Zambia

Aumentano le esportazioni dirette in Rep. dem. del Congo

Lo Zambia ha registrato nel 2011 un netto aumento delle esportazioni dei propri prodotti vero la Repubblica democratica del Congo. A segnalarlo è l’Agenzia di sviluppo dello Zambia (Zda), secondo la quale lo scorso anno la RDC ha importato prodotti zambiani per un valore complessivo pari a circa 732 milioni di euro, in aumento del 77% rispetto ai 414 milioni di euro dell’anno precedente.

(142 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Sudafrica Free

    IFC partner di Absa per i progetti verdi

    SUDAFRICA - Fino a 150 milioni di dollari: questo l’importo del prestito fornito dall'International Finance Corporation (Ifc) al gruppo di servizi finanziari sudafricano Absa per supportare la strategia della banca nell’espandere la sua attività di finanziamento dei progetti sostenibili. Lo ha annunciato in una nota l’istituzione finanziaria internazionale, precisando che oltre al prestito, l’Ifc fornirà anche consulenza tecnica e condivisione delle conoscenze per aiutare Absa a sviluppare un quadro di prestiti e obbligazioni verdi, sociali e sostenibili. "Le istituzioni finanziarie e il settore privato hanno un ruolo importante da svolgere nell'aiutare il Sudafrica a ricostruire in modo più verde e sostenibile dall'impatto del Covid-19", ha commentato Adamou Labara, country manager dell'Ifc in Sudafrica, aggiungendo che "aumentando i finanziamenti per le energie rinnovabili e i progetti climatici intelligenti, possiamo aiutare il Sudafrica a rafforzare la sua resilienza ai cambiamenti climatici". Il prestito verde certificato aumenterà i finanziamenti per la biomassa e altri progetti di energia rinnovabile in Sudafrica e sosterrà il settore energetico del paese e la ripresa economica da Covid-19, si legge ancora nella nota dell’Ifc, che stima che ci sia un'opportunità di investimento di 588 miliardi di dollari nella mitigazione del clima in alcuni specifici settori in Sudafrica da qui al 2030. Secondo le informazioni rese disponibili da Absa, la banca è responsabile dei finanziamenti per circa il 46% dei progetti attualmente conclusi del Programma di approvvigionamento di energia rinnovabile indipendente del Sudafrica (Reipppp) - procedura di gara competitiva progettata per facilitare gli investimenti del settore privato nella generazione di energia rinnovabile connessa alla rete in Sudafrica. Il Sudafrica si è prefissato l’obiettivo di ridurre le proprie emissioni di gas serra del 42% entro il 2025 e la sua dipendenza dal carbone entro il 2050. Oggi, circa il 90% dell'elettricità del paese è generata da centrali a carbone. [CN]
  • Angola Free

    Disponibili i bandi di gara per i blocchi di Basso...

    ANGOLA - L'Agenzia nazionale per il petrolio, il gas e i biocarburanti (Anpg) dell'Angola ha ufficialmente aperto la gara di appalto pubblico per le licenze dei blocchi nei bacini onshore del Basso Congo e di Kwanza come parte del suo round di licenze per il settore oil&gas del 2020. Il bando di gara fa parte dell’attuale strategia di licenze per gli idrocarburi 2019-2025 dell'agenzia. I blocchi onshore del bacino del Basso Congo includono CON1, CON5 e CON6; mentre i blocchi onshore del bacino di Kwanza comprendono KON5, KON6, KON8, KON9, KON17 e KON20. La gara in corso è una manifestazione della strategia dell'Angola per l'attribuzione delle concessioni petrolifere 2019-2025, in linea con il decreto presidenziale n. 52/19 del 18 febbraio 2019, con lo scopo di espandere le attività di ricerca e valutazione nei bacini sedimentari, aumentare la conoscenza geologica del potenziale degli idrocarburi dell'Angola e invitare gli esploratori a fare nuove scoperte. Per maggiori informazioni: cliccare qui Per le regole e le procedure di offerta: cliccare qui.
  • Angola Free

    Idrocarburi, Total avvia produzione in progetto...

    ANGOLA - Il gruppo energetico francese Total ha avviato la produzione petrolifera nel suo progetto Zinia Phase 2, al largo delle coste angolane.

    A renderlo noto è stato lo stesso gruppo francese, precisando che il progetto estrattivo è collegato all'unità galleggiante di produzione, stoccaggio e scarico (FPSO) Pazflor, già presente e operativa nell'area.

    Secondo le informazioni rese note, il progetto Zinia Phase 2 prevede la perforazione di nove pozzi e dovrebbe raggiungere entro la metà dell'anno prossimo una produzione di 40.000 barili di petrolio al giorno.

    Situate in acque profonde tra 600 e 1200 metri di profondità, a circa 150 chilometri dalla costa , le risorse di Zinia Phase 2 sono stimate in 65 milioni di barili di petrolio.

    Total ha aggiunto che lo sviluppo del progetto è stato eseguito secondo programma con spese in conto capitale inferiori di oltre il 10% rispetto al budget previsto inizialmente, con un risparmio di 150 milioni di dollari. [MV]

  • Zimbabwe Free

    Raccolto record di cereali

    ZIMBABWE - Una produzione di cereali stimata a 347968 ​​tonnellate rispetto alle 152515 tonnellate raccolte durante la stagione 2019-2020 per un aumento di circa il 130%: questi i dati forniti nel rapporto intitolato Zimbabwe Second Crop and Livestock Assessment, e secondo i quali il raccolto eccezionale sarà in grado di nutrire i 14,65 milioni di abitanti dello Zimbabwe per l'intero anno “Oltre alla buona stagione delle piogge nella stagione 2020/2021, la pratica di tecnologie a prova di clima ha contribuito in modo significativo all'aumento dei livelli di resa supportati da programmi di input ben coordinati”, afferma il documento, riferendo dell’esito delle innovazioni implementate per rilanciare la produzione agricola in Zimbabwe, tra cui tecnologie a prova di clima come quelle di Pfumvudza e Intwasa. La scorsa settimana, parlando a un dialogo ad alto livello sull'alimentazione dell'Africa, il capo di Stato Emmerson Mnangagwa si è rallegrato dei risultati attesi dall'attuazione di una serie di aggiustamenti nei sistemi agricoli dello Zimbabwe. "In Zimbabwe, tra il 2020 e il 2021, la resa del raccolto dovrebbe aumentare del 199% per la raccolta del mais, del 128% per la raccolta dei cereali tradizionali e del 94% per la raccolta del cotone", ha detto il presidente Mnangagwa, che ambisce a trasformare il paese in uno Stato di reddito medio-alto entro il 2030. Secondo il presidente Mnangagwa, la strategia di trasformazione dell'agricoltura e dei sistemi alimentari dello Zimbabwe lanciata lo scorso anno con la premessa di raggiungere un'economia agricola di 8,2 miliardi di dollari entro il 2025, è ancorata a tecnologie intelligenti per il clima, servizi di estensione e maggiori innovazioni. [CN]
  • AngolaCapo VerdeGuinea BissauGuinea EquatorialeMozambicoSão Tomé e Príncipe Free

    A Malabo, primo Vertice degli imprenditori di lingua...

    GUINEA EQUATORIALE - Circa 250 imprenditori provenienti da Portogallo, Mozambico, Angola, Sao Tomé e Principe, Guinea Bissau e Capo Verde sono attesi per tre giorni fino a domani a Malabo, capitale della Guinea Equatoriale, in occasione del primo Vertice d'affari promosso dalla Confederazione delle imprese della Comunità dei paesi di lingua portoghese (Ce-Cplp). "Sono arrivati ​​uomini d'affari provenienti da Portogallo, Mozambico, Angola e Capo Verde", ha affermato Mário Simões, vice presidente della Commissione esecutiva della Ce-Cplp, aggiungendo che la delegazione più numerosa proviene dal Portogallo, con circa 70 aziende, seguito dall’Angola che parteciperà con circa 30 aziende, il Mozambico con oltre 20, e Capo Verde, che sarà rappresentato da una missione con "quattro o cinque società e la più grande camera di commercio del paese". “Le aziende non possono continuare a essere rinchiuse a casa e nei loro uffici. Questa apertura del mercato Cplp ha lo scopo di aiutare le aziende, dopo un anno di blocco, a essere in grado di uscire di nuovo e aprire le porte ad altre opportunità di business", ha ancora affermato a fonti di stampa locali Simões, spiegando che i partecipanti a questo vertice imprenditoriale valuteranno le opportunità di investimento esistenti nei settori di gas, turismo, agricoltura, pesca, valutazione patrimoniale, banche, formazione tra gli altri. Saranno anche presenti vertici istituzionali con la partecipazione dei capi di Stato di Guinea Equatoriale, Teodoro Obiang, Sao Tome e Principe, Evaristo Carvalho, e Capo Verde, Jorge Carlos Fonseca, attuale presidente ad interim del Cplp che interverrà online all’incontro, nonché dei ministri dell'Industria e del Commercio di Angola, Victor Fernandes, Portogallo, Frederico Silva, Capo Verde, Alexandre Monteiro, del presidente della Ce-Cplp, Salimo Abdula, e del direttore generale della Cplp, Armindo de Brito Fernandes. Un secondo e un terzo vertice degli uomini d’affari dei paesi della Cplp sono già stati programmati in Angola a luglio e in Guinea-Bissau a novembre. [CN]
  • Sudafrica Free

    Anglo American approva separazione attività carbone

    SUDAFRICA - Il gruppo estrattivo Anglo American ha reso noto che i suoi azionisti hanno approvato il piano per separare le attività nel settore del carbone attraverso il loro trasferimento in una nuova holding, la Thungela Resources Limited.

    A darne notizia sono i media internazionali, dai quali si apprende che la decisione apre la strada alla quotazione della nuova holding sui mercati azionari di Johannesburg e Londra già dal mese prossimo.

    Se la proposta soddisfa tutte le altre approvazioni necessarie, Thungela Resources Limited dovrebbe infatti essere quotata alla Borsa di Johannesburg e alla Borsa di Londra il 7 giugno.

    Secondo le informazioni a disposizione, la separazione prevede la creazione di Thungela Resources Limited come entità autonoma attraverso un'iniezione di capitale iniziale di circa 170 milioni di dollari da parte di Anglo American e l'impegno a garantire ulteriori capitali fino alla fine del 2022 nel caso i prezzi del carbone termico scendano al di sotto di una certa soglia. [MV]