Africa

Africa/Afriche: convegno a Milano su educazione e lavoro

AFRICA – Avrà luogo lunedì 21 maggio a Milano, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, un evento dal titolo “Africa/Africa. Educazione e lavoro, trampolini per lo sviluppo”.

Organizzato in occasione dell’uscita del nuovo numero del periodico online della Fondazione per la Sussidiarietà ‘Atlantide’ in collaborazione con l’organizzazione non governativa AVSI, l’evento vedrà la partecipazione della presidente della fondazione E4Impact Letizia Moratti, del segretario generale di AVSI Giampaolo Silvestri e dell’Ambasciatore della Costa d’Avorio in Italia, Janine Tagliante-Saracino.

Obiettivo dell’evento è raccontare le tante sfaccettature delle realtà del continente, troppo spesso associata unicamente ad aspetti problematici come migrazioni, guerre, boom demografico, povertà, siccità e carestie.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la locandina dell’evento. [MV]

© Riproduzione riservata

Ultimi articoli della sezione Africa

  • Africa Free

    AfDB firma accordo con i Paesi di lingua portoghese

    AFRICA – I Paesi della comunità lusofona e la Banca africana per lo sviluppo (AfDB) hanno firmato un accordo, il “Development Finance Compact for the Lusophone Countries of Africa”, che mira ad attirare investimenti verso i Paesi lusofoni, a rafforzare il ruolo del settore privato, e a potenziare lo sviluppo economico. Con 267 milioni di abitanti, i Paesi di lingua portoghese hanno un grande potenziale (insieme, sono il 4° produttore di petrolio mondiale), ma, come ha sottolineato il presidente dell’AfDB Akinwumi Adesina, non formano un blocco economicamente compatto alla stregua dei Paesi africani francofoni o anglofoni. Le situazioni dei singoli Paesi differiscono anche molto le une dalle altre. L’accordo tra la Banca e la CPLP (Comunità dei Paesi di lingua portoghese) è stato firmato durante il XII Vertice dei capi di Stato e di governo dell’organizzazione tenutosi a Capoverde, a Santa Maria, sull’isola di Sal. [CC]
  • AfricaR.D. Congo Free

    Il Congo con le sue ferite protagonista nella terza...

    RD CONGO - Il Congo e le sue ferite e contraddizioni saranno protagoniste oggi alla Casa del Cinema di Roma per la terza giornata del RomAfrica Film Festival. In programmazione c’è infatti il documentario pluripremiato ‘This is Congo’, realizzato dallo statunitense Daniel McCabe. Sarà una finestra senza filtri sulla Repubblica Democratica del Congo, seguendo le storie parallele di quattro persone e mostrando la resistenza unica di un popolo che vissuto conflitti e brutalità. Ieri al Festival - che è co-organizzato da Internationalia - casa editrice di InfoAfrica e Africa e Affari - è stata invece protagonista Giuliana De Sio. L’attrice italiana ha presentata ‘Il Console italiano - un film frutto di una collaborazione tra Italia e Sudafrica, girato nel paese africano. “Quella in Sudafrica - ha detto la De Sio - è stata una esperienza umana, sentimentale e professionale molto intensa. Girare questo film mi ha fatto conoscere una realtà che benché abbia compiuto importanti passi avanti è un paese che ha ancora molte questioni da dover risolvere”.
  • AfricaAfrica AustraleAfrica Orientale Free

    Una donna nominata alla guida della COMESA

    AFRICA ORIENTALE/ AUSTRALE – E’ Chileshe Kapwepwe, ex direttore supplente del Fondo monetario internazionale (FMI), il nuovo Segretario Generale del Common Market for Eastern and Southern Africa (COMESA), l’organismo sovraregionale che raccoglie circa 500 milioni di africani e uno dei mercati più vibranti del continente. La 59enne sig.ra Kapwepwe è originaria dello Zambia ed è la prima donna a ricoprire l’incarico, rilevandolo da Sindiso Ngwenya, che ha lavorato per 34 anni presso l'ente regionale a vario titolo. Al momento della sua nomina, Kapwepwe era presidente della Zambia Revenue Authority (ZRA) e, nel governo del presidente zambiano Edgar Lungu, ha ricoperto anche il ruolo di vice ministro delle finanze. "La sig.ra Kapwwepwe sta assumendo la responsabilità di leadership con COMESA nel momento in cui l'organismo regionale ha fatto passi da gigante verso l'integrazione del mercato e l'armonizzazione dei programmi", si legge in una nota diffusa del Presidente Lungu. Comesa è la più grande organizzazione economica regionale in Africa, che si va estendendo con la recente ammissione di due nuovi membri: Tunisia e Somalia. La nomina della signora Kapwpwe è stata decisa durante il ventesimo vertice dei capi di Stato della Comesa, conclusosi ieri nella capitale dello Zambia, Lusaka.
  • Africa Free

    Giuliana De Sio alla seconda giornata del Romafrica...

    AFRICA - Ci sarà anche Giuliana De Sio oggi alla seconda Giornata del RomAfrica Film Festival. Manifestazione co-organizzata da Internationalia - editore di InfoAfrica ed Africa e Affari - il Raff è cominciato ieri con al WeGil di Trastevere con la proiezione di Atto di Difesa, il più recente film sudafricano dedicato a Nelson Mandela di cui ieri ricorrevano i cento anni dalla nascita. Oggi il festival si trasferisce alla Casa del Cinema a Villa Borghese dove è prevista alle 18:00 la proiezione de ‘Il Console italiano’ coproduzione italo-sudafricana che vede Giuliano De Sio attrice protagonista. A presentare il film, oltre alla De Sio, ci sarà il regista Antonio Falduto. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. Per info sul festival e la programmazione: www.romafricafilmfest.com
  • AfricaAfrica AustraleAfrica OrientaleTunisia Free

    Tunisia entra nella COMESA

    TUNISIA - La Tunisia firmerà ufficialmente la sua adesione al Mercato comune per l'Africa orientale e meridionale (Comesa) in occasione di un vertice dei capi di stato e di governo dei paesi membri pianificati a Lusaka, capitale dello Zambia, 18 e 19 luglio. Lo hanno riferito ieri fonti diplomatiche tunisine, citate dai media locali e internazionali, precisando che la delegazione ufficiale tunisina presente al vertice Comesa di Lusaka che apre oggi sarà guidata dal ministro degli esteri Khemais Jhinaoui. "Una volta approvato come membro permanente di Comesa, la Tunisia avrà sistematicamente accesso alla zona di libero scambio triangolare che comprende, oltre a Comesa, l'EAC (Comunità dell'Africa orientale) e la SADC (Comunità di sviluppo dell'Africa australe), un organismo che riunisce quasi la metà dei paesi del continente ", ha dichiarato il ministero degli Affari esteri tunisino in una dichiarazione ufficiale. Le procedure di adesione della Tunisia a Comesa risalgono a gennaio 2016. La conclusione dell'accordo di adesione è stata completata nell'ottobre 2017. Fondata nel 1994, Comesa, con una popolazione totale di 520 milioni di abitanti, è uno degli attori economici e commerciali africani di maggiore successo.
  • Africa Free

    Si apre oggi con una dedica a Mandela il RomAfrica Film...

    AFRICA Sarà un RomAfrica Film Festival (Raff) nel segno dell’energia e della vitalità che sa esprimere il continente e nel segno di Nelson Mandela quello che si apre oggi a Roma per il quarto anno consecutivo. Proprio all’eroe sudafricano della lotta all’apartheid - che il 18 luglio avrebbe compiuto cento anni - sarà dedicata la giornata di apertura (ospitata al WeGil di Trastevere) con la proiezione del film Atto di difesa uscito nelle sale internazionali pochi mesi fa. Il film racconta i fatti legati al processo di Rivonia che videro la pronuncia del celebre discorso di Mandela “I’m ready to die” (Sono pronto a morire). “La scelta di dedicare l’apertura del festival a Mandela è stata un naturale riconoscimento a una figura che ha dato tanto al suo paese e al mondo intero. Senza Mandela oggi il mondo sarebbe stato peggiore” dicono i promotori del festival. “Il Raff - aggiungono - è stato inoltre riconosciuto come evento internazionale ufficiale di commemorazione dalla Nelson Mandela Foundation e la giornata inaugurale sarà organizzata insieme all’Ambasciata del Sudafrica in Italia”. La straordinaria forza che ha sostenuto Mandela introdurrà il tema scelto per questa quarta edizione del Festival, “Energia pura”. L’energia nella sua accezione più ampia: l’energia di donne che si muovono in contesti difficili, come nel film ‘Era meglio domani’ o nel film ‘La Bella e le bestie’, l’energia di chi vive e si impegna a modificare il presente con la sola forza dell’arte e della condivisione, come nel documentario ‘Burkinabè Rising’, l’energia dei giovani, che verrà fuori sia attraverso una selezione di corti, lungometraggi e documentari realizzati da giovani africani sia attraverso una vetrina dedicata a giovani italiani appartenenti alla seconda generazione di origine africana. Per gli autori dei corti realizzati da italiani di seconda generazione e giudicati migliori ci sarà un riconoscimento speciale messo a disposizione dalla Rai. La Radio Televisione Italiana, che anche quest’anno sosterrà il Raff, darà infatti l’opportunità di trascorrere alcune giornate a diretto contatto con tutta la realtà produttiva e creativa dell’azienda, nell’ambito dell’iniziativa Rai Porte Aperte, e grazie alla disponibilità della struttura Direzione Creativa / Promozione e Immagine, i vincitori potranno partecipare al ‘Making of’ di uno spot tv. Dopo la giornata inaugurale (solo su invito) di oggi, dal 19 al 22 luglio il RomAfrica Film Festival si sposterà alla Casa del Cinema a Villa Borghese dove l’ingresso sarà libero fino a esaurimento posti: saranno presentati film di recente produzione in anteprima o inediti in Italia, grazie anche al contributo di partnership con il Festival Panafricain du Cinéma et de la Télévision de Ouagadougou (Fespaco) e con il Luxor African Film Festival. Prevista inoltre la presenza di registi e attori. Tra le presenze confermate quella di Giuliana De Sio, protagonista del film ‘Il console italiano’ e di Mariam Al Ferjani, attrice protagonista del film tunisino ‘La Bella e le bestie’ - presentato in anteprima al Raff - storia di una donna costretta a combattere per i suoi diritti e la sua dignità. Il Festival è un progetto di Internationalia, Itale20, Le Réseau, Nina International ed è promosso da Eni; gode del Patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, della Regione Lazio e del Comune di Roma - Assessorato alla Crescita Culturale; tra i media partner ci sono RAI - Radio Televisione Italiana, Agi - Agenzia Italia. Gode inoltre del sostegno di Brussels Airlines e aderisce al circuito festival Spazio Indie della Cna.