R.D. Congo

Fondi dalla Cooperazione Italiana per operazioni sanitarie in Congo

RD CONGO – La vice-ministra degli Affari esteri e della cooperazione internazionale Emanuela Del Re ha annunciato lo stanziamento di un ulteriore contributo finanziario di 300.000 euro a sostegno delle operazioni di assistenza sanitaria che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sta mettendo in campo nelle regioni del Nord Kivu e Ituri della Repubblica Democratica del Congo.

A segnalarlo è stata la Farnesina, precisando che l’annuncio del nuovo stanziamento è stato dato in occasione della conferenza dei donatori a Ginevra.

Il contributo – che riguarda in particolare attività di trattamento sanitario, vaccinazioni, sepolture “sanitizzate” – si colloca in continuità con il sostegno che la Cooperazione Italiana ha assicurato per la risposta ad Ebola fin dallo scoppio dell’epidemia nel luglio dello scorso anno.

© Riproduzione riservata

Ultimi articoli della sezione Africa Centrale

  • Africa Centrale Free

    A marzo tavola rotonda su strade e trasporti

    AFR CENTRALE - Il segretariato generale della Comunità economica degli Stati dell’Africa centrale (ECCAS) sta organizzando il prossimo 19 marzo a Brazzaville in Repubblica del Congo una tavola rotonda sul settore dei trasporti nella regione.

    Obiettivo dell’iniziativa è definire un piano di finanziamento per una dozzina di progetti che dovrebbero essere realizzati tra il 2020 e il 2029.

    “Per stabilire le basi per lo sviluppo sostenibile e il successo dell'integrazione regionale, l'Africa centrale deve superare molte sfide, compresa la costruzione di una rete di trasporto multi-modale per favorire la circolazione di persone e merci", ha detto il segretario generale dell'ECCAS, Ahmad Allam-Mi.

    Organizzata con il sostegno della Banca africana di sviluppo (AfDB) sotto l'alto patrocinio del presidente congolese Denis Sassou-Nguesso, la tavola rotonda si propone di raccogliere tre miliardi di dollari per una prima fase di investimenti prioritari, che serviranno per proseguire gli sforzi compiuti dai Paesi membri dell’organizzazione per sviluppare strade e trasporti.

    Tra i progetti che saranno oggetto della discussione figurano la costruzione del ponte stradale e ferroviario tra Kinshasa in Repubblica democratica del Congo e Brazzaville in Repubblica del Congo, la riabilitazione  della strada Ouesso-Bangui-N’Djamena, la costruzione del tratto stradale mancante nel corridoio transafricano Pointe Noire-Brazzaville-Ouesso-Bangui-Ndjamena, nonché una serie di lavori di sviluppo fluviale, la riqualificazione di porti esistenti e la costruzione di nuovi porti e lo sviluppo di una serie di ormeggi sul fiume Oubangui e sui suoi affluenti. [MV]

  • Camerun Free

    Prestito dal Kuwait per progetto stradale

    CAMERUN - HA un valore pari a circa 15 milioni di euro il prestito concesso dal Fondo del Kuwait per lo sviluppo economico arabo (KFAED) al governo del Camerun.

    A darne notizia sono i media del Kuwait, precisando che i fondi saranno destinati a finanziare un progetto di riabilitazione della rete stradale nelle province centrali e meridionali del Paese centrafricano.

    I fondi, concessi sotto forma di prestito con grazie di cinque anni e durata di 22 anni, saranno utilizzati in particolare per finanziare i costi degli studi di fattibilità del progetto.

    Secondo quel che viene riportato, si tratta dell’ottavo prestito concesso dalla KFAED al Camerun. Complessivamente il Fondo kuwaitiano ha già concesso prestiti al Camerun per un valore complessivo pari a poco meno di 100 milioni di euro. [MV]

  • R.D. Congo Free

    Annunciata visita in Vaticano del presidente Tshisekedi

    RD CONGO – Sarà in visita in Vaticano “nei prossimi giorni” per un incontro con il Pontefice, il presidente della Repubblica Democratica del Congo, Felix Tshisekedi. Lo riferisce il giornale Kinshasa Times, precisando che i preparativi della visita sono stati all’ordine del giorno di un incontro al Palazzo della Nazione fra il presidente e il cardinale Fridolin Ambongo, arcivescovo della capitale, Kinshasa. Il giornale ricorda che Tshisekedi aveva incontrato il Papa nella Basilica di San Pietro in occasione del concistoro per la creazione di 13 cardinali, tra cui Ambongo. Nell’incontro con il capo di Stato, il cardinale ha fatto un resoconto della sua visita di compassione nella provincia del Nord-Kivu, in particolare nella zona di Beni-Butembo. Il presidente ha ribadito al cardinale la sua determinazione a lottare contro le forze negative che seminano la violenza nella regione. [CC]
  • Guinea Equatoriale Free

    Previsto aumento produzione petrolifera

    GUINEA EQUATORIALE - Entro il prossimo mese di ottobre la produzione petrolifera della Guinea Equatoriale aumenterà di circa 20.000 barili al giorno.

    A dirlo è stato il ministro del Petrolio, Gabriel Obiang Lima, citando come motivo alla base dell’aumento le nuove scoperte realizzate al largo delle coste del Paese.

    La Guinea Equatoriale, che è anche membro dell'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (OPEC), attualmente produce circa 120.000 barili di greggio al giorno.

    Obiang Lima ha inoltre rivelato che ad aprile verrà annunciato un nuovo round per l’assegnazione di licenze esplorative per quattro o cinque blocchi offshore attraverso trattative dirette.

    Sempre ad aprile, ha aggiunto il ministro del Petrolio, saranno anche annunciati i protocolli d’intesa per la realizzazione di due nuove raffinerie, che dovrebbero avere una capacità di lavorazione pari complessivamente a 40.000 barili al giorno, per un valore pari a circa un miliardo di dollari. [MV]

  • Camerun Free

    A Bologna presentazione progetto per cacao e caffè...

    CAMERUN - Martedì 21 gennaio si terrà a Bologna, presso il palazzo dell’Archiginnasio a Bologna, la conferenza di presentazione di un progetto di formazione rivolto a giovani agricoltori nella coltivazione di cacao e caffè sostenibili in Camerun.

    A segnalarlo è l’Accademia nazionale di agricoltura (ANA) insieme al Consolato del Camerun di Milano e l’Associazione per gli scambi Italia-Camerun (ASICA), precisando che il progetto denominato “New Gneration” prevede la collaborazione con il dipartimento di Scienze e tecnologie agro-alimentari dell’Università di Bologna.

    In base alle informazioni a disposizione, il progetto prevede l’organizzazione di orsi triennali di formazione per i giovani dei villaggi rurali ai quali, al termine degli studi, vengono assegnati circa 5 ettari di terreno con l’obbligo di piantare, per i primi tre anni, almeno un ettaro di frutteto a cacao o caffè.

    Per approfondire è possibile consultare l’invito alla conferenza qui in allegato.

  • Africa CentraleCamerunGabonGuinea EquatorialeRepubblica Congo Free

    Finanziamenti Bdeac per progetti di integrazione...

    AFRICA CENTRALE - Il consiglio dei direttori della Banca di sviluppo degli Stati dell’Africa centrale (Bdeac) ha approvato il finanziamento di una serie di progetti per un totale di 213 milioni di dollari. Ad essere finanziati saranno progetti di integrazione regionale che saranno avviati in Camerun, Congo, Gabon e Guinea Equatoriale.  In prevalenza si tratterà di progetti che rientrano nei settori dell’energia, del social housing, dell’agroindustria, della microfinanza e della zootecnia.  “La loro attuazione non solo migliorerà in modo significativo la qualità della vita delle popolazioni, ma rafforzerà anche l’integrazione regionale, in particolare attraverso le interconnessioni delle reti elettriche della Guinea equatoriale e del Gabon”, ha riferito la stessa Bdeac in una nota. [MS]