Senegal

Bonino rientra da Dakar (2)… dall’agricoltura al solare, passando per un’onorificenza

SENEGAL – “Pensare a una cooperazione in campo culturale col Senegal viene quasi normale, ma la loro scelta di parlare di infrastrutture e di puntare sulla ferrovia invece che sul trasporto su ruote credo sia un’assoluta innovazione da salutare con positività” ha detto la Bonino.

(328 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Senegal Free

    Al via i lavori per la costruzione della Città...

    SENEGAL - Una città delle finanze destinata a creare un ecosistema in cui le industrie della città avranno accesso tra gli altri gli istituti bancari e alle compagnie assicurative: questo sarà il risultato dei lavori inaugurati martedì a Sandiara, città a sud di Dakar. “In linea con il Piano Sandiara Emergente, abbiamo ideato questa Zona economica e industriale della città”, ha dichiarato il sindaco Serigne Guèye Diop, a margine della cerimonia per la posa della prima pietra di un edificio a uso commerciale di 10 piani, che ospiterà anche quattro università. Ispirato al Piano Senegal Emergente (Pse), il modello di sviluppo economico e sociale lanciato dal governo per una crescita nazionale inclusiva e sostenibile, il Piano Sandiara Emergente mira a trasformare la città in un “laboratorio di sperimentazione delle pubbliche politiche”. [CN]
  • Benin Free

    Approvato calendario elettorale

    BENIN - Il primo turno delle prossime elezioni presidenziali in Benin si terrà l’11 aprile 2021.

    A confermare la proposta elaborata a ottobre dalla Commissione elettorale nazionale autonoma (Cena) è stato il governo del presidente in carica Patrice Talon.

    Il calendario prevede che l’eventuale secondo turno delle presidenziali si svolga il 9 maggio successivo.

    Nel frattempo è in corso un dibattito in seno ai principali partiti dell’opposizione sull’eventualità o meno di partecipare al voto, a seguito di una contestata riforma del codice elettorale avviata nel 2018 e poi proseguita nel 2019 che ha inserito una serie di paletti per la registrazione dei partiti alle elezioni. [MV]

  • Burkina Faso Free

    Kaboré rieletto presidente al primo turno

    BURKINA FASO – È stato rieletto al primo turno con il 57,87% il presidente in carica Roch Marc Christian Kaboré, del Movimento del popolo per il progresso (Mpp). Lo ha annunciato ieri la Commissione elettorale nazionale indipendente (Ceni), dando i risultati provvisori che, prima di diventare definitivi, passeranno tra le mani del Consiglio costituzionale. Kaboré era stato eletto nel 2015 al primo turno delle con un netto distacco dal suo avversario Zephirin Diabré, oggi arrivato terzo col 12,46% delle preferenze, dietro l’uomo d’affari Eddie Komboigo che ha ottenuto il 15,48% dei voti. L’insicurezza che regna in alcune zone settentrionali del Paese ha impedito lo svolgimento delle elezioni in oltre 2.000 seggi e si stima che circa mezzo milione di elettori non hanno potuto votare. Il tasso d’affluenza, secondo la Ceni, è stato del 50,79%. L’alleanza dei partiti d’opposizione, creata con l’obiettivo di andare al secondo turno, ha preso atto dei risultati e annunciato che potrebbe avviare ricorsi legali per contestare irregolarità già denunciate all’inizio della settimana. L’opposizione tuttavia non ha lanciato appelli a proteste popolari e ha affermato di considerare superiore l’interesse della nazione. Kaboré ha promesso una concertazione permanente con l’opposizione e si è definito il presidente di tutti i burkinabè, senza eccezioni. Un forum per la riconciliazione nazionale potrebbe tenersi nel primo trimestre del 2021. [CC]
  • Nigeria Free

    Qatar Airways rotta su Abuja

    NIGERIA – Sono attivi da oggi, venerdì 27 novembre, tre voli settimanali di Qatar Airways per Abuja, via Lagos. La capitale della Nigeria diventa la sesta nuova destinazione annunciata dalla compagnia dall’inizio della pandemia. Il servizio per Abuja sarà effettuato con Boeing 787 Dreamliner, dotato di 22 posti in Business Class e di 232 posti in Economy Class. “Siamo lieti di lanciare nuovi voli verso la capitale della Nigeria. Con la forte diaspora nigeriana in Europa, Stati Uniti e Regno Unito, siamo entusiasti di volare verso Abuja, i cui voli si aggiungono a quelli già esistenti per Lagos partiti nel 2007. Non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto con i nostri partner in Nigeria per far crescere costantemente questa rotta e sostenere la ripresa del turismo e del commercio nella regione”, ha detto Akbar Al Baker, Amministratore Delegato del Gruppo Qatar Airways. Entro la metà di dicembre, Qatar Airways opererà con oltre 65 voli settimanali verso 20 destinazioni in Africa, tra cui Accra, Addis Abeba, Città del Capo, Casablanca, Dar es Salaam, Gibuti, Durban, Entebbe, Johannesburg, Kigali, Kilimanjaro, Lagos, Luanda, Maputo, Mogadiscio, Nairobi, Seychelles, Tunisi e Zanzibar. [VGM]
  • Nigeria Free

    Raccolta fondi per infrastrutture critiche

    NIGERIA - La Infrastructure Credit Guarantee Company, società pubblica nigeriana, ha in programma il reperimento di fondi addizionali per finanziare infrastrutture critiche considerate necessarie allo sviluppo del Paese.  Per questa unità dell’Authority che gestisce il fondo sovrano nigeriano si tratta in particolare di raccogliere equity e crediti nel corso del prossimo anno. A riferire queste intenzioni è stato l’amministratore delegato della società, Chinua Azubike.  L’idea di sviluppare le infrastrutture è legata al programma del governo di rispondere alla fase di recessione in cui la Nigeria è caduta attraverso una serie di stimoli tra cui, appunto, lo sviluppo di infrastrutture. [MS]
  • Liberia Free

    Riprendono i voli della Air France verso Monrovia

    LIBERIA – Dopo nove anni di interruzione, sono ripesi i voli della compagnia Air France verso Monrovia, capitale della Liberia.   I collegamenti regolari erano stati interrotti nel 2011, sotto l’allora amministrazione della presidente Ellen Johnson Sirleaf, a causa dello stato di degrado estremo delle piste aeroportuali.   Il presidente della Repubblica George Weah ha espresso grande soddisfazione per il ritorno della compagnia francese, visto come un segno di fiducia nei confronti del futuro economico del Paese africano.   Il ministro delle Finanze della Pianificazione dello sviluppo, Samuel D. Tweah, in occasione della cerimonia ufficiale dedicata al volo inaugurale, ha sottolineato che nonostante la crisi del covid-19 ci sono stati progressi e il clima degli affari continuerà a migliorare.   La ripresa dei voli della Air France verso la Liberia – che offre anche collegamenti indiretti verso altre destinazioni, in particolare gli Stati Uniti, era già stata programmata per aprile scorso, ma è dovuta slittare a causa della crisi del coronavirus. [CC]