Anno 3 numero 1 Gennaio 2015

5,00

COD: AA-anno3-numero1 Categoria:

Commercio, ecco gli Ape. Europa e Africa rinnovano le relazioni economiche

Gli investimenti e gli scambi commerciali tra paesi africani e Unione Europea (Ue) sono il tema affrontato nel primo numero del 2015 di Africa e Affari. Un tema di fondamentale importanza e, al tempo stesso, particolarmente spinoso. Il commercio non può essere infatti considerato come qualcosa fine a se stesso, ma piuttosto dev’essere ritenuto uno strumento utile e necessario per migliorare le già esistenti relazioni politiche, per rafforzare i legami economici bilaterali e, in linea di principio, per sostenere gli sforzi atti a promuovere lo sviluppo sociale ed economico.

È in questo senso che i negoziati sugli Accordi di partenariato economico (Ape, in inglese Economic Partnership Agreements, Epa) assumono un significato cruciale. Sintetizzando, gli Ape sono accordi di libero scambio che garantiscono alle merci africane l’accesso ai mercati europei senza dazi doganali né quote, e viceversa.

In questo Focus:

  • Lo sviluppo dell’Africa alla prova degli Ape
  • Il quadro regionale
  • Risvolti doganali, opportunità e scetticismi
  • Intervista ad Armando Guebuza
  • Il caso Mozambico, da Eni alle Pmi
  • Un punto di vista africano
  • Gli accordi secondo l’Europa

Viaggiare in Africa:

  • Mozambico, le saline di Nova Mambone

Equilibri:

  • Nigeria al voto, le elezioni più incerte di sempre
  • Infrastrutture, investimenti in costante aumento
  • La Campagna Africa, NO ebola va avanti
  • Sudafrica, George Bizos sulla questione agrari

ZOOM / Kenya-Somalia, quella linea marittima che per Mogadiscio significa ‘futuro’

Dentro l’Africa:  

  • Energia / Sudafrica, un piano in cinque punti per affrontare la crisi energetica
  • Agricoltura / Più caffè per l’Etiopia
  • Industria / Gli algerini di Cevital per rilanciare le acciaierie di Piombino
  • Infrastrutture / Togo, un nuovo terminal per Lomé
  • Commercio / In Sudafrica raddoppia il commercio elettronico
  • Economia e finanza / Fondi per rilanciare il Camerun
  • Sviluppo / Madagascar, abolita la pena di morte
OK