronautica di Dubai, alla presenza di Maimouna Ndoye Seck, ministro del Trasporto aereo e dello Sviluppo delle infrastrutture aeroportuali. [CC]
  • Togo Free

    Inaugurate mini centrali fotovoltaiche

    TOGO - Una mini centrale fotovoltaica, in grado di fornire elettricità a 500 nuclei abitativi, è stata inaugurata dal presidente della Repubblica Faure Gnassingbé ad Assoukoko, a 200 km a nordovest dalla capitale, Lomé.

    L’impianto è stato realizzato con finanziamenti della Commissione dell’Unione economica e monetaria dell’Africa occidentale (UEMOA), attraverso il programma regionale per lo sviluppo delle energie rinnovabili e l’efficienza energetica.

    L’impianto è costato 900 milioni di franchi Cfa, pari a 1,4 milioni di euro, Della realizzazione si è incaricata la SABER, società africana per i biocarburanti e le energie rinnovabili.

    Nel sistema sono inclusi 9 km di cavi per alimentare 115 lampadari e 3 sistemi di adduzione d’acqua potabile.

    Una centrale simile era stata inaugurata dal presidente il 10 novembre scorso nella località di Bavou. [CC]
  • AfricaSenegal Free

    Forum di Dakar su pace e sicurezza, sogno di un...

    SENEGAL / AFRICA - “ Far tacere le armi all’orizzonte 2020 “ è  obiettivo espresso ieri da Moussa Faki Mahamat, presidente della Commissione dell’Unione Africana,  durante il IV Forum di Dakar sulla pace e la sicurezza in Africa.

    L’ambizioso progetto, forse utopico, sarà difficilmente raggiungibile  secondo il presidente senegalese Macky Sall, che ha voluto sottolineare l’inadeguatezza dei mandati delle forze di pace dell’Onu in Africa e ha lanciato un appello alla solidarietà mondiale in materia di  sicurezza. “Il terrorismo e le sue cause deve essere trattato ovunque con la stessa determinazione. Finché resterà una zona di vulnerabilità, continueremo ad essere  esposti alla minaccia” ha detto il presidente del Paese ospitante di questo vertice, organizzato con il sostegno della Francia.

    Di fronte alla minaccia terroristica, il Senegal ha difeso la  risposta militare, chiedendo maggiore comunicazione e coordinamento tra i servizi di intelligence.

    Al primo giorno di incontro, ieri, hanno partecipato anche il capo di Stato maliano, Ibrahim Boubacar Keita, e il presidente ruandese, Paul Kagame. [CC]
  • Ghana Free

    Al via colloqui con Exxon per perforazioni in acque...

    GHANA - Il governo di Accra ha avviato una serie di colloqui con la compagnia petrolifera statunitense Exxon Mobil relativi ad attività esplorative di idrocarburi in acque profonde al largo delle coste ghanesi.

    A dirlo è stato il vice-ministro dell’Energia, Mohamed Amin Adam, a margine di una conferenza sugli idrocarburi ad Accra.

    In base a quel che ha reso noto Adam, il governo ghanese ha deciso di procedere con una negoziazione diretta con Exxon Mobil senza passare per una gara aperta in considerazione della natura peculiare del giacimento e perché il Ghana deve ancora approvare i regolamenti attuativi per sostenere le procedure competitive aperte.

    Secondo una recente legge ghanese, infatti, i contratti petroliferi dovrebbero essere assegnati sulla base di procedimenti di gara aperti, ma sono consentiti anche negoziati diretti.

    Exxon Mobil ha firmato nel 2015 un memorandum d’intesa con il Ghana per valutare le risorse disponibili nella regione di Deepwater Cape Three Point (DCTP), 150 km al largo dalla costa, con profondità che variano tra 2000 e 4000 metri.

    “L’esplorazione in acque profonde è al di là delle nostre attuali competenze tecnologiche - ha detto Adam - crediamo quindi che operatori come ExxonMobil siano fondamentali per sbloccare il potenziale esistente”. [MV]