Camerun

Ad aprile la Fiera internazionale del Commercio a Douala

CAMERUN – La prima edizione della Fiera Internazionale degli affari e del Commercio di Douala / Forum internazionale delle Pmi – FIAC-PMEXCHANGE – si terrà dal 4 al 19 aprile prossimo.

(154 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Centrale

  • Ciad Free

    Presidente Deby in guerra contro Boko Haram, scatta l...

    CIAD – Si chiama “Rabbia di Boma” l’operazione militare annunciata dal presidente Idriss Deby Itno per sradicare il gruppo armato Boko Haram dalla regione del Lago Ciad. L’operazione è una risposta armata alla strage compiuta il 24 marzo dal gruppo radicale nigeriano contro una base militare a Boma, con un bilancio di almeno 98 morti. Capo suprema delle Forze armate, Deby si trova da una settimana a Boma per riorganizzare le truppe e pianificare l’attacco, insieme al capo di stato maggiore e a vari capi militari. In elicottero Deby si è anche recato nella località nigerina frontaliera di N’Guingmi, per riferire dell’operazione ai capi locali e ai capi della forza multinazionale mista. E’ imminente, secondo gli annunci ufficiali, l’attacco coordinato terrestre, fluviale e aereo. “Dobbiamo sconfiggere il terrorismo per permettere alle nostre popolazioni e soprattutto a quelle del Lago Ciad di vivere in pace. E’ tutto il significato del combattimento svolto dai nostri valorosi soldati contro gli illuminati di Boko Haram” si legge sul conto Twitter del capo dello Stato. [CC]
  • Camerun Free

    Chiesto prestito ad Afreximbak per importare prodotti...

    CAMERUN – Il presidente della Repubblica Paul Biya ha autorizzato l’apertura di negoziati con l’AfreximBank, banca di finanza commerciale per l'Africa, per ottenere un prestito. Il finanziamento richiesto ammonta a 300 milioni di euro e mira ad avere liquidità per importare prodotti petroliferi da parte della Sonara, l’azienda pubblica di raffinazione. Dal 31 maggio 2019 la Sonara è diventata anche importatrice di carburante, oltre ad essere l’azienda incaricata della raffinazione del greggio, per aprire l’azienda alle attività commerciali.. Nel giugno del 2019, un incendio aveva drammaticamente danneggiato gli impianti della Sonara presso la raffineria di Limbe, l’unica del Paese. [CC]
  • Africa Centrale Free

    Ministri Economia e Finanze pensano a soluzioni contro...

    A CENTRALE – L’impatto del covid-19 è stato l’unico argomento dell’incontro dei ministri dell’economia e delle finanze della Comunità economica dell’Africa centrale svoltosi a Brazzaville il 28 marzo. Ai governi del blocco – Ciad, Camerun, Congo Brazzaville, Gabon, Guinea Equatoriale, Repubblica Centrafricana – è stato consigliato di negoziare le riduzioni o cancellazioni dei debiti esteri, che secondo una valutazione della Banca africana per lo sviluppo (AfDB) ammontava nel 2018 al 27% del Pil della regione. Riuniti in sessione straordinaria, i ministri dell’Africa centrale hanno anche deciso di mettere a disposizione il budget da 90 miliardi di Cfa (pari a 137 milioni di euro) per il finanziamento di progetti pubblici dedicati alla lotta alla pandemia di coronavirus e al potenziamento dei sistemi sanitari nazionali. Altri provvedimenti saranno presi per aiutare le aziende a fronteggiare le conseguenze dovute alle restrizioni imposte dal virus. [CC]
  • R.D. Congo Free

    Intesa per portare internet ad alta velocità in...

    RD CONGO - Konnect Africa, una consociata di Eutelsat Communications, Schoolap e Flash Services hanno annunciato la firma di un protocollo d’intesa per collegare diverse migliaia di scuole in tutta la Repubblica Democratica del Congo alla rete Internet. L’iniziativa rientra nel progetto Schoolap e gli ultimi sviluppi sono stati riferiti attraverso un comunicato.  Schoolap ha lo scopo di fornire alle scuole una connettività internet ad alta velocità, fornendo l’accesso a una piattaforma digitale di contenuti educativi ufficialmente riconosciuti e materiale didattico di qualità. La prima fase del progetto mira a collegare 3.600 scuole private nei prossimi 12 mesi, sfruttando la capacità satellitare e l’esperienza tecnica di Konnect Africa, in particolare in termini di installazione. Ogni scuola si abbonerà a un pacchetto "Home Unlimited o plus", che darà accesso a un servizio Internet ad alta velocità. In una fase successiva, è prevista la distribuzione del progetto a diverse decine di migliaia di scuole. L’inclusione digitale rientra fra le priorità del governo. [MS]
  • Camerun Free

    Richiesta finanziamento per semi soia e cotone

    CAMERUN - Il governo del Camerun ha rivolto una richiesta di finanziamento alla International Islamic Trade Finance Corporation (Itfc) allo scopo di acquistare semi di soia e cotone. Il finanziamento richiesto è di 106,9 milioni di dollari.  Con un decreto presidenziale del 19 marzo scorso, il ministro dell’Economia è stato autorizzato a firmare un accordo di prestito con l’Itfc. Secondo il governo, le risorse da acquisire aiuteranno a rilanciare le operazioni di giganti industriali come Sodecoton, che nel 2017 non è riuscito a posizionare il suo olio di soia e la sua farina di soia. La Islamic Development Bank - cui fa capo Itfc - è un’istituzione multilaterale per il finanziamento dello sviluppo focalizzata sulla finanza islamica situata a Jeddah, in Arabia Saudita. Vi sono 57 Stati membri della banca, tutti fanno parte dell’Organizzazione per la cooperazione islamica (Oic). [MS]
  • Camerun Free

    Aperta nuova finestra di finanziamento per PMI agricole

    CAMERUN - La Banca camerunese delle piccole e medie imprese (BC-PME) ha aperto una nuova finestra di finanziamento riservata alle aziende che operano nel settore agricolo in Camerun.

    A darne notizia sono i media locali, dai quali si apprende che lo strumento è stato reso possibile grazie a un accordo tra l’istituto bancario e l’Agenzia governativa per le piccole e medie imprese sulla trasformazione e la valorizzazione della filiera agricola firmato nell’ambito del programma di cooperazione Transagri, promosso dall’Agenzia francese di sviluppo (AFD).

    Secondo quel che viene reso noto, l’iniziativa mira a rafforzare le competenze delle risorse umane, avrà una durata prevista di un anno e prevede uno stanziamento iniziale del valore pari a circa mezzo milione di euro.

    Per sostenere la riuscita dell’iniziativa, la BC-PME aprirà nuovi uffici specificatamente dedicati ai settori agricolo e agroalimentare a Yaoundé, Douala, Bafoussam e Garoua.

    Particolare attenzione sarà riservata ai settori della produzione e della trasformazione dei cereali (grano, mais, riso, miglio, sorgo, fagioli, soia), dell’acquacoltura, della palma da olio, dell’ananas e del pollame. [MV]