Angola

BNA, “troppa valuta pregiata usata per importazione alimentari”

ANGOLA – L’Angola spende una quota eccessiva di valuta pregiata internazionale per importare beni e prodotti alimentari.

(244 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Mozambico Free

    Un parco eolico a Calanga

    MOZAMBICO - La società China Energy Investment costruirà un parco eolico nel distretto di Manhiça, nella provincia di Maputo, con la capacità di produrre più di 100 megawatt di elettricità. La notizia è stata riferita da fonti di stampa locale.   Potendo contare su un finanziamento di 120 milioni di dollari da parte del governo cinese, l’impianto dovrebbe essere completato nel 2022. Secondo la portavoce del governo della provincia di Maputo, Olga Manjate, il parco eolico sarà installato a Calanga, vicino alla costa, a un’altitudine di 50-80 metri. La scelta del luogo è dovuta alla sua posizione geografica, che offre condizioni favorevoli per la costruzione e l’implementazione del progetto. Quest’ultimo prevede l’installazione di 30 turbine eoliche da due megawatt ciascuna, una sottostazione da 110 kilowatt (KW) e una linea con la stessa capacità di accesso alla sottostazione Zimbene da 275 KW situata nel distretto di Bilene, nella provincia meridionale di Gaza. Il progetto prevede anche la costruzione di una linea di 45 chilometri da 110 kilowatt collegata alla linea Zimbene, per soddisfare inizialmente la domanda di 60 kilowatt di elettricità. In una fase iniziale, la costruzione dell’impianto impiegherà quasi 400 lavoratori mentre nella fase operativa saranno una cinquantina gli impieghi, in particolare tecnici e personale di supporto. [MS]
  • Zimbabwe Free

    Rottamato sistema multivaluta

    ZIMBABWE - Il governo ha, con effetto immediato, rottamato il sistema multivaluta in vigore dal 2009 e ha ulteriormente criminalizzato il suo uso a fianco del dollaro Rtgs locale recentemente annunciato come valuta autonoma. La notizia è contenuta all’interno di una uscita straordinaria della gazzetta ufficiale a firma del ministro delle finanze Mthuli Ncube. “Con effetto dal 24 giugno 2019, la sterlina britannica, il dollaro degli Stati Uniti, il rand sudafricano, il pula del Botswana e qualsiasi altra valuta straniera non avranno più corso legale a fianco del dollaro dello Zimbabwe in qualsiasi transazione nello Zimbabwe”, si leggenellan nota. [MS]
  • Africa Australe Free

    Ferrovie: pronto entro l’anno un Piano regolatore...

    AFRICA AUSTRALE - Entro il 2019 l’Associazione delle ferrovie dell'Africa australe (Sara) presenterà un piano regolatore per lo sviluppo delle infrastrutture ferroviarie regionali, ritenuto fondamentale per coordinare gli sforzi infrastrutturali dei paesi della regione ed affrontare una serie di sfide che continuano a rappresentare una minaccia per il sistema di rete ferroviaria della SADC.

    A riferirlo, in un lungo articolo, è il quotidiano dello Zimbabwe (paese dove ha sede la Sara) The Herald che ha incontrato il direttore esecutivo dell’Associazione Babe Botana.

    Secondo Botana le ferrovie in tutta la regione sono ostacolate da infrastrutture carenti, attrezzature obsolete, disposizioni statutarie incoerenti, perdita delle figure professionali con competenze e scarso sviluppo tecnologico informatico. Tutti elementi che influiscono, negativamente, in larga misura sull'integrazione regionale.

    Secondo Sara, la riabilitazione delle linee ferroviarie della regione aiuterebbe le ferrovie a reclamare il ruolo centrale (perso a beneficio della rete stradale) e ad aumentare il commercio e l'integrazione intraregionali.

    Attualmente, i trasporti ferroviari rappresentano meno del 20% della quota di mercato nel settore dei trasporti a causa della forte concorrenza dei trasporti su strada.

    Il piano regolare delle ferrovie regionali, secondo Babe Botana, una volta completato fornirà un quadro preciso della situazione e dei problemi infrastrutturali con cui le linee ferroviarie della regione si trovano a dover fare i conti.

    Il piano regolatore delle ferrovie sarà finanziato dalla Development Bank of Southern Africa.

    "Il masterplan ha uno studio di pre-fattibilità che creerà anche un documento bancabile in cui identificheremo i progetti e li classificheremo in base alle loro priorità nei corridoi. Questo studio del master dovrebbe essere fatto nel corso di quest’anno” ha detto Botana ai giornalisti.

    "Abbiamo condotto diversi studi in termini di quelli che chiamiamo colli di bottiglia delle ferrovie regionali, identificazione di collegamenti mancanti e colli di bottiglia infrastrutturali e se mettiamo insieme tutti questi progetti, stiamo considerando oltre 100 milioni per l'intera regione.

    Parlando alla riunione, il neo-eletto presidente della Sara Thembi Moyo ha dichiarato che la sua lista di priorità per l’Associazione è anche quella di affrontare le questioni relative alla standardizzazione delle operazioni ferroviarie transfrontaliere, così da consentire il trasporto senza interruzioni delle merci come mezzo per migliorare l'agenda di re-industrializzazione della regione .

    "Le nostre ferrovie sono già collegate in termini di collegamenti fisici nella regione e vogliamo sfruttarla per assicurarci che diventi trasparente” ha detto la nuova presidente di Sara.

    .

  • Mozambico Free

    Banca Mondiale finanzia rafforzamento energetico

    MOZAMBICO - Ammonta a 420 milioni di dollari il finanziamento che la Banca Mondiale ha approvato a favore del Mozambico per sostenere opere nel settore energetico.

    Lo riferisce la stessa Banca Mondiale in una nota nella quale si precisa che l’istituzione finanziaria ha approvato donazioni e garanzie per 420 milioni di dollari USA per aiutare il Mozambico a rafforzare la capacità di trasmissione di energia sia interna che regionale e ad aumentare la capacità produttiva attraverso investimenti del settore privato.

    Il Temane Regional Electricity Project (TREP), che ha anche un finanziamento di 24 milioni di dollari da parte del Norwegian Trust Fund, è un'operazione integrata che coinvolge sia investimenti pubblici che privati. Il progetto prevede anche la costruzione di una linea di trasmissione ad alta tensione di 563 km tra Maputo e Vilanculos / Temane e un impianto a ciclo combinato da 400 megawatt a Temane.

    "Insieme, rafforzeranno la capacità produttiva e la capacità di trasmissione sia in Mozambico che in Sud Africa", aggiunge il comunicato, aggiungendo che il progetto consentirebbe investimenti privati ​​nella produzione di energia stimati in 750 milioni di dollari, andando a mobilitare oltre 1 miliardo di dollari in totale.

    TREP fa parte della "spina dorsale" del Mozambico, che è stata progettata per integrare i sistemi energetici separati del nord, centro e sud del paese e rafforzare il collegamento regionale con il Southern African Power Pool (SAPP).

    Il progetto di elettricità regionale di Temane comprende altre due operazioni dell'Agenzia internazionale per lo sviluppo, attualmente in corso di esecuzione in Mozambico con un finanziamento di 230 milioni, per migliorare l'affidabilità e l'efficienza del sistema elettrico esistente, introdurre riforme nella utility pubblica Electricidade de Mozambique e ampliare l'accesso all'elettricità.

  • Namibia Free

    Banche uniscono forze per grande progetto minerario

    NAMIBIA - Cinque banche commerciali africane stanno investendo fino a 375 milioni di dollari su un progetto minerario per l’estrazione di diamanti attraverso una imbarcazione. Il progetto fa capo alla divisione diamanti di Anglo American De Beers. Nedbank Namibia, Rmb Namibia, Standard Bank, Absa e Bank Windhoek hanno concordato di fornire l'80% del finanziamento di quella che sarà la più grande nave del genere. Debmarine Namibia - una joint venture 50-50 tra De Beers e il governo della Namibia - fornirà il saldo di 94 milioni. La nave, denominata AMV3, sarà la settima della flotta che fa capo alla joint venture Debmarine Namibia, estrarrà diamanti di alta qualità dal fondo dell’oceano utilizzando apparecchiature di rilevamento ad alta tecnologia. L’AMV3 ha la capacità di aggiungere 500.000 carati di produzione annuale dal 2022 e si prevede contribuirà in maniera significativa in tasse e royalties per la tesoreria della Namibia nei suoi primi cinque anni di produzione. “I diamanti di più alta qualità al mondo si trovano nel nostro oceano”, ha detto l’amministratore delegato di Debmarine Namibia Otto Shikongo. “Con questo investimento - ha aggiunto - saremo in grado di ottimizzare la nuova tecnologia per trovare e recuperare diamanti in modo più efficiente e soddisfare la crescente domanda dei consumatori”. [MS]
  • Zambia Free

    Annunciata legge per favorire partecipazione privati a...

    ZAMBIA - Il governo di Lusaka sta finalizzando un progetto di legge per favorire la partecipazione del settore privato all’implementazione di soluzioni off-grid alimentate attraverso le energie rinnovabili in Zambia.

    A dirlo è stato il ministro dell'Energia Mathew Nkhuwa, precisando che il progetto di legge è allo studio del ministero della Giustizia prima di poter essere presentato al Parlamento per la sua approvazione.

    Secondo Nkhuwa, il provvedimento è di importanza strategica per aumentare l’accesso all’elettricità in Zambia, in particolare nelle zone rurali, dove abita circa il 56% della popolazione nazionale ma meno del 7% ha accesso diretto all’elettricità: obiettivo del governo è riuscire a raggiungere un obiettivo del 51% entro il 2030. [MV]