Sudafrica

I colossi della consulenza nell’occhio del ciclone del regulator sudafricano

SUDAFRICA – L’Autorità che regolamenta le società e la proprietà intellettuale (CIPC) ha sporto denuncia nei confronti degli uffici regionali delle società di consulenza KPMG e McKinsey per aver avuto legami con alcune società della famiglia Gupta, stretti collaboratori del presidente del Sudafrica Jacob Zuma e coinvolti in una serie di inchieste giudiziarie in corso.

(131 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Sudafrica Free

    Conferenza a Città del Capo sul futuro digitale delle...

    SUDAFRICA - Avrà luogo la settimana prossima, dal 25 al 27 febbraio, a Città del Capo la prima conferenza dedicata al futuro digitale delle ferrovie in Africa. Promossa dall’Unione internazionale delle ferrovie (UIC) e dall’Agenzia per il coordinamento e la pianificazione del Nuovo partenariato per lo sviluppo dell’Africa (NEPAD), la conferenza ha come “Africa: the Continent of the Digital Future for Rail”. La conferenza intende offrire per la prima volta opportunità per sviluppare e migliorare le sinergie tra politici, esperti del settore ferroviario, economisti, industria e aziende dell’ecosistema digitale africane (startup e università) per sostenere lo sviluppo delle ferrovie nel continente africano grazie alle tecnologie digitali. Maggiori informazioni sull’evento sono disponibili sul sito dell’UIC.
  • Madagascar Free

    Sospesa asta per blocchi petroliferi

    MADAGASCAR - L’Ufficio delle miniere nazionali e delle industrie strategiche (OMNIS), ente preposto dal ministero dell’Energia del Madagascar, ha reso noto di aver sospeso l’asta per l’assegnazione di licenze petrolifere in Madagascar. In base a quel che è stato reso noto, la sospensione è legata alla decisione del nuovo governo eletto di posporre a tempo indeterminato la fase competitiva. Maggiori dettagli sono attesi da una comunicazione che sarà diffusa nei prossimi giorni dal ministero dell’Energia del Madagascar. L’asta riguardava 44 blocchi offshore nel bacino di Morondava lungo la costa occidentale dell’isola, presso la foce del fiume omonimo, e sarebbe dovuta essere portata avanti in collaborazione con le società di sondaggi geologici TGS e BGP. [MV]
  • Sudafrica Free

    Approvata in Parlamento ’carbon tax’, in vigore da...

    SUDAFRICA - Il Parlamento sudafricano ha approvato un disegno di legge per la cosiddetta ‘carbon tax’ con l’obiettivo di ridurre le emissioni inquinanti. La norma prevede che a partire da giugno, le aziende che produrranno emissioni di carbonio sopra ad una determinata soglia saranno obbligate al pagamento di 120 rand (pari a circa 7,50 euro) per ogni tonnellata di CO2 prodotta in più. In base a quel che viene reso noto, ogni attività avrà il suo tetto emissivo e saranno offerti incentivi fiscali per ridurre al minimo l'impatto sull’economia e il commercio. L’approvazione arriva a nove anni dalla prima proposta di legge in materia, nel 2010: la norma, infatti, ha subito tre rinvii a causa delle critiche raccolte da compagnie d’estrazione, acciaierie e aziende di energia. “Il cambiamento climatico è la più grande sfida che deve affrontare l’umanità. Il Sudafrica intende fare la propria parte nello sforzo globale per ridurre le emissioni di gas serra”, ha dichiarato il vice-ministro delle Finanze sudafricano, Mondli Gungubele. [MV]
  • Zimbabwe Free

    Passi avanti verso svalutazione moneta e creazione...

    ZIMBABWE - Il governo dello Zimbabwe ha fatto passi avanti nel tentativo di creare una nuova valuta e stabilizzare l’economia nazionale, in crisi poiché la carenza di valuta estera ha alimentato l'aumento più rapido dei prezzi al consumo mai registrato nell’ultimo decennio. La banca centrale istituirà un mercato interbancario delle valute estere in cui le obbligazioni in circolazione saranno denominate in moneta elettronica (dollari RTGS), ha dichiarato il governatore John Mangudya in un briefing tenuto ad Harare. Denominando le obbligazioni come dollari RTGS “stabiliremo un tasso di cambio tra gli attuali equilibri monetari e la valuta estera”, ha detto Mangudya. “Il nuovo quadro è destinato a portare certezza, prevedibilità e funzionalità al mercato delle valute estere”. L'annuncio equivale a un'efficace svalutazione, secondo alcuni analisti. I dollari RTGS sarebbero utilizzati da tutte le entità incluso il governo per la valutazione di beni e servizi.
  • BotswanaLesothoSudafrica Free

    Un condotto di 600 km per portare l’acqua a Gaborone

    LESOTHO / BOTSWANA / SUDAFRICA - Il Botswana, il Lesotho e il Sudafrica condivideranno il costo della costruzione di un condotto di 600 km che correrà dal Lesotho attraverso il Sudafrica fino al Botswana. Lo ha rivelato Rapule Pule, specialista in risorse idriche della Orange-Senqu River Commission (Orasecom), a Francistown, la seconda città del Botswana. Orasecom è l'istituzione responsabile della gestione delle risorse del bacino del fiume Orange-Senqu, una risorsa transfrontaliera condivisa da Botswana, Namibia, Lesotho e Sudafrica. Il Lesotho ha un surplus di acqua che potrebbe derivare dai fiumi Senqu, Vaal e Orange. Due siti per la costruzione di dighe sono stati identificati dai consulenti lungo il fiume Makhaleng e uno studio di pre-fattibilità è stato condotto per trovare possibili siti per la costruzione di dighe. Le dimensioni e il costo delle dighe saranno determinati dallo studio di fattibilità, che è finanziato per un importo di 2,3 milioni di dollari dalla Banca africana di sviluppo. La Namibia non condividerà i costi in quanto è un osservatore del programma. Il progetto sarà probabilmente finanziato dai donatori e servirà soprattutto alle esigenze idriche di Gaborone, capitale del Botswana. [MS]
  • Sudafrica Free

    Risorse per infrastrutture prioritarie

    SUDAFRICA - Il governo sudafricano ricalibrerà le risorse a disposizione dando priorità al finanziamento del fondo per le infrastrutture messo a punto dal presidente Cyril Ramaphosa. In particolare, si creeranno le condizioni per implementare il fondo da 100 miliardi di rand da destinare alla realizzazione di infrastrutture chiave. Definendo il fondo infrastrutturale come “un pilastro centrale del bilancio e della ridefinizione delle priorità”, il ministro delle Finanze Tito Mboweni ha affermato che saranno accelerati progetti per un valore di 525 miliardi di dollari coinvolgendo il settore privato e le istituzioni finanziarie per lo sviluppo. Tra le priorità sono state indicate le strade e le opere legate all’acqua. Nel frattempo, il governo intende attingere ai finanziamenti e alle competenze del settore privato per aiutare a risolvere le sfide delle infrastrutture pubbliche, in particolare a livello comunale. Nel 2019/20, il Dipartimento dell'Energia piloterà questo approccio, che mira a creare un mercato per le società private che investono nell'adattamento di infrastrutture municipali con tecnologie energeticamente efficienti che riducano anche le perdite di energia nel sistema di distribuzione. [MS]