KenyaTanzania

Idrocarburi, società australiana cerca investitori regionali

TANZANIA/KENYA – Una società australiana per le esplorazioni d’idrocarburi attiva al momento in Kenya e Tanzania, la Swala Energy, ha reso noto di aver cominciato un’offerta pubblica iniziale (IPO) sul mercato azionario di Dar es Salaam.

(209 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Orientale

  • Uganda Free

    A dicembre gara per sviluppo risorse petrolifere

    UGANDA - I siti di Tilenga e Kingfisher e la costruzione dell'East African Crude Oil Pipeline (Eacop) saranno i progetti coinvolti nella gara d’appalto che l'Autorità petrolifera statale dell'Uganda (Paou) lancerà a dicembre con l’obiettivo di accelerare l'esplorazione e lo sviluppo delle risorse petrolifere e la costruzione delle infrastrutture associate. Lo ha annunciato l’ente governativa, precisando che le fasi iniziali dei lavori di gara comprenderanno la costruzione di una raffineria, l'Eacop che collega l'Uganda alla Tanzania e il completamento di una rete stradale petrolifera nell'Albertine Graben dove è stato scoperto il petrolio greggio. "Le aziende che vinceranno le gare chiave inizieranno i lavori di costruzione dei pozzi Kingfisher e Tilenga, poi altri pozzi verranno sviluppati durante la seconda fase", ha dichiarato Peninah Aheebwa, direttore dei servizi di supporto tecnico presso la Paou. Si stima che i siti upstream di Tilenga e Kingfisher, nell’area occidentale del Lago Albert, forniranno un totale combinato di 230.000 barili di petrolio al giorno. [CN]
  • Etiopia Free

    Firmata intesa con DP World per sviluppo corridoio di...

    ETIOPIA - Il ministero dei Trasporti di Addis Abeba e l'emiratina DP World hanno firmato un memorandum d’intesa (MoU) con l’obiettivo di sviluppare il lato etiope della strada che collega l’Etiopia a Berbera, in Somaliland, in uno dei principali corridoi commerciali e logistici delle rotte commerciali internazionali del Paese. Lo annuncia la stampa locale precisando che il memorandum – firmato ieri ad Addis Abeba da Dagmawit Moges, ministro etiope dei Trasporti, e Sultan Ahmed Bin Sulayem, presidente e Ceo di DP World – segue una decisione delle due parti di esplorare le potenzialità per lo sviluppo di infrastrutture logistiche e la fornitura di servizi logistici end-to-end lungo il corridoio. L’intesa prevede che per l’esportazione, DP World offrirà servizi dall’origine in Etiopia fino al porto di Berbera, mentre per le importazioni, offrirà servizi dal porto di carico alla consegna delle spedizioni in uno degli interporti dell’entroterra o alla destinazione finale. Berbera è una città della regione del Saaxil del Somaliland, la regione della Somalia che di fatto è indipendente da Mogadiscio. La Dp World è una multinazionale che opera nel settore del trasporto e della logistica, con sede a Dubai negli Emirati Arabi Uniti. È specializzata in logistica merci, operazioni portuali, servizi marittimi e zone di libero scambio. [VGM]
  • Uganda Free

    Ad azienda austriaca la riabilitazione della centrale...

    UGANDA - Un contratto da 1,4 milioni di dollari per la riabilitazione della centrale idroelettrica di Kiira, situata nell’area della città di Jinja, nell’Est dell’Uganda, è stato assegnato alla società austriaca Andritz Hydro da Eskom Uganda, controllata della compagnia energetica sudafricana Eskom, che gestisce l’impianto dal 2003. "Si tratta di un nuovo investimento nella centrale di Kiira, in linea con il mandato di Eskom per la manutenzione e la gestione delle centrali di Kiira e Nalubaale", ha affermatoThozama Gangi, amministratore delegato di Eskom Uganda, precisando che le operazioni affidate ad Andritz Hydro sono finalizzate al potenziamento del regolatore nelle unità 14 e 15 della centrale idroelettrica. L'azienda austriaca fornirà e installerà le nuove apparecchiature, che avranno un ciclo di vita di 15 anni. Il vecchio sistema di controllo elettronico era stato installato nel 2007 dalla società tedesca Siemens. La centrale idroelettrica di Kiira opera dalla diga di Owen Falls, sul Nilo Bianco, tra il lago Vittoria e il lago Kyoga. L'impianto è stato realizzato nei primi anni 2000 ed è composto da cinque turbine Francis, ciascuna con una capacità di 40 MW, per una capacità totale di 200 MW.  [CN]
  • KenyaTanzania Free

    Annunciata costruzione di un gasdotto tra Dar es Salaam...

    KENYA-TANZANIA - La presidente della Tanzania Samia Suluhu Hassan e il suo omologo del Kenya, Uhuru Kenyatta, hanno firmato un memorandum d'intesa sulla cooperazione nel trasporto di gas naturale con l’obiettivo di iniziare a lavorare su un gasdotto tra la capitale tanzaniana Dar es Salaam e la città portuale keniana di Mombasa. Lo hanno annunciato in una conferenza stampa congiunta tenutasi a Nairobi i due capi di Stato, precisando che il progetto rientra nell’ambito di un piano a lungo termine per condividere le risorse energetiche. “Abbiamo concordato sulla necessità di facilitare il trasporto delle principali risorse energetiche e abbiamo concluso tale accordo sul trasporto del gas. Quello che dobbiamo fare ora è iniziare ad attuare il progetto del gasdotto Dar es Salaam-Mombasa”, ha dichiarato la presidente Suluhu Hassan. Con il memorandum d’intesa firmato dai capi di Stato, ora i rispettivi ministri dell'Energia potranno iniziare a negoziare la progettazione, i costi e altre esigenze logistiche per la costruzione del gasdotto. Il Kenya ambisce a importare gas dalla Tanzania. [CN]
  • Kenya Free

    Operativa entro fine anno sesta turbina in centrale...

    KENYA - Altri 83 MWe: questa la potenza aggiuntiva che immetterà la sesta unità della centrale geotermica di  Olkaria I, situata nella contea di Nakuru, nell’estremo Est della Rift Valley, in Kenya, portando la capacità totale dell'impianto a 273,7 MWe. Lo ha annunciato la Kenya Electricity Generating Company (KenGen), il più grande produttore di energia del Kenya, precisando di aver commissionato una nuova turbina a vapore alle società giapponesi Marubeni Corporation e Fuji Electric.  “La nuova turbina a vapore sarà operativa entro la fine del 2021”, ha dichiarato la Ceo di KenGen, Rebecca Miano, parlando a una conferenza online del progetto di espansione della centrale geotermica, finanziato dalla Banca europea per gli investimenti (Bei) e dall'Agenzia giapponese per la cooperazione internazionale (Jica). KenGen è il più grande produttore di energia geotermica del continente africano, con una capacità installata attuale di 706 MWe. L'azienda, che impiega più di 2500 persone, sta attualmente perforando per il progetto geotermico Tulu Moye, in Etiopia, e porta avanti la sua internazionalizzazione anche in Uganda, Tanzania, Gibuti e Zambia, paesi in cui sono già in corso operazioni di esplorazione per futuri campi di perforazione geotermica. [CN]
  • Etiopia Free

    Economia in ripresa, secondo Banca mondiale

    ETIOPIA - L'economia nazionale dell'Etiopia si riprendendo dalle conseguenze dalla pandemia di covid-19, nonostante il calo degli investimenti diretti esteri e dei proventi delle esportazioni. 

    E' quel che si legge nell'ultimo aggiornamento economico della Banca Mondiale, dal quale si apprende che il tasso di occupazione nelle aree rurali del Paese sarebbe già tornato ai livelli precedenti la diffusione del covid-19.

    A contribuire alla ripresa, secondo quel che viene precisato nel rapporto intitolato "Ensuring Resilient Recovery from COVID-19" e disponibile qui, sono in particolare l'aumento delle esportazioni di servizi e il flusso delle rimesse dall'estero. [MV]