Zimbabwe

Allo studio quotazione compagnia mineraria statale

ZIMBABWE – Il governo di Harare sta valutando l’opportunità di quotare in borsa la società Kuvimba Mining House, in cui ha collocato le attività minerarie controllate dallo Stato.

(202 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Angola Free

    Sarà lanciato nel 2021 un appalto per la...

    ANGOLA - Un gara pubblica sarà aperta quest’anno per la privatizzazione del Gruppo Zahara, proprietario degli ipermercati Kero: lo ha annunciato il governo dell’Angola, precisando che l’appalto rientrerà nell’ambito del Programma di privatizzazione dei beni dello Stato (Propriv), avviato nel 2019. “Ci sono linee guide dallo Stato per includere rapidamente Zahara nel Programma di privatizzazione entro la fine dell’anno, in linea con il normale corso di una gara pubblica”, ha dichiarato il presidente dell’Istituto di gestione dei beni e partecipazioni statali (Igape) nonché vice coordinatore del Propriv, Patricio Vilar, che ha ricordato che per rilanciare l’economia nel paese, l’esecutivo ha deciso di rinunciare alla proprietà di alcuni beni. Il gruppo Zahara, oltre ad essere proprietario dei supermercati a marchio Kero, gestisce anche la catena di negozi Nosso Super. Prima di passare tra i beni pubblici dello Stato nello scorso ottobre, la società era di proprietà del gruppo Aquattro Internacional. [CN]
  • Angola Free

    Annunciata revisione della Costituzione

    ANGOLA - Il presidente angolano João Lourenço ha annunciato l'intenzione di proporre una revisione parziale della Costituzione della Repubblica.

    A darne notizia sono i media locali, dai quali si apprende che secondo quel che ha dichiarato Lourenço la revisione ha lo scopo di chiarire, tra le altre questioni, il ruolo del Parlamento nel verificare le attività del capo dello Stato.

    Tra gli altri aspetti che saranno oggetto di revisione figurano le procedure di voto per i cittadini angolani residenti all'estero e la gradualità del calendario elettorale.

    Le modifiche mirano inoltre all'affermazione del Banco Nacional de Angola come entità amministrativa indipendente dal ramo esecutivo.

    "Con questa proposta di revisione puntuale della Costituzione si intende preservare la stabilità dei suoi principi fondamentali, adattare alcune sue norme alla realtà attuale per mantenerla adeguata al contesto politico, sociale ed economico, chiarire i meccanismi di ispezione politica e migliorare i rapporti tra gli organi sovrani, oltre a correggere alcune carenze", ha detto Lourenço annunciando la revisione durante un consiglio dei ministri. [MV]

  • Sudafrica Free

    Entra nel mercato locale delle rinnovabili una società...

    SUDAFRICA - Un portafoglio di prodotti rinnovabili da 775 MW: questo il risultato della transazione effettuata dalla società per le energie rinnovabili Magnora, che ha acquisito il 100% delle azioni di un’azienda con sede in Sudafrica per le sue attività di sviluppo green field. La compagnia norvegese ha inoltre aumentato al 50% la propria partecipazione nella società svedese Vindr Group, specializzata in progetti rinnovabili di piccole e medie dimensioni, che si sta fondendo con un'altro sviluppatore attivo in Sudafrica, che possiede attualmente nel complesso quasi 2 GW eolici onshore e solari fotovoltaici in fase di sviluppo. Con quest’ultima transazione, Magnora dovrebbe guadagnare oltre 1 GW di potenziale netto di progetti di energia rinnovabile nel mercato sudafricano. “Riteniamo che questi due investimenti abbiano un eccellente potenziale di creazione di valore per i nostri azionisti e siamo lieti di acquisirli entrambi. Le autorità sudafricane sono molto dedite allo sviluppo delle energie rinnovabili”, ha osservato il presidente esecutivo di Magnora, Torstein Sanness, ricordando che “l’anno scorso è stato deciso di deregolamentare il mercato elettrico in Sudafrica, il ché ha portato a diversi sviluppi positivi che facilitano il prelievo dagli impianti di energia rinnovabile. Il quadro politico e normativo è stabile e le condizioni del vento e del sole sono eccellenti. Non vediamo l'ora di sviluppare ulteriormente queste interessanti prospettive”. [CN]
  • Malawi Free

    In progetto costruzione alloggi per le forze di...

    MALAWI - Costruire 2500 case per gli agenti di sicurezza: questa l’impegno preso dal governo di Lilongwe per ridurre le sfide abitative nel paese. Lo ha annunciato il ministro per la Sicurezza interna, Richard Chimwendo Banda, ricordando che il governo si è fissato l’obiettivo di costruire 10.000 case per le forze dell'ordine entro cinque anni. "Esaminiamo le aree prioritarie in cui la necessità è estrema senza considerare la posizione geografica", ha precisato il ministro, dicendosi fiducioso che entro cinque anni il governo costruirà oltre 10.000 case per il personale di sicurezza del Malawi di fronte alla penuria di alloggi decenti per gli agenti. La maggior parte del personale di sicurezza statale di tutto il paese vive in case istituzionali in affitto, di cui molte sono in uno stato fatiscente. Le istituzioni di sicurezza statali includono la Malawi Defence Force (Mdf), il Malawi Prison Service, il Malawi Police Service, e gli Immigration and Citizenship Services. Già nel 2019 il ministro per le Terre, l'Edilizia abitativa e lo Sviluppo urbano, Symon Vuwa Kaunda, aveva affermato che il governo si era impegnato a costruire case per il personale di sicurezza per garantire migliori standard di alloggio. [CN]
  • Angola Free

    Sostegno da Banca mondiale a rilancio agricoltura

    ANGOLA - La Banca mondiale prevede di stanziare 25 milioni di dollari per contribuire alla seconda fase di un progetto per rilanciare la produttività agricola in Angola.

    Ad annunciarlo è stato il coordianatore del Programma di produttività agricola per l'Africa meridionale (APPSA), Joaquim César, ricordando che la prima fase del progetto è stata realizzata tra il 2013 e il 2018 con un investimento della Banca mondiale par ia 140 milioni di dollari.

    Secondo quel che ha reso noto César, la seconda fase del programma APPSA sarà portata avanti in particolare nella provincia centrale di Huambo e in quella centro-settentrionale di Malange.

    In base alle anticipazioni rese alla stampa, il progetto punta ad aumentare la produzione su larga scala  di manioca, oltre a mais, riso e diverse verdure, concentrandosi su elementi come il trasferimento di tecnologia e lo sviluppo di capacità istituzionali. [MV]

  • Sudafrica Free

    Parte raccolta di capitale per due progetti minerari...

    SUDAFRICA - Circa 19,5 milioni di dollari: questo l’importo che la società australiana Orion Minerals si è impegnata a raccogliere attraverso la vendita di azioni per portare avanti il programma di esplorazione nei progetti Prieska Copper-Zinc per lo zinco e il rame e Okiep Copper Complex per il rame, in Sudafrica. Lo ha reso noto la stessa società mineraria, precisando che la raccolta di capitale avverrà attraverso l’emissione di in due tranche di quasi 694,4 milioni di azioni a 0,028 dollari ciascuna a investitori di alto livello. “Questa è una raccolta di capitali trasformativa per Orion che segna il culmine di molti anni di duro lavoro, innanzitutto per portare il Progetto Prieska al punto in cui è ora, uno dei pochissimi progetti di metallo di base nel mondo pronti ad essere sviluppato”, ha dichiarato l'amministratore delegato della compagnia, Errol Smart, precisando che il capitale raccolto consentirà di portare avanti il progetto Prieska Copper-Zinc, situato a Kimberley, nella provincia centro-occidentale del Northern Cape, fino a una decisione di investimento finale (Fid) prevista nella seconda metà di quest'anno. L'azienda sarà anche in grado di eseguire i primi lavori e di ottenere un pacchetto completo di finanziamento del progetto. Per quanto riguarda l'Okiep Copper Complex, la compagnia potrà andare avanti con le operazioni di esplorazione delle risorse e portarle rapidamente in produzione. Orion Minerals utilizzerà i proventi raccolti anche per sviluppare un programma di esplorazione in progetti regionali e vicini alla miniera che sono stati recentemente definiti nell’area dell’Areachap, sempre nella provincia del Northern Cape. "La nostra più recente transazione di controllo della concorrenza è anche un punto di svolta per la Società, portando nel nostro portafoglio una risorsa eccezionale in un distretto minerario di rame di prim'ordine che riteniamo possa essere messa in produzione in tempi relativamente brevi", ha ancora aggiunto il Ceo di Orion Minerals, che, nei primi di febbraio, si è assicurata un'opzione per l'acquisizione del complesso di Okiep Copper. [CN]