Ciad

Inaugurata stazione elettrica con finanziamento cinese

CIAD – Una nuova stazione elettrica di una capacità di 66 chilowatt per alimentare la capitale N’Djamena è stata inaugurata dal presidente Idriss Deby.

(123 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Centrale

  • Africa CentraleR.D. Congo Free

    Tshisekedi assume la presidenza della Cemac

    REP DEM CONGO – A pochi giorni dalla fine del suo mandato come presidente dell'Unione Africana (Ua), il presidente Félix Tshisekedi ha assunto la presidenza di turno della Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale (Cemac), subentrando al leader della Repubblica del Congo, Denis Sassou Nguesso. Nel suo intervento al vertice dei capi di Stato e di governo degli 11 Stati membri tenuto a Brazzaville, Tshisekedi ha denunciato l’alto livello di povertà e disoccupazione della regione: “I tassi di povertà complessivi nella nostra regione sono ancora intorno al 43%, quasi la metà della nostra popolazione”. E secondo alcune stime, ha aggiunto, "più della metà dei giovani nella nostra regione è in cerca di lavoro, sono sottoimpiegati o semplicemente inattivi”. Questa la principale sfida, secondo il leader congolese, oltre a quella posta dalla crisi sanitaria causata dal Covid-19, dalla crescita economica, ma anche dai problemi di sicurezza nella zona del lago Ciad e nell'area della Repubblica democratica del Congo, dalla pirateria marittima e dal terrorismo. Proprio a fronte della “recrudescenza del terrorismo”, si legge nel comunicato finale del vertice Cemac, gli Stati membri “sollecitano la Commissione dell'Unione africana a organizzare una sessione all'indomani del prossimo vertice dell'Ua", in programma all'inizio di febbraio ad Addis Abeba. [SS]
  • Camerun Free

    Birrificio Sabc inaugura unità ricerca e sviluppo

    CAMERUN - Il principale birrificio del Camerun, la Société anonyme des brasseries du Cameroun (Sabc), filiale del gruppo francese Castel, ha inaugurato ieri a Douala  il suo nuovo laboratorio di ricerca e sviluppo. Dopo un anno e mezzo di lavori, il laboratorio centrale del Gruppo Sabc situato presso lo stabilimento di Koumassi è ora nuovo di zecca. La nuova struttura comprende uno spazio di ricerca, al fine di sviluppare nuovi processi e nuovi prodotti, all’avanguardia delle ultime tecnologie, associato agli oltre 70 anni di esperienza del gruppo Sabc. [CC]
  • Camerun Free

    Presto al via progetto elettrificazione aree rurali

    CAMERUN - Approvato a dicembre 2018, il progetto di elettrificazione rurale e accesso all’energia nelle aree più periferiche del Camerun dovrebbe iniziare quest’anno: è quanto ha anticipato il ministro dell’Acqua e dell’Energia, Gaston Eloundou Essomba. “ Il 2022 è un anno cardine per la revisione di medio termine del progetto, ma anche per l’avvio effettivo della fase pilota per la realizzazione dei collegamenti attraverso il fondo rotativo che riguarderà le aree periurbane e urbane, operazione che mira al completamento di 163.000 connessioni sociali in partnership con Eneo”, ha dichiarato il membro del governo presiedendo la quinta sessione del Comitato di controllo del progetto che mira a elettrificare 687 villaggi nell’estremo nord, ma anche ad est, sud-ovest e nord-ovest del Paese. Secondo il ministro, nell’anno in corso avverrà il pagamento delle indennità e l’avvio effettivo dei lavori di elettrificazione rurale, in particolare nelle regioni dell’estremo nord e dell’est. Il progetto è il risultato della cooperazione tra il Camerun e i suoi partner tecnici e finanziari e ha già beneficiato di un finanziamento della Banca Mondiale. [GT]
  • R.D. Congo Free

    Trafigura firma accordo per il cobalto della miniera...

    REP DEM CONGO – L’azienda con base a Dubai, Shalina Resources, e la sua filiale congolese Chemaf, hanno sottoscritto un accordo di partnership con la società che commercia materie prime, Trafigura, per un finanziamento di 600 milioni di dollari a sostegno dello sviluppo della miniera di cobalto Mutoshi, nella Repubblica democratica del Congo. Stando ai termini dell'accordo, Trafigura raccoglierà i fondi in cambio del diritto a commercializzare tutto il cobalto prodotto da Chemaf. I 600 milioni di dollari consentiranno di completare la costruzione della miniera situata nella provincia sud-orientale di Katanga, “destinata a diventare una delle più grandi miniere di cobalto e rame” del Paese, ha sottolineato Trafigura in un comunicato. La produzione dovrebbe partire nel terzo trimestre del 2023 e “renderà Chemaf uno dei maggiori produttori di cobalto al mondo, in un momento in cui la domanda di batterie per veicoli elettrici e rame per una maggiore elettrificazione sta aumentando da parte dei clienti in tutto il mondo". [SS]
  • Repubblica Congo Free

    A giugno summit su energia in Congo

    REP CONGO - Si terrà a Brazzaville tra il 15 e il 17 giugno prossimi la prima edizione del Congo International Energy Summit, evento promosso per introdurre le opportunità aperte in Repubblica del Congo dalla transizione energetica.

    Organizzato da Energy Capital & Power (ECP), l'evento si propone come piattaforma di incontro tra investitori, attori regionali e internazionali, rappresentanti del settore privato e delle istituzioni per approfondire partnership e opportunità di investimento nell'esplorazione di idrocarburi, monetizzazione del gas, energia verde e industrie a valle in tutto il continente, con un focus sulla Repubblica del Congo come destinazione chiave per gli investimenti energetici nei settori petrolifero, del gas e dell'energia.

    Maggiori informazioni sull'evento e sulle modalità di partecipazione sono disponibili cliccando qui. [MV]

  • R.D. Congo Free

    Presto al via il programma di sviluppo per le zone...

    REP DEM CONGO - Il governo di Kinshasa prevede di investire 450 milioni di dollari nel corso del 2022 per favorire lo sviluppo dei 145 territori in cui sono divise le province del Paese. Lanciato nell'ottobre 2021 dal primo ministro Sama Lukonde, il programma di sviluppo messo a punto dal governo mira a ridurre povertà e disuguaglianze sociali in particolare nelle zone interne del Paese, dando priorità alle infrastrutture essenziali. Il programma prevede infatti il rifacimento di migliaia di chilometri di strade, in particolare delle strade di collegamento agricolo, quindi la costruzione di pozzi d'acqua, di alloggi e di centri sanitari. “Costruire nei 145 territori di un Paese quasi senza sbocco sul mare è una sfida enorme”, ha sottolineato Patrick Muyaya, ministro della Comunicazione, aggiungendo che il programma potrebbe essere avviato già questo mese. [SS]