Mozambico

Forum ad Hanoi per incrementare presenza Vietnam

MOZAMBICO – I governi di Vietnam e Mozambico stanno spingendo per rafforzare le relazioni bilaterali e in particolare favorire gli investimenti di società vietnamite nel paese africano. A un forum organizzato ad Hanoi e a cui hanno partecipato il ministro della Pianificazione e dello sviluppo mozambicano, Aiuba Cuereneia, e il viceministro vietnamita della Pianificazione e dello Sviluppo, Dao Quang Thu, sono state sottolineate le potenzialità del Mozambico nei seguenti settori: bancario e finanziario, agricoltura, trasporti, industria e telecomunicazioni.

(145 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Mozambico Free

    Positive le previsioni agricole nel distretto di...

    MOZAMBICO - Oltre 6000 tonnellate di produzione agricola: questo è quanto il distretto di Vilankulo, nella provincia sudorientale di Inhambane, prevede di raccogliere in più nella prima stagione dell'attuale campagna agricola rispetto a quella precedente, ossia 363.270 tonnellate di colture diverse, soprattutto mais e arachidi, invece di 357.263 tonnellate. A tale scopo è stata predisposta un'area di circa 64.153 ettari, dove sono già in corso attività agricole. “L’aumento della superficie di coltivazione rispetto alla campagna agricola 2019-2020 è accompagnata da un aumento significativo dei produttori con accesso alle attrezzature agricole”, ha affermato la direttrice distrettuale delle Attività economiche, Esperança Paulino, precisando che le precipitazioni verificatesi all’inizio della campagna agricola hanno permesso la semina nei campi. Nonostante la grave siccità registrata per la stagione 2019-2020, il settore agricole di Vilankulo è riuscito a segnare una performance del 72,2%, il ché ha consentito di garantire la sicurezza alimentare nel distretto. A livello nazionale, si stima per l’attuale stagione agricola che la produzione dovrebbe raggiungere i 2,9 milioni di tonnellate di cereali (soprattutto mais e riso) - per un aumento del 3% rispetto al raccolto precedente -, circa 900.000 tonnellate di legumi, 22,5 milioni di tonnellate di radici e tuberi e 3 milioni di tonnellate di ortaggi. Questi livelli di produzione dovrebbero essere raggiunti con l'aumento delle aree di coltivazione, l'uso della trazione animale, la meccanizzazione agricola, il miglioramento delle sementi, dei fertilizzanti e dei pesticidi. [CN]
  • Angola Free

    Calo della circolazione merci nel porto di Cabinda nel...

    ANGOLA - Da 205.075 a 163.457 tonnellate: questo il calo registrato tra il 2019 e il 2020 nel porto di Cabinda, nella più settentrionale provincia dell’Angola. Secondo fonti di stampa locali, il Ministero dei Trasporti attribuisce il calo di 41.618 tonnellate registrato alla pandemia Covid-19 e alla relativa crisi economica globale, nonché ai 106 giorni di interruzione del traffico navale dovuti alla sospensione delle attività o a operazioni di manutenzione. Anche se in totale, 2342 container in più sono transitati nel 2020 nel porto di questa provincia separata dal resto del paese dal Congo e dall’Oceano Atlantico, rispetto ai 13.192 del 2019, il traffico navale è stato di 247 unità per l’anno appena trascorso, mentre quello precedente aveva raggiunto la soglia di 306 navi, tra lungo corso, cabotaggio e petroliere. “Il 2020 è stato un anno atipico per il settore marittimo e portuale in Angola. Covid-19 ha interrotto tutti i progressi in corso non solo per il porto di Cabinda, ma anche per i partner e i clienti del porto”, ha sottolineato il presidente del consiglio di amministrazione del porto di Cabinda-E.P, José João Kuvíngua, ricordando che il piano industriale e il budget previsti per il 2021 conferiranno un impulso importante alla gestione portuale nazionale. [CN]
  • Sudafrica Free

    Hesper Engineering estende le proprie competenze con...

    SUDAFRICA - Rafforzare la propria posizione nel mercato tecnico dell’ingegneria navale: questo l’obiettivo della compagnia NovaTech che ha appena acquisito una partecipazione del 51% in Swift Engineering, società di costruzione nei settori marittimo, energetico, petrolifero e del gas, e che prenderà il nome di SwiftNova Engineering. NovaTech, che opera come Hesper Engineering in quanto società di riparazioni e ingegneria navali con sede a Città del Capo, è una controllata del gruppo Grindrod e compone la divisione tecnica di Sturrock Grindrod Maritime (Sgm), insieme a Nova Marine e a United Container Depots. "Con l'aggiunta di SwiftNova, possiamo sfruttare i rispettivi contratti di vendita e assistenza e, in ultima analisi, offrire soluzioni tecniche one-stop ai nostri clienti", si è rallegrato Andrew Sturrock, amministratore delegato di Sgm. I servizi di SwiftNova, che risiedono nella carpenteria metallica, nella fabbricazione di tubi, nella protezione dalla corrosione e nella progettazione, rientrano nella sfera di attività di Hesper Engineering. I suoi clienti includono PetroSA, Gtl and Logistics, le aziende petrolifere Shell, Total, Astron Energy, Engen e compagnie di navigazione internazionali. [CN]
  • Sudafrica Free

    Al ribasso di quasi un terzo la produzione di...

    SUDAFRICA - Quasi il 30% in meno: questa l’entità della riduzione nella produzione di ferrocromo registrata dalla Glencore Merafe Chrome Venture nel 2020 rispetto all’anno precedente, per via dei tagli alla produzione in risposta alla pandemia Covid-19. Nel suo rapporto sulla produzione, il gigante del ferrocromo ha riferito una diminuzione dell'8% per l’ultimo trimestre dell’anno rispetto agli ultimi tre mesi del 2019 (97 chilotoni (kt) contro 105 kt) e del 29% per l’intero 2020 rispetto all’anno precedente (265 kt contro 371 kt ).  Il mese scorso, il prezzo di riferimento europeo del ferrocromo è stato fissato con un aumento del 3,1% per il primo trimestre 2021 rispetto agli ultimi tre mesi del 2020. Merafe Ferrochrome e Mining e Glencore Operations South Africa hanno dato luce alla Glencore-Merafe Chrome Venture nel luglio 2004 per creare il più grande produttore di ferrocromo al mondo. La Glencore-Merafe Chrome Venture gestisce cinque fonderie, oltre 20 altoforni e otto miniere di ferrocromo, situate nelle province settentrionali di Limpopo e di Mpumalanga, in Sudafrica. [CN]
  • Zambia Free

    Rimborsi IVA alle aziende del settore minerario

    ZAMBIA - E' pari a circa 400 milioni di dollari il valore dei rimborsi dell'imposta sul valore aggiunto che il governo di Lusaka ha pagato lo scorso anno alle società minerarie che operano in Zambia.

    A comunicarlo è stato il commissario generale dell'Autorità fiscale dello Zambia (ZRA), Kingsley Chanda, suscitando in tal modo un ampio dibattito sulla stampa locale alla luce delle difficoltà finanziarie che sta attraverso il Paese dell'Africa australe dopo aver dichiarato lo scorso novembre il default per il mancato pagamento di una cedola di debito estero da 42,5 milioni.

    Secondo le informazioni rese note, i rimborsi IVA pagati nel corso dello scorso anno alle società del settore estrattivo ammontano a circa il 3,5% del totale del debito estero dello Zambia.

    I rimborsi IVA al settore minerario rappresentano il 67% del totale di tali rimborsi effettuati, ha aggiunto ancora Chanda.

    Da parte sua il presidente della Camera delle miniere dello Zambia, Goodwell Mateyo, ha sottolineato che il governo deve ancora circa 1,6 miliardi di dollari in rimborsi IVA alle società minerarie: "È incoraggiante che il governo stia pagando i rimborsi IVA come e quando si presentano, ma c'è ancora la questione degli arretrati". [MV]

  • Angola Free

    Priorità agli investimenti diretti

    ANGOLA - L'Angola sta privilegiando gli investimenti diretti, con l'apertura del governo a un rapporto più stretto con tutti gli investitori e creditori internazionali: è quanto affermato qualche giorno fa dalla ministra delle Finanze dell’Angola, Vera Daves. "Con il nostro programma di riforme, vogliamo aggiungere valore alla nostra economia per creare posti di lavoro. Vogliamo che i soldi rimangano. Prendere in prestito è un'opzione, ma stiamo cercando di cambiare il modo in cui ci relazioniamo con i nostri partner", ha detto lunedì la titolare delle Finanze angolane, Vera Daves, durante un evento in modalità virtuale promosso dalla Financial Information Agency Reuters, ribadendo l’impegno dell’esecutivo angolano a fare svolgere un ruolo più significativo al settore privato e a rendere l'ambiente imprenditoriale più attraente, in particolar modo con misure contro la corruzione. "L'Angola fa parte di un programma con il Fondo Monetario Internazionale che richiede trasparenza, quindi tutti i progressi compiuti nei negoziati sul debito vengono comunicati all'Fmi. Speriamo di vedere il risultato di queste trattative e la flessibilità dei creditori dopo i tre anni negoziati, un tempo che ci consentirà di prepararci per iniziare a pagare il debito ”, ha ancora detto la ministra. All'evento sono anche intervenuti la ​​presidente della Commissione europea, Ursula Von Der Leyen, la presidente della Banca centrale europea, Christine Lagarde, e l'amministratore delegato di Chevron, Michael Wirth. [CN]