Mozambico

Dalla Cina nuovo materiale per le ferrovie

MOZAMBICO – Per rifornire le sue ferrovie di nuovo materiale rotabile, il Mozambico si rivolge alla Cina.

(140 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Mozambico Free

    Deceduto per covid il sindaco di Beira

    MOZAMBICO - Daviz Simango, sindaco di Beira e leader del secondo partito di opposizione, il Movimento democratico del Mozambico (Mdm), è morto lunedì 22 febbraio in Sudafrica: aveva contratto il covid-19 e aveva il diabete. La cerimonia di sepoltura è prevista per oggi nella città di Beira. Simango è descritto dalla stampa locale come una figura molto popolare a Beira, seconda città del Paese, dove era stato eletto sindaco quattro volte, a partire dal 2003. Eletto la prima volta per la Resistenza Nazionale Mozambicana-Renamo, è stato elogiato per una buona gestione della città. Nel 2009, ha fondato il Movimento Democratico del Mozambico e si è candidato, come suo rappresentante, alla presidenza nel 2009, 2014 e 2019, ottenendo, secondo le medesime fonti, 300.000 voti ogni volta. L’Mdm ha inizialmente guadagnato il sostegno degli elettori più giovani e ha raggiunto il suo culmine nel 2014 con 17 seggi in parlamento, riferiscono i media del Mozambico. Il defunto sindaco era il figlio di Uria Simango, primo vicepresidente del Frelimo. Jose Domingos, segretario generale del Mdm, guiderà temporaneamente il partito fino all’elezione di un nuovo presidente al congresso del partito. [VGM]
  • Malawi Free

    Fondi europei per riabilitare aeroporti

    MALAWI - La Banca europea degli investimenti (BEI) ha concesso fondi per un valore pari a cinque milioni di euro per un progetto destinato a riabilitare e potenziare i sistemi elettrici dei due aeroporti internazionali del Malawi.

    A riportarlo sono i media locali, dai quali si apprende che i fondi saranno utilizzati per riabilitare i sistemi elettrici ad alta e media tensione, comprese le luci di bordo pista presso l'aeroporto internazionale Chileka di Blantyre e l'aeroporto internazionale Kamuzu di Lilongwe.

    Secondo le informazioni rese note, i lavori di riabilitazione saranno eseguiti da un'azienda cinese e dovrebbero essere completati in 12 mesi. [MV]

  • Mozambico Free

    Aiuti dagli Stati Uniti per migliorare la qualità dell...

    MOZAMBICO - Circa 4,7 milioni di euro: questo l’importo che sarà concesso dal governo degli Stati Uniti per sostenere il miglioramento della qualità dell'istruzione primaria nelle province di Zambézia (centro) e Nampula (nord-est). Lo ha annunciato l'ambasciata degli Stati Uniti a Maputo in una dichiarazione, precisando che il denaro servirà a finanziare l'attuazione di due progetti in 1500 scuole di entrambe le province del Mozambico. "Le attività includono la fornitura a genitori e tutori di strumenti pratici e tecnici per aiutare i loro figli a casa con la lettura e la matematica e la creazione di centri di lettura comunitari guidati da volontari della comunità", si legge nella nota, che sottolinea i progressi compiuti dal Mozambico nell'aumentare l'accesso dei bambini all'istruzione primaria, anche se l'offerta di un'istruzione di qualità rimane una sfida a lungo termine I due progetti, di cui beneficeranno 450.000 giovani alunni, prevedono anche l’organizzazione di dibattiti in seno alle comunità locali sul genere e sui diritti delle ragazze all'istruzione. Un rapporto nazionale del 2016 condotto dal ministero dell'Istruzione ha rivelato che solo il 5% dei bambini in Mozambico aveva acquisito le competenze necessarie in lettura e scrittura. L'assenteismo da parte degli insegnanti, la scarsa supervisione da parte degli amministratori scolastici e la mancanza di materiale didattico sono ulteriori sfide per migliorare i risultati scolastici in Mozambico, conclude il comunicato stampa dell’ambasciata statunitense. [CN]
  • Namibia Free

    Operativo a settembre un secondo cavo internet...

    NAMIBIA - Equiano: questo il nome del secondo cavo internet sottomarino in fibra ottica che passerà in Namibia, a Swakopmund, a partire dal prossimo settembre. Lo ha annunciato qualche giorno fa Stanley Shanapinda, amministratore delegato di Telecom Namibia, partner insieme a Paratus Namibia e Demshi Investments in un progetto implementato dal gigante del web Google per ampliare la connettività dell’Africa australe. “Fa parte del nostro impegno costante per connettere il popolo namibiano con connessioni Internet più veloci e affidabili. Sperimenteremo in prima persona l'impatto positivo che questa maggiore capacità e ridondanza avrà sul nostro paese e sulla nostra economia. È fondamentale sottolineare che Telecom Namibia non trasporta solo traffico locale, ma garantisce la connettività Internet per vari paesi senza sbocco sul mare nella regione della Comunità per lo sviluppo dell'Africa australe (SADC)", ha dichiarato Shanapinda, affermando che le partnership strategiche tra i fornitori di reti locali promuoveranno la crescita economica e la trasformazione digitale, accelerando al contempo la partecipazione della Namibia alla quarta rivoluzione industriale. Gli ha fatto eco Andre Hall, amministratore delegato di Paratus Namibia, operatore di rete panafricano leader in sei paesi della Sadc, che fornisce anche un servizio focalizzato sulla connettività satellitare in 22 paesi africani del continente, osservando che “la pandemia covid ha dimostrato di essere un'adozione accelerata del cambiamento nella nostra vita quotidiana tra cui concetti come lavorare da casa, apprendimento online, adozione di criptovalute e acquisti online sono solo alcuni. La connettività sia a livello nazionale che internazionale è al centro di questi concetti, e i cavi sottomarini sono le autostrade che rendono tutto possibile". "Tutto questo è positivo anche per la concorrenza locale nel settore", ha sottolineato Neville Andre, governatore di Erongo, di cui Swakopmund è capoluogo, precisando che il contributo della regione e della costa all'economia nazionale è cresciuto con questo investimento.  Come il West Africa Cable System (Wacs) installato a Swakopmund dieci anni fa, il nuovo cavo Equiano, il più grande di tutta l’Africa, è lungo circa 14.000 km e si estenderà dal Portogallo al Sudafrica, correndo lungo la costa occidentale dell'Africa, con nove unità ramificate, di cui una passerà in Namibia, attraverso Swakopmund. L'intero progetto sarà completato entro il 2022 per un costo di oltre 330 milioni di euro. L'investimento della Namibia nel progetto ammonta a circa 14 milioni di euro, e include una stazione in costruzione a Swakopmund, nel sobborgo di Ocean View, da dove il cavo proseguirà verso l'Africa meridionale. In Namibia, Equiano aumenterà la capacità di dati internazionali a 12 terabyte al secondo, ossia 20 volte più di Wacs. [CN]
  • Zimbabwe Free

    Assunti consulenti finanziari statunitensi per il...

    ZIMBABWE - È stata assunta la società di consulenza finanziaria Eas, con sede a New York, dalla compagnia Premier African Minerals Ltd nell’ambito di progetti minerari ed esplorativi in Africa subsahariana. Lo riferisce la stessa Eas, precisando che di fronte alla domanda "sempre crescente" di veicoli elettrici che vede le forniture di litio diventare essenziali, i consulenti statunitensi sono stati in particolare incaricati di condurre uno studio di fattibilità definitivo per il progetto Zulu Lithium, in Zimbabwe. "Non vediamo l'ora di lavorare con Premier African Minerals per quanto riguarda i suoi finanziamenti in corso, in particolare per quanto riguarda il progetto del litio Zulu, oltre a migliorare il suo profilo in Nord America", ha detto il fondatore di Eas, Edward  Sugar. Eas viene descritta come una società di consulenza che aiuta i gruppi minerari e industriali in fase iniziale ad accedere ai mercati finanziari statunitensi e internazionali. Il progetto di Zulu Lithium, che si estende su 3,5 chilometri quadrati di terreno a Ovest dello Zimbabwe, a circa 80 km dalla città di Bulawayo, è considerato dalla compagnia mineraria quotata alla Borsa di Londra come "potenzialmente la più grande pegmatite contenente litio non sviluppata" del paese. La compagnia sottolinea che la “zona principale” del progetto ha un potenziale di esplorazione da 60 milioni a 80 milioni di tonnellate litio carbonato equivalente (LCE), mentre l'intero progetto, compreso il giacimento della "Nuova Zona", ha un obiettivo da 120 milioni a 160 milioni di tonnellate. [CN]
  • Zambia Free

    Avviati test di trivellazione per progetto estrattivo...

    ZAMBIA - È stato firmato un contratto di perforazione e i test mirati  di trivellazione nell’ambito del progetto di esplorazione per il rame nell'area di Kalengwa nel distretto di Kalulushi, nella provincia mineraria del Copperbelt in Zambia, inizieranno nei prossimi giorni. Ad annunciarlo è stato Colin Bird, presidente esecutivo di Bezant Resources Plc, compagnia titolare del progetto. “L'intera area di Kalengwa è altamente prospettica per la scoperta del rame con numerose anomalie identificate per il follow-up”, ha detto Bird, precisando che "a soli 2,5 km a sud dell'ex fossa a cielo aperto di Kalengwa, un'anomalia geochimica, geofisica e strutturale coerente è stata presa di mira per la perforazione con diversi fori, mentre un altro forte prospetto di perforazione è stato identificato a Minemba, circa 4 km a nord della fossa a cielo aperto”. "Siamo molto entusiasti dei fondamentali di Kalengwa e continueremo progressivamente la nostra esplorazione con l'obiettivo di selezionare i migliori obiettivi con le maggiori prospettive di produrre un giacimento di rame di livello mondiale", ha proseguito il dirigente di Bezant, dopo che i due obiettivi di Kalengwa SW2 e di Minemba hanno rivelato forti anomalie geochimiche magnetiche e geochimiche del rame coincidenti. Bezant ha una partecipazione del 30% nel progetto ed è operatore della licenza di esplorazione 24401-HQ-LEL di 974 km2 in Zambia. [CN]