Namibia

In arrivo a Cuba una nuova “Arca di Noè”

Nel Parco zoologico nazionale dell’Avana è tutto ormai pronto per l’arrivo di un aereo carico di animali selvatici, donati dal governo della Namibia e che dovrebbero cambiare radicalmente le fortune di questa struttura naturalistica.

(194 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Sudafrica Free

    Collegato il parco eolico Wesley-Ciskei alla rete...

    SUDAFRICA - La capacità installata del Sudafrica è aumentata di 34,5 MW, grazie al parco eolico Wesley-Ciskei, che il produttore indipendente di energia (Ipp) Edf Renewables ha appena collegato alla rete nazionale gestita dall’operatore statale Eskom. Lo hanno annunciato fonti della controllata del gruppo Electricité de France (Edf), precisando che il collegamento rappresenta l'ultimo passo prima dell'operazione commerciale della struttura situata vicino alla città di Hamburg, nella provincia dell’Eastern Cape. “Ora siamo collegati alla rete, il che ci consente di iniziare la messa in servizio delle turbine e di eseguire i test di affidabilità. Poi procederemo alla verifica della conformità al codice di rete (Retec), che sarà effettuata da Eskom, e quindi inizieremo le operazioni commerciali", ha affermato Carl Wlotzka, project manager di Edf Renewables, che ha ricevuto il sostegno dell’iniziativa statunitense Power Africa, la quale ha contribuito al finanziamento del progetto attraverso il suo partner locale Standard Bank. Power Africa ha anche fornito consulenza finanziaria e legale al South Africa Independent Power Producer Office sulla sicurezza del progetto e sulle potenziali opzioni di finanziamento. Il parco eolico è costituito da 10 turbine eoliche V126 fornite e installate dalla società danese Vestas Wind Systems. Edf Renewables si è aggiudicata la concessione nel quarto round di gara del Renewable Energy Independent Power Producer Procurement of South Africa (Reippp). [CN]
  • Mozambico Free

    Inaugurata nuova linea di trasmissione elettrica a nord

    MOZAMBICO - Due mulini, sette negozi, due edifici governativi, una scuola e un centro sanitario: questi i primi stabilimenti che saranno collegati alla nuova rete di trasmissione elettrica in media tensione che è stata inaugurata alla presenza del presidente del Mozambico, Filipe Nyusi, nella sede amministrativa di Itepela, nel distretto di Ngauma, nella provincia settentrionale di Niassa. “Lo sforzo compiuto dal governo per portare l'elettricità nelle case di tutti i 30 milioni di mozambicani entro il 2030 mira a stimolare lo sviluppo e garantire che le famiglie possano prosperare attraverso l'uso produttivo dell'energia elettrica”, ha dichiarato il capo dello Stato, durante la cerimonia di inaugurazione della nuova linea, installata nell’ambito del progetto di elettrificazione di Itepela, che comprende 23 chilometri di linea di trasmissione a media tensione, una rete di 14 chilometri di linea a bassa tensione e quattro posti di trasformazione, nonché 94 lampioni per l'illuminazione pubblica.  La strategia governativa "Energy for All" prevede di fornire energia elettrica a tutti i mozambicani entro il 2030 per un costo previsto di 34 miliardi di dollari. Attualmente circa il 40% della popolazione del Mozambico ha accesso all’elettricità: il 36% tramite la rete nazionale gestita dalla compagnia statale Electricidade de Moçambique (Edm), mentre il 4% si rifornisce a pannelli solari e altre fonti alternative fornite dal Fondo Nazionale per l'Energia (Funae). [CN]
  • Zimbabwe Free

    Progetti di due centrali solari per alimentare miniere...

    ZIMBABWE - Non meno di 185 MW: questa la capacità di produzione di energia delle due centrali solari che la società Zimplats progetta di costruire per alimentare le proprie attività in Zimbabwe, colpito lunghe interruzioni di elettricità che mettono a grave rischio il settore minerario, principale produttore di valuta estera del paese. Lo ha annunciato in questi giorni l’'Autorità per la regolamentazione dell'energia dello Zimbabwe, precisando che la società mineraria, più grande produttore di metalli del gruppo Impala Platinum Holdings nel paese, ha chiesto di costruire un impianto da 105 MW a Ngezi, a sud-ovest di Harare, dove possiede miniere e due concentratori, e un altro da 85 MW nella vicina Selous, dove ha una fonderia e un concentratore. Zimplats, che opera anche nella miniera di platino Mimosa Mining, importa la propria energia dalla diga idroelettrica Hidroeléctrica de Cahora Bassa, in Mozambico. Il governo dello Zimbabwe prevede che entro la fine di quest'anno altri 100 MW di elettricità proverranno da nuovi progetti di energia rinnovabile, mentre diversi gruppi internazionali - come Total, Schweppes e Old Mutual Life Assurance Company - stanno pianificando di produrre energia solare per fare fronte alla riduzione del carico nel paese e soddisfare le proprie esigenze di elettricità. [CN]
  • Zambia Free

    Investimento diretto da 500 milioni di dollari

    ZAMBIA - Una valuta che continua a consolidarsi e un raccolto eccezionale, oltre all’aumento dei prezzi del rame e alla fiducia crescente degli investitori: queste le motivazioni che hanno spinto il gruppo di investimento internazionale Closing the Investment Gap (Cig) per le infrastrutture sostenibili a impegnarsi per 500 milioni di dollari di investimenti diretti in Zambia. L’impegno è stato preso durante un incontro presso l’ambasciata dello Zambia negli Stati Uniti tra il direttore dell’Iniziativa Cig, Irving Mintzer, e l’ambasciatore dello Zambia, Lazarous Kapambwe. “Sono felice di dire che abbiamo progetti che si adattano a quei requisiti di finanziamento. Abbiamo diverse entità sotto l'Industrial Development Corporation (Idc) e quelle che chiamiamo Multi-Facility Economic Zones e una volta completato il nostro lavoro e ottenuto l'elenco di questi progetti, dovremmo incontrarci di nuovo presto”, ha dichiarato l'ambasciatore Kapambwe, precisando di aver tenuto diversi incontri di investimento con vari investitori. I fondi promessi riguardano investimenti immediati in Zambia e saranno versati non appena saranno identificati i progetti e completati gli accordi con il governo.  Creata nel 2019, l'iniziativa Cig nelle infrastrutture sostenibili collabora con i governi dei paesi in via di sviluppo per sviluppare progetti chiave allineati con i criteri del capitale privato da presentare a investitori e rappresentanti del settore finanziario. Oltre all'obiettivo di attrarre investimenti privati ​​per lo sviluppo e la costruzione di progetti, Cig mira ad aiutare i paesi a strutturare progetti che possano inserirsi nei portafogli di investitori istituzionali. L’iniziativa è appoggiata dai governi di Canada e Danimarca. [CN]
  • AfricaSudafrica Free

    Africa Oil Week, nel 2021 si terrà a Dubai e non a...

    AFRICA - L’Africa Oil Week (AOW), forse il principale appuntamento degli operatori del settore idrocarburi attivi in tutto il continente Africano, terrà la sua edizione 2021 a Dubai e non a Città del Capo, come di consueto, a causa dei rigidi protocolli Covid-19.

    Lo hanno riferito in una nota gli stessi organizzatori dell’appuntamento, Hyve Group, precisando che "AOW riunirà l'industria estrattiva africana dall'8 all'11 novembre a Dubai, con oltre il 57% dei paesi del continente che invierà ministri dell'Energia, tra cui Mauritania, Ghana, Senegal, Namibia, Repubblica del Congo e Repubblica Democratica. del Congo”.

    Nella nota si precisa che lo spostamento a Dubai è temporaneo e si evidenzia anche che l’Africa Oil Week non ha (a differenza di comunicazioni circolate nelle settimane scorse) alcun accordo di partnership o concessione con l’Africa Energy Week, altro appuntamento anch’esso organizzato a Città del Capo.

    L’Hyve Group ha poi aggiunto che l’Africa Oil Week (che si tiene da 27 anni) ospiterà  "anche i CEO di tutta la catena del valore del settore, insieme agli sponsor TotalEnergies, Chevron, ENI, Equinor, Africa Oil Corp, Seplat e Famfa".

    Il gruppo Hyve ha affermato che il mandato di AOW era quello di stimolare accordi e transazioni a monte, guidare gli investimenti in progetti africani e facilitare nuove partnership e opportunità di networking secondo i loro 27 anni di storia e eredità.

    Paul Sinclair, vicepresidente di AOW per l'energia e le relazioni istituzionali, ha evidenziato che: “Dopo la pausa nel 2020, l'evento di quest'anno è più importante che mai per riconnettersi al nostro settore. L'Africa Oil Week unirà i partecipanti faccia a faccia sotto il tema della transizione energetica e del futuro sostenibile dell’energia.

    Sulla scelta di lasciare il Sudafrica gli organizzatori hanno evidenziato che questa è solo legata alla diffusione del Covid nel paese e alle misure di prevenzione imposte, rassicurando però che dal prossimo anno l’evento tornerà a tenersi nel Cape Town International Convention Center (CTICC).

  • MozambicoSudafrica Free

    Logistica, gruppo sudafricano acquisisce azienda...

    SUDAFRICA - Va avanti la strategia di soluzioni logistiche "Gateway to Africa" della sudafricana Imperial Holdings, con la recente acquisizione del 100% del gruppo mozambicano J&J Transportes per un valore di 300 milioni di dollari. Lo annuncia la società di logistica con sede in provincia di Gauteng, lei stessa in procinto di essere acquisita, a seguito dell'offerta in contanti di quasi 870 milioni di dollari da parte dell'operatore portuale con sede a Dubai DP World Logistics. “L'acquisizione fornisce a Imperial la scala nei servizi di trasporto transfrontaliero end-to-end nei principali paesi africani e nelle nuove industrie e consolida le nostre leva e portata nel continente africano”, si è rallegrato l'amministratore delegato della società sudafricana, Mohammed Akoojee, ricordando che J&J serve le rotte commerciali in partenza da Beira e lungo il corridoio nord-sud, in particolare tra Mozambico, Zimbabwe, Zambia, Sudafrica, Malawi e Repubblica Democratica del Congo e dispone anche di ampie capacità portuali, di una base di risorse sviluppata e flotta, di 45.000 metri quadrati di spazio di stoccaggio e di un portafoglio clienti radicato. L'acquisizione di J&J conferirà anche a Imperial l'accesso a nuove regioni e corridoi, oltre a posizionare Imperial per un più rapido go-to-market al di fuori del Sudafrica, fornendo al gruppo un accesso end-to-end a determinati paesi e corridoi chiave in Africa. [CN]