R.D. Congo

Petrolio, nuovi blocchi all’asta “ospitano” 16 miliardi di barili

RD CONGO – Potrebbero essere pari a 650 miliardi di dollari le riserve di petrolio che la Repubblica democratica del Congo metterà a breve all’asta.

(96 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Centrale

  • R.D. CongoRwanda Free

    Accordo con il Rwanda per cessate il fuoco immediato

    RD CONGO – Incontratisi a Luanda, in Angola, il presidente congolese Felix Tshisekedi e il suo omologo rwandese Paul Kagame si sono accordati per un cessate il fuoco immediato e l’avvio di un processo volto a “disinnescare” le tensioni nell’est della Repubblica democratica del Congo (Rdc). Il cessate il fuoco e l’accordo sono stati annunciati dal presidente angolano Joao Lourenço, nominato mediatore dei colloqui tra le due parti dal Unione africana. Lo riportano le agenzie internazionali. “Sono felice di annunciare che abbiamo compiuto progressi, dal momento che abbiamo concordato un cessate il fuoco, tra le altre cose”, ha annunciato il capo di stato angolano durante una conferenza stampa che ha segnato la fine del vertice. Kinshasa e Kigali sono ai ferri corti da quando il gruppo ribelle M23, che opera nell’est della Rdc, ha lanciato a fine marzo un’importante offensiva nelle regioni di confine orientale: Kinshasa accusa Kigali di addestrare, sostenere ed armare il gruppo armato, cosa che il Rwanda nega da sempre ribaltando le accuse contro i congolesi, accusati di bombardare e prendere di mira con armi da fuoco e mortai il territorio rwandese. All’inizio della giornata di ieri Felix Tshisekedi e Paul Kagame hanno anche deciso di “creare un meccanismo di monitoraggio ad hoc che sarà guidato da un ufficiale dell’esercito angolano” e che entrerà in vigore contemporaneamente allo strumento esistente della Conferenza internazionale sulla regione dei Grandi laghi (Icglr). Durante una conferenza stampa nel tardo pomeriggio Felix Tshisekedi ha definito “inutile” il clima di tensione tra i due Paesi perché costituisce “un fattore destabilizzante e non contribuisce allo sviluppo e al benessere dei rispettivi popoli” mentre dal canto suo Paul Kagame ha ritenuto “soddisfacenti” i risultati del vertice di Luanda: il capo di stato rwandese ha detto che l’accordo sarà il principio della normalizzazione dei rapporti tra le due nazioni. L’accordo di Luanda chiede inoltre “l’immediata cessazione delle ostilità e il ritiro immediato e incondizionato dell’M23 dalle sue posizioni nella Rdc” e ordina il ritorno dei profughi ruandesi nel loro Paese. Il testo specifica che qualsiasi sfruttamento delle risorse naturali nella regione deve avvenire nel rigoroso rispetto della sovranità degli stati. Ulteriori colloqui si terranno il 12 luglio sempre a Luanda al fine di consolidare gli accordi di ieri. [ASB]
  • Camerun Free

    In crescita produzione di banane

    CAMERUN – Nel mese di giugno scorso, i tre maggiori produttori di banane operanti in Camerun hanno esportato un volume totale di 17.816 tonnellate. Ciò corrisponde a un aumento di 2.659 tonnellate (+17,54%) rispetto allo stesso periodo del 2021 (15.157 tonnellate). Sono questi i dati pubblicati dall’Associazione dei produttori di banane del Camerun Assobacam. Su base mensile, questo aumento delle esportazioni camerunesi è di 1.311 tonnellate (+8%), ciò considerato che il Paese ha spedito 16.505 tonnellate di banane al mercato internazionale nel maggio 2022. Questo buon andamento delle esportazioni è il risultato di una rinnovata attività tra i produttori. In effetti, le esportazioni sono aumentate a giugno 2022. Nel dettaglio, la PHP, filiale della francese Compagnie fruitière e leader di mercato, ha esportato 14.159 tonnellate di banane nel periodo. Contro le sole 12.651 tonnellate di giugno 2021, che corrispondono a un aumento di 1.508 tonnellate (+11,9%). [GT]
  • Camerun Free

    Torna a gennaio la Fiera del commercio di Douala

    CAMERUN – Si  svolgerà dal 25 gennaio al 5 febbraio 2023 la seconda edizione della Fiera internazionale del Commercio di Douala, organizzata dal governo camerunese attraverso la Fondazione Inter-progress. Questa edizione verrà ospitata al Parcours Vita nel quartiere Bonamoussadi. Inizialmente previsto dal 4 al 19 aprile 2020 , poi dal 17 ottobre al 1 novembre 2020, l’incontro d’affari nella capitale economica camerunense alla fine è stato più volte rinviato a causa della pandemia di coronavirus. [GT]
  • R.D. CongoRwanda Free

    Crisi est, Tshisekedi incontrerà Kagame a Luanda

    RD CONGO – Il presidente della Repubblica democratica del Congo (Rdc), Félix Tshisekedi, incontrerà questa settimana il suo omologo ruandese Paul Kagame per avviare colloqui nella capitale dell’Angola, Luanda, al fine di cercare di risolvere la crisi nell’est della Rdc. Lo si apprende dalle agenzie internazionali. In una nota, l’ufficio del presidente angolano afferma che i colloqui si terranno domani, mercoledì. Nell’est della Rdc è in atto una recrudescenza molto violenta dell’attività di numerosi gruppi ribelli, accresciuta dalle tensioni tra la Repubblica democratica del Congo e il Ruanda: Kinshasa accusa il Ruanda di sostenere i ribelli dell’M23 mentre Kigali accusa il governo congolese di bombardare il suo territorio. [ASB]
  • Ciad Free

    Un prestito a sostegno delle piccole e medie imprese

    CIAD – La Banca di sviluppo degli stati dell’Africa centrale Bdeac e la Banca commerciale del Ciad hanno firmato un prestito di 15 miliardi di franchi cfa, quasi 23 milioni di euro a sostegno delle piccole e medie imprese del Ciad. La firma del contratto di prestito è avvenuta ieri alla presenza del vicepresidente della Bdeac e del direttore generale di Banca commerciale. [GT]
  • R.D. CongoUganda Free

    Completato posto di frontiera Mpondwe per facilitare...

    UGANDA/REP DEM CONGO - È terminata la costruzione del posto di frontiera unico per le esportazioni a Mpondwe, al confine tra Uganda e Repubblica Democratica del Congo. Lo ha sancito negli scorsi giorni una visita di accertamento della commissione parlamentare per gli affari della Comunità dell’Africa orientale (Eac) sul sito volto a migliorare la competitività e a rimuovere le barriere commerciali nella regione. "Il progetto del posto di frontiera unico combina due scali in uno, alleggerisce la congestione e riduce i ritardi, facilitando notevolmente il commercio nella regione", si sono rallegrati funzionari del governo ugandese, affermando che il posto di Mpondwe promuoverà gli investimenti attraverso partenariati pubblico-privati. Le esportazioni attraverso Mpondwe comprendono principalmente prodotti agricoli (fagioli, mais, miglio, zucchero, pesce e banane) e industriali. Anche il capo di Stato ugandese Yowery Museveni e il suo omologo congolese Felix Tshisekedi si sono incontrati lo scorso anno al punto di confine a Mpondwe e hanno commissionato la costruzione di 223 km di strade per collegare i due Paesi. [CN]