Madagascar

Presidente uscente si candida alle elezioni di novembre

MADAGASCAR – Il presidente in carica Hery Rajaonarimampianina ha depositato la propria candidatura alle elezioni per la massima carica dello Stato, previste in Madagascar il prossimo 7 novembre.

(174 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Angola Free

    Privatizzazione di Angola Telecom fissata per quest...

    ANGOLA - Il processo di privatizzazione di Angola Telecom è previsto cominci nel corso di quest’anno, mentre è già in corso la valutazione degli asset societari. A renderlo noto è stato il ministro delle Telecomunicazioni e delle tecnologie dell’informazione, José Carvalho da Rocha, ricordando che la privatizzazione riguarda una quota del 45% delle partecipazioni della compagnia statale. Senza specificare l'importo che il governo si propone di raccogliere attraverso la privatizzazione della società, in considerazione anche della valutazione ancora in corso, il ministro ha sottolineato la necessità di coinvolgere un investitore internazionale che rispetti i requisiti per operare nel settore in linea con la licenza globale detenuta dalla compagnia. Angola-Telecom è infatti socio di maggioranza del consorzio Angola Cables che sta costruendo un cavo di collegamento sottomarino tra il continente africano e le Americhe, ritenuto strategico per il futuro delle comunicazioni a livello globale. [MV]
  • Mozambico Free

    In aumento debito pubblico, ma Banca centrale...

    MOZAMBICO - Il debito pubblico interno del Mozambico, compresi buoni del tesoro, obbligazioni e anticipi della Banca del Mozambico ha raggiunto 112.525 miliardi di meticais (circa 1,77 miliardi di dollari) alla fine di gennaio, secondo quanto riferito dalla Banca centrale. L’ultima dichiarazione della Commissione monetaria della Banca del Mozambico, in data 11 febbraio, ha riferito che il debito pubblico interno è aumentato di 9,3 milioni di dollari nel periodo intercorso dall'ultima riunione della commissione (13 dicembre 2018). Lo stesso documento ha aggiunto che gli importi dichiarati non tengono conto di altri valori del debito pubblico nazionale, come i contratti di leasing, nonché le passività scadute. Nonostante l'aumento del debito pubblico, la Banca del Mozambico ha affermato che le attuali condizioni dell’economia del Mozambico porteranno probabilmente a un’inflazione bassa e stabile a una cifra nel breve e medio termine. [MS]
  • AngolaZambia Free

    Accordo per maggiore controllo della frontiera in...

    ANGOLA / ZAMBIA - Le autorità doganali angolane e dello Zambia hanno firmato a Luanda un accordo per l’attuazione del piano d'azione comune per l’adozione di strategie volte a un maggiore controllo della frontiera comune. L’accordo è stato firmato dal direttore dei servizi doganali dell'Autorità tributaria generale (AGT), Celestino Culecalala, e dal capo della Commissione per i servizi doganali dello Zambia, Sidney Chibbabbuka. La cerimonia di firma si è svolta durante l’incontro tripartito tra le amministrazioni doganali dell’Angola, la Repubblica democratica del Congo (Rdc) e dello Zambia, tutti Paesi membri della Comunità per lo sviluppo dell'Africa australe (Sadc). Le parti hanno concordato sulla necessità di realizzare infrastrutture alla frontiera, migliorando la connessione dei sistemi informatici e aumentando i pattugliamenti per una maggiore raccolta di entrate doganali e altre imposte attraverso una stretta cooperazione tra le amministrazioni doganali. L’amministratore dell'AGT ha ricordato che, al fine di salvaguardare le sue frontiere, i tre Paesi limitrofi e con relazioni storiche importanti hanno firmato accordi di cooperazione e assistenza amministrativa reciproca in materia doganale, al fine di garantire lo scambio di informazioni, la corretta applicazione della legislazione doganale, la prevenzione e il perseguimento dei reati doganali. [MS]
  • Mozambico Free

    Alla Gmnk la gestione del progetto per la diga di...

    MOZAMBICO - Il Mphanda Nkuwa Hydroelectric Project Implementation Office (Gmnk) sarà l’ufficio responsabile del coordinamento e della realizzazione delle azioni necessarie per lo sviluppo dell’omonima diga. A riferirlo è stato il ministero delle Risorse minerarie e dell’Energia del Mozambico. Di recente creazione, il Gmnk anche il compito di creare, organizzare e mantenere un database, salvaguardando la proprietà intellettuale degli studi e tutta la documentazione incentrata sull’esecuzione del progetto. Nella nota del ministero si riferisce poi che sarà sempre il Gmnk a proporre misure per la risoluzione delle questioni in sospeso relative all'attuale concessione, nonché l'assunzione di servizi di consulenza specializzati nel settore delle transazioni. Il presidente Filipe Nyusi ha dichiarato nell'agosto 2018 che il progetto idroelettrico di Mphanda Nkuwa è una “impresa strutturale” e ha annunciato la fine della concessione al consorzio guidato dal gruppo mozambicano Insitec e dalla società di costruzioni brasiliana Camargo Corrêa, con il 40% ciascuno, oltre alla società elettrica di proprietà statale Electricidade de Moçambique (EdM). La diga di Mphanda Nkuwa è una struttura idroelettrica sul fiume Zambesi, a circa 60 chilometri a valle della diga di Cahora Bassa, e si prevede che produca 1.500 megawatt di elettricità quando entrerà in funzione. [MS]
  • Sudafrica Free

    Avviati lavori ampliamento aeroporto Johannesburg

    SUDAFRICA - Sono stati ufficialmente lanciati in questi giorni i lavori di ristrutturazione e ampliamento del più grande aeroporto del Sudafrica, l'aeroporto internazionale di Johannesburg OR Tambo. Lo riferisce la stampa locale, precisando una cerimonia ufficiale ha inaugurato la prima fase delle sette fasi previste nel piano da oltre 300 mln di dollari per l’ampliamento, il rinnovamento e lo sviluppo a uso misto dello scalo. Parlando durante la cerimonia di apertura dei lavori, la signora Pityi-Vokwana, il direttore generale dell'OR Tambo, ha affermato che la prima fase dei lavori, denominata "The Western Precinct development”, fa parte di una strategia per espandere la propria offerta e guidare nuove fonti di sviluppo per l'intera regione. La fase 1 del progetto di sviluppo comprenderà la costruzione di tre edifici a sei piani, comprendenti gli uffici centrali dell'Autorità per l'aviazione civile sudafricana (ACSA), un hotel, strutture per conferenze, servizi logistici e cinque livelli di parcheggio. Ci si aspetta che gli sviluppi soddisfino le crescenti richieste dei passeggeri e al tempo stesso estendano le strutture di carico midfield all'aeroporto per ospitare fino a due milioni di tonnellate di merci all'anno. Si prevede inoltre di migliorare la connettività dalla stazione di Gautrain agli hotel e alle strutture esistenti attraverso un ponte pedonale fino alla costruzione dei terminal internazionali. "Oltre allo sviluppo del Western Precinct, il piano di infrastruttura a lungo termine di OR Tambo prevede anche una ristrutturazione e ampliamento tanto della zona cargo quanto di quella passeggeri, ciascuno dei quali richiederà diversi milioni di dollari in ulteriori investimenti", ha aggiunto la signora Vokwana. I lavori di costruzione dovranno essere completati entro la fine del 2020. A gennaio la Società di gestione degli aeroporti del Sudafrica (ACSA) aveva annunciato un programma di lavori di riqualificazione ed espansione in tutti e sei i i principali scali nazionali, per un investimento stimato in una cifra pari a circa 1,6 miliardi di euro. Oltre a Johannesburg, lavori sono previsti anche agli aeroporti di Città del Capo, Durban George, East London e al Bram Fischer di Bloemfontein.
  • Sudafrica Free

    Tecnici internazionali per risolvere problemi forniture...

    SUDAFRICA - Un gruppo di ingegneri e tecnici internazionali sarà chiamato a contribuire alla soluzione dei problemi che costringono la compagnia sudafricana Eskom a interrompere le forniture di elettricità. Ad annunciarlo è stato il ministro delle Imprese pubbliche, Pravin Gordhan, nel corso del dibattito parlamentare che ha seguito il discorso sullo stato della nazione pronunciato dal presidente della Repubblica Cyril Ramaphosa. In base al testo del discorso di Gordhan inviato ai giornalisti, sarà l’italiana Enel a garantire l’assistenza tecnica necessaria a comprendere le problematiche in essere presso due centrali a carbone (Medupi e Kusile) inviando un team di ingegneri specializzati. Inoltre, il ministro delle Finanze Tito Mboweni annuncerà la settimana prossima le misure per risolvere la situazione finanziaria di Eskom. Questi punti, però, non sono stati pronunciati da Gordhan nel discorso fatto ai parlamentari a causa delle numerose interruzioni da parte dei rappresentanti dell’opposizione, che hanno accusato il presidente Ramaphosa di voler scorporare la compagnia Eskom come primo passo per procedere alla sua privatizzazione. Una circostanza seccamente smentita da Gordhan. [MV]