Madagascar

Invasione di locuste, nuovo allarme della Fao

MADAGASCAR – Un nuovo allarme dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao) è stato lanciato di fronte al flagello delle locuste che stanno distruggendo buona parte dei campi di riso e di mais del paese.

(87 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Sudafrica Free

    Finanziamenti a programma su innovazione nel settore...

    SUDAFRICA - La Commissione sudafricano per la ricerca sull'acqua (WRC) e l'Agenzia per l'innovazione tecnologica (TIA) invitano le parti interessate a presentare la domanda per il programma Water Seed Fund.

    A segnalarlo è stato l'ufficio di Johannesburg dell'Agenzia ICE, precisando che istituti di istruzione superiore e  piccole e medie imprese del settore idrico hanno tempo fino al 29 gennaio per presentare una manifestazione di interesse per il finanziamento a sostegno dei loro progetti.

    Il Water Seed Fund assegnerà fino a 200.000 rand, pari a circa 11.000 euro, a progetto per progetti orientati all'innovazione, con l'obiettivo di sostenere la commercializzazione della proprietà intellettuale sudafricana legata all'acqua generata dalla ricerca e sviluppo per affrontare le sfide idriche del Sudafrica.

    L'obiettivo del WRC TIA Water Seed Fund è quello di sostenere le attività di pre-seed e seed con l'intenzione di sviluppare innovazioni in opportunità finanziabili dagli investitori della fase successiva.

    Un comitato direttivo, composto da rappresentanti della WRC, della TIA e delle parti interessate del settore, esaminerà le nuove proposte di finanziamento in linea con l'invito e valuterà formalmente i progressi sui progetti selezionati su base trimestrale.

  • Namibia Free

    Un aiuto alle Pmi dalla Banca di sviluppo nazionale...

    NAMIBIA - Le piccole e medie imprese con almeno un anno di vita potranno richiedere prestiti agevolati alla Banca di sviluppo della Namibia (Dbn), nell’ambito di un piano di aiuti attuato per attutire l'impatto economico della pandemia Covid-19. "La priorità per i prestiti di agevolazione aziendale Covid-19 sarà preservare la continuità aziendale e l'occupazione, pertanto questi prestiti sono destinati alle imprese esistenti", ha affermato l’amministratore delegato di Dbn, Martin Inkumbi, specificando che la banca fornirà alle imprese interessate l'equivalente finanziario di tre mesi, fino a un massimo di sei mesi di capitale circolante, per sostenerle nel corso dell’attuale periodo di basse entrate. L’estensione dei prestiti agevolati alle Pmi decisa dalla Dbn interviene dopo che la banca ha ricevuto un prestito di 450 milioni di dollari dalla banca tedesca KfW alla fine dello scorso anno. La Dbn, che intende dare la priorità a settori quali il turismo, i trasporti e la logistica, prevede che il finanziamento, personalizzato in base alle esigenze delle singole imprese, potrà usufruire a circa 200 Pmi.
  • Angola Free

    Bancarotta per il Banco Kwanza del figlio dell'ex...

    ANGOLA - La Banca Centrale dell’Angola ha revocato la licenza del Banco Kwanza Investimentos S.A., denunciando la presunta carenza di fondi propri di regolazione. “Il capitale regolamentare è fondamentale per garantire una continuità operativa della banca, ai sensi della Legge fondamentale sugli istituti finanziari,” ha ricordato il Consiglio di amministrazione dell’istituto incaricato di vigilare sul sistema finanziario nazionale, riunito in assemblea straordinaria. Il prossimo passo consisterà nella dichiarazione di fallimento del Banco Kwanza Investimentos S.A. rilasciata dalla Procura Generale del Tribunale Provinciale di Luanda. La Banca centrale ha garantito ai clienti del Banco Kwanza che i soliti canali utilizzati per il ritiro di denaro - sportello, servizio Atm, internet e mobile banking - saranno disponibili fino al 31 gennaio 2021. I principali azionisti del Banco Kwanza Investimentos S.A. sono l'uomo d'affari svizzero-angolano Jean Claude Bastos Morais e José Filomena dos Santos (Zenu), figlio dell'ex presidente dell'Angola, José Eduardo dos Santos. Nel luglio 2020, la Banca centrale dell'Angola aveva raccomandato al Banco Kwanza Investimentos S.A. di evitare di ricevere nuovi depositi, tranne quelli legati al rimborso del credito o di debiti di terzi dovuti all'istituto, le cui perdite nette erano pari a 650.000 euro nel 2019. [CN]
  • Sudafrica Free

    Heineken, prima major costretta a licenziare con il...

    SUDAFRICA - Il produttore di birra Heineken-Sudafrica ha dichiarato che sarà costretto a ridurre il personale locale di circa il 7%. L'azienda con sede nei Paesi Bassi, i cui marchi includono Windhoek, Amstel e Soweto Gold, è attualmente alle prese con un terzo divieto sulla vendita di alcolici, imposto dal governo per mantenere gli ospedali liberi da casi di trauma correlati all'alcol mentre il paese combatte con il Covid-19. "Prima di prendere in considerazione questa azione, la società ha implementato varie misure di mitigazione dei costi per tutto l’anno. Purtroppo, data la difficile situazione in cui si trova l'azienda, queste misure non sono più adeguate per gestire e sostenere i costi operativi dell'azienda", ha detto Yvonne Mosadi, direttrice delle risorse umane della compagnia, che impiega 1000 persone in Sudafrica. Heineken, che lo scorso agosto ha sospeso un progetto di espansione da 300 milioni di euro, ha dichiarato di dover ristrutturare le sue operazioni, in particolare riguardo alle esigenze future del business in Sudafrica. [CN]
  • Mozambico Free

    Cabo Delgado, cambio ai vertici dell’esercito

    MOZAMBICO - Il capo di Stato Filipe Nyusi ha promosso il generale dell'esercito Eugenio Mussa a capo dello stato maggiore delle forze armate, secondo una dichiarazione della presidenza della Repubblica. Mussa, vicino a Nyusi dal 2012 quando era ministro della Difesa, sostituisce l’attuale capo di stato maggiore Lázaro Menete, in carica da ottobre 2017, un mese prima del primo attacco in Cabo Delgado. Secondo alcuni osservatori, il fatto di affidare il controllo operativo del conflitto a un luogotenente di fiducia potrebbe suggerire che Nyusi svolgerà d’ora in poi un ruolo più attivo nello sviluppo della strategia contro l'insurrezione del Nord, ricco di gas naturale. Dopo gli scarsi risultati ottenuti dalle forze di polizia, il presidente Nyusi ha scelto di affidarsi all’esercito per combattere la crescente insurrezione responsabile di violenze armate che hanno provocato la morte di oltre 2500 persone e causato la fuga di altre 570.000. Il recente aumento degli assalti ha anche spinto la compagnia Total ad evacuare i lavoratori dal suo progetto di gas naturale liquefatto da 20 miliardi di dollari in quello che è il più grande investimento privato dell'Africa. [CN]
  • Angola Free

    Entro l'anno al via vendita quota in partecipate cinesi

    ANGOLA - La compagnia petrolifera angolana Sonangol si accinge a disinvestire la propria quota in due partecipate cinesi, la China Sonangol International Holding (CSIH) e la China Sonangol International Limited, entro la fine di quest'anno.

    A riportarlo sono i media angolani, ricordando che il processo di disinvestimento delle partecipate di Sonangol rientra nel programma di privatizzazioni avviato dal governo di Luanda.

    Secondo le informazioni a disposizione, Sonangol detiene una quota del 30% nella società CSIH, creata nel 2004 in consorzio con il gruppo petrolifero e petrolchimico cinese Sinopec.

    Il programma di privatizzazioni include inoltre il disinvestimento di Sonangol dalla Empresa Nacional de Combustíveis e Óleos SA (ENCO), con sede a São Tomé e Príncipe, nonché di altre 50 entità attualmente sotto il controllo diretto di Sonangol.

    Oltre che in Angola, le attività e le partecipazioni di Sonangol si trovano in Portogallo, Stati Uniti, Francia, Regno Unito, Gibilterra, Isole Cayman, Bermuda, Costa d'Avorio, Singapore, Capo Verde e Panama. [MV]