Madagascar

Investimenti per promuovere energie rinnovabili

MADAGASCAR – Il Fondo per l’energia sostenibile in Africa (SEFA), un’iniziativa congiunta promossa dalla Banca africana di sviluppo e dal governo della Danimarca, ha approvato un finanziamento di un milione d’euro per realizzare un progetto di energie rinnovabili nell’isola nord-occidentale di Nosy Be, una delle più rinomate destinazioni turistiche del Madagascar.

(143 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Zambia Free

    Settore del rame, pressioni per modifica regime fiscale

    ZAMBIA - Gli operatori del settore del rame in Zambia hanno sospeso 2 miliardi di dollari di investimenti pianificati perché una tassa sui diritti introdotta lo scorso anno rende i progetti non redditizi, secondo una lobby industriale. L’amministratore delegato della Zambia Chamber of Mines, Sokwani Chilembo, ha riferito alla stampa locale, che la società First Quantum Minerals ha bloccato un miliardo di investimenti nel sito di Kansashi e che manterrà tale posizione fin quando le royalties non torneranno a essere deducibili da altri oneri fiscali. Stessa situazione sarebbe quella che interessa la Emr Capital e il sito di Lubambe.  Citando questi due casi Chilembo ha quindi auspicato un ritorno al regime fiscale precedente come condizione per far ripartire gli investimenti. [MS]
  • Burkina FasoLiberiaZambia Free

    Bando per progetti rinnovabili off-grid

    BURKINA FASO / LIBERIA / ZAMBIA - Il fondo per lo sviluppo delle rinnovabili Beyond the Grid Fund for Africa (BGFA), gestito dall’istituzione finanziaria scandinava NEFCO, ha lanciato la fase di pre-qualificazione di un bando per lo sviluppo di soluzioni off-grid nelle regioni rurali e peri-urbane di Burkina Faso, Liberia e Zambia.

    L’iniziativa si propone di incentivare le società specializzate in soluzioni energetiche off-grid ad accelerare la creazione di nuovi servizi sostenibili a lungo termine e su larga scala.

    Secondo quel che viene reso noto, in totale sono circa 30 milioni di euro i fondi a disposizione nell'ambito dei tre diversi programmi nazionali.

    Il piano si propone la firma di circa 15 contratti entro maggio del prossimo anno, con l’attuazione dei progetti a partire dal mese di agosto 2021. I fondi assegnati saranno erogati durante un periodo di quattro anni.

    Le aziende interessate possono presentare entro il 30 ottobre 2020 le domande di prequalificazione. Maggiori informazioni sono disponibili consultando le linee guida disponibili sul sito del BGFA. [MV]

  • Sudafrica Free

    In preparazione piano di cooperazione decennale con la...

    SUDAFRICA - I governi di Pretoria e Pechino stanno lavorando su un nuovo piano strategico decennale di cooperazione bilaterale, mentre quello attualmente in corso è in via di scadenza.

    A segnalarlo sono i principali media internazionali, precisando che il nuovo piano si concentrerà sulla collaborazione in settori quali l'istruzione superiore, il trasferimento di competenze, la salute, l'economia digitale, la scienza e la tecnologia.

    Obiettivo del governo sudafricano, secondo quel che ha dichiarato il ministro delle Imprese pubbliche Pravin Gordhan, è riuscire a firmare il nuovo piano entro la fine dell’anno.

    Il Sudafrica è stato il principale partner commerciale della Cina nel continente negli ultimi dieci anni, così come la Cina è stata la principale destinazione di beni e servizi esportati dal Sudafrica negli ultimi 11 anni.

    Nel 2019, il valore dell’interscambio commerciale tra Sudafrica e Cina è stato pari a 43,2 miliardi di dollari. [MV]

  • MozambicoZimbabwe Free

    Stati Uniti chiedono aiuto Harare per nord Mozambico

    ZIMBABWE - Gli Stati Uniti hanno chiesto allo Zimbabwe di fornire aiuto per contrastare i ribelli islamisti attivi nel nord del Mozambico. Questo il tenore di una telefonata tra l’assistant secretary per gli Affari africani, Tibor Nagy, e il ministro degli Esteri dello Zimbabwe, Sibusiso Moyo. Della telefonata ha dato notizia Bloomberg citando fonti ben informate. Secondo le stesse fonti, Moyo avrebbe chiesto come contropartita l’eliminazione di sanzioni contro alcune personalità dello Zimbabwe.  Senza sbocco al mare, lo Zimbabwe ha da sempre interessi nel Mozambico e usa il porto di Beira per i suoi commerci. Della telefonata con Nagy hanno dato notizia anche i media locali. [MS]
  • Angola Free

    Al via a gennaio asta su blocchi petroliferi onshore

    ANGOLA - La prossima asta competitiva per l’assegnazione di licenze esplorative in blocchi petroliferi oshore in Angola si aprirà ufficialmente a gennaio del prossimo anno.

    A segnalarlo sono i media specializzati, precisando che l’asta riguarda nove blocchi nel bacino del Basso Congo (CON1, CON 5 e CON 6) e in quello di Kwanza (KON 5, KON 6, KON 8, KON 9, KON 17 e KON 20).

    Secondo le informazioni a disposizione, le offerte dovranno giungere all’Agenza nazionale per il petrolio e il gas (ANPG), responsabile di supervisionare le attività di esplorazione e produzione di idrocarburi in Angola, entro il 10 marzo 2021.

    Le compagnie interessate potranno, una volta aperta l’asta, richiedere i dati relativi ai blocchi che includono la copertura sismica 2D del bacino del Basso Congo, una mappa geologica e un database recentemente aggiornati del bacino onshore di Kwanza e una raccolta di dati aeromagnetici recenti che coprono la zona di transizione e le acque poco profonde dei bacini del Basso Congo e Kwanza. [MV]

  • Zambia Free

    Webinar su energie rinnovabili e cambiamenti climatici...

    ZAMBIA - “Climate Change and Renewable Energy in Zambia”: questo il titolo di un webinar organizzato da Fondazione Res4Africa in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Lusaka.  L’evento virtuale sarà centrato sui cambiamenti climatici e sulle energie rinnovabili in Zambia e si terrà mercoledì 7 ottobre dalle 10:00 alle 12:00 (ora italiana).  Il webinar mira a delineare e illustrare opportunità di collaborazione nel campo delle energie rinnovabili come risposta alla crisi climatica e discutere le garanzie finanziarie e alcuni dei principali ostacoli agli investimenti. L'evento virtuale offrirà inoltre l'opportunità di presentare e discutere i risultati dello studio Integration of Variable Renewable Energy Sources in the National Electric System of Zambia, che valuta la quantità massima di energia rinnovabile variabile che può essere integrata nella rete mantenendone la stabilità.  Anche se l'evento si terrà online, c'è la possibilità di partecipare fisicamente presso il Centro Culturale Italo-Zambiano (Zicc) di Lusaka. Per maggiori informazioni e per prenotare il tuo posto, invia una mail a ambasciata.lusaka@esteri.it. Per maggiori iscriversi all’evento online clicca invece qui.