Guinea Bissau

Processo tentato golpe, imputato accusa Gambia e opposizione interna

GUINEA BISSAU – Le autorità del Gambia, con la complicità di esponenti politici dell’opposizione della Guinea Bissau, avrebbero favorito il tentato golpe dello scorso 21 ottobre.

(216 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Niger Free

    Alla Fiera dell'artigianato di Milano, i gioiellieri di...

    NIGER - Quest’anno, alla Fiera dell’Artigianato di Milano, partecipano per la prima volta anche gli “Artigiani nel deserto”, i maestri artigiani e gioiellieri di Agadez, perla del Niger e crocevia delle rotte carovaniere nel deserto. Lo sottolinea in una sua nota l’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics). In Tamacheq, la lingua dei Tuareg, Agadez significa luogo d’incontro: la regione ha sempre vissuto di commerci e scambi, connettendo i vari angoli del sub-continente africano fino alle sponde del Mediterraneo. La presenza delle carovane ha favorito lo sviluppo di un gusto ricco e raffinato nella fabbricazione di manufatti, gioielli e vari oggetti in cuoio, metallo e pietre preziose, per cui i Tuareg detengono ancora oggi una fama ben meritata. Il Niger di oggi – si legge ancora sul sito di Aics – è un Paese ben diverso, affetto da conflitti, flussi migratori, cambiamenti climatici e povertà estrema, ma rimane ancora fiero di un passato e di una tradizione indelebili. È proprio in questa tradizione che si inserisce il progetto Re-Agire di Coopi, che intende sviluppare le competenze e le conoscenze di 4000 giovani (tra cui vari artigiani) per creare un ecosistema favorevole alla creazione di imprese. Il progetto fa parte del programma D.E.S.E.R.T. (Durabilité de l’Environnement et Stabilisation Économique sur la Route de Transit) finanziato dal Fondo fiduciario di emergenza dell’Unione Europea per l’Africa e implementato da Aics nelle regioni di Agadez e Tahoua.
  • Mauritania Free

    Intesa con la Cina per opera stradale a Nouakchott

    MAURITANIA - Il governo della Mauritania ha firmato un protocollo d’intesa con la Cina per la realizzazione di un trafficato svincolo stradale a Nouakchott. In questa occasione, il ministro dei Trasporti Mouhamedou Ahmedou M’Heïmid ha affermato che “questo interscambio contribuirà in modo significativo alla fluidità del traffico, alla riduzione degli ingorghi e al miglioramento estetico della capitale”. Il ministro ha aggiunto che il governo sta lavorando all’ammodernamento e allo sviluppo delle infrastrutture di base nel settore stradale nel Paese consapevole del ruolo che le infrastrutture svolgono nel consolidamento dello sviluppo e nel rafforzamento della concorrenza economica. Il ministro ha ringraziato il governo cinese “per aver finanziato questo progetto importante”, aggiungendo che “contribuirà a migliorare i trasporti in Mauritania”. Da parte sua, l’ambasciatore cinese in Mauritania Li Bai Jun ha affermato che “la firma di questo memorandum segna l’inizio dei lavori”, aggiungendo che “le infrastrutture di trasporto sono estremamente importanti per lo sviluppo economico e sociale di ogni Paese”. [GT]
  • Gambia Free

    Adama Barrow rieletto per un secondo mandato...

    GAMBIA - Adama Barrow è stato rieletto presidente della Repubblica del Gambia per un secondo mandato consecutivo: lo ha annunciato ieri il presidente della Commissione elettorale indipendente del Gambia, Alieu Momar Njie, comunicando che il capofila del Partito nazionale del popolo (Npp), è il vincitore delle elezioni presidenziali di sabato. Barrow ha vinto con il 53% delle preferenze degli elettori, ovvero 457.519 voti, contro il suo principale avversario Ousainou Darboe del Partito democratico unito, che ha raccolto 238.253 voti. Barrow era stato eletto per la prima volta presidente del Gambia nel 2016 dopo alla guida di una coalizione di sette partiti politici e alcuni candidati indipendenti, che hanno portato alla sconfitta del suo predecessore Yahya Jammeh. [CC]
  • Benin Free

    Trasporti, previsto aumento degli investimenti nel 2022

    BENIN - Per l’anno di bilancio 2022, il ministero dei Trasporti del Benin aumenterà del 48 per cento la quota di stanziamenti di bilancio destinati alle spese di investimento nel settore dei trasporti, secondo il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Hervé Hehomey. “È un bilancio che si articola intorno a quattro grandi programmi: il programma di trasporto aereo, il programma di trasporto marittimo, il programma di trasporto terrestre e di sicurezza stradale, e il programma di manutenzione e costruzione di strade e infrastrutture di trasporto rurale”, si legge nel verbale della riunione di presentazione del piano al Parlamento pubblicato sul sito del governo. Per il settore aereo, la tabella di marcia delineata riguarda la continuazione dei lavori intrapresi per rinnovare e modernizzare l’aeroporto internazionale di Cotonou e la costruzione di un nuovo aeroporto internazionale a Glo-Djigbé. La componente marittima riguarda la continuazione dell’ammodernamento e l’estensione dell’infrastruttura e della superficie del porto di Cotonou. Per quanto riguarda le infrastrutture stradali, oltre ai fondi che saranno dedicati alla manutenzione e al miglioramento della sicurezza stradale, è prevista la realizzazione di 21 progetti di più di 1.200 km di lunghezza, per arricchire la rete nazionale. Questa categoria include alcuni progetti in corso che saranno continuati e completati, riferisce l’agenzia Ecofin. L’attuazione di questi vari progetti è in linea con un piano del governo noto come Pag (Programma d’azione del governo). Nell’ambito di questo programma, iniziato nel 2016, è stato annunciato che il governo beninese ha costruito 771 km di strade fino al 2020 e prevede di completare più di 1.800 km entro il 2021. I progetti aeroportuali sono destinati ad aumentare la capacità dell’aeroporto di Cotonou e a fornire al Paese un secondo aeroporto in cui il traffico aereo sarà trasferito per alleviare la congestione dell’hub di Cotonou nel centro della città. Il progetto portuale modernizzerà le strutture e amplierà la superficie del porto di Cotonou. I progetti stradali sono destinati a rafforzare la rete stradale nazionale e ad avvicinare i centri di produzione, generalmente situati nel centro e nel nord del Benin, ai mercati di consumo nel sud e fuori dal Paese. [VGM]
  • Costa AvorioSudafrica Free

    Firmati nove accordi di cooperazione con la Costa D...

    SUDAFRICA - Sudafrica e Costa D’Avorio hanno rafforzato la cooperazione bilaterale con la firma di nove accordi durante la visita ad Abidjan del presidente sudafricano Cyril Ramaphosa. Gli accordi riguardano i settori difesa, agricoltura, aviazione, questioni giovanili, tecnologie dell'informazione e della comunicazione, energia, miniere e idrocarburi, occupazione ed emancipazione delle donne e parità di genere. Ramaphosa ha anche annunciato l’intenzione del Sudafrica di investire in progetti infrastrutturali in Costa D’Avorio, previsti nel Piano di sviluppo nazionale ivoriano 2021-2025. "Abbiamo concordato sulla necessità di aumentare gli investimenti nell'agricoltura e nell'agroindustria e nello sviluppo del settore minerario", ha affermato Ramaphosa, sottolineando come il portafoglio di investimenti sudafricani in Costa d'Avorio stia crescendo rapidamente, con diverse aziende sudafricane, tra cui le principali banche e società di telecomunicazioni, che già operano nel Paese. "Molte delle nostre imprese statali stanno negoziando attività di promozione degli investimenti in settori come petrolio e gas, miniere e geoscienze", ha aggiunto. Stando ai dati forniti dal governo ivoriano, l’interscambio tra i due Paesi è passato da 500,8 milioni di dollari del 2019 agli oltre 638 milioni di dollari nel 2020. [SS]
  • Ghana Free

    Workshop sul nucleare riservato ai giornalisti

    GHANA - Si è svolto ad Accra un workshop di tre giorni sul nucleare riservato a giornalisti selezionati, il cui tema era “I passi del Ghana in un futuro nucleare”. L’evento organizzato dall’agenzia nazionale per gli studi sul nucleare e l’associazione nazionale dei giornalisti è stato organizzato allo scopo di promuovere e sostenere il coinvolgimento dei media negli sforzi per scegliere il nucleare tra le fonti di energia alternativa. Durante i lavori Jonathan Amoako-Baah, ex amministratore delegato della Grid Company  ha spiegato che l’energia elettrica generata da un reattore nucleare risulta  l’energia di base alternativa preferita per il Paese. Durante i lavori è emerso – come spiegato dai media nazionali – che il tema è in linea con l’appello dei leader mondiali appena lanciato alla COP26 a Glasgow, relativamente alle urgenti azioni di trasformazione che devono essere intraprese per combattere l’emergenza climatica e limitare il pericoloso riscaldamento globale. [GT]