Costa Avorio

Parziale defiscalizzazione per acquisto materiali ICT

COSTA D’AVORIO – La Commissione degli Affari economici e finanziari del Parlamento ivoriano ha approvato all’unanimità un decreto, passato dal Consiglio dei ministri lo scorso 8 luglio, che stabilisce la soppressione parziale delle imposte fiscali sull’acquisto di apparecchi informatici al fine di promuovere la diffusione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (tic) nel Paese.

(164 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Burkina FasoCosta Avorio Free

    Operazione militare tra Costa d'Avorio e Burkina,...

    COSTA D’AVORIO / BURKINA FASO - Almeno otto presunti jihadisti sono stati uccisi nel corso di un’azione militare congiunta di truppe ivoriane e burkinabè. L’operazione è stata condotta lungo la frontiera che divide i due Paesi e ha portato anche all’arresto di 38 persone (24 in Burkina e 14 in Costa d’Avorio).  Fonti militari ivoriane citate dall’agenzia stampa francese Afp hanno riferito di una “base terroristica” distrutta nella zona di Alidougou sul lato burkinabè del confine; l’operazione, denominata Comoe (il nome del fiume che segna il confine, ha inoltre portato al sequestro di armi, munizioni e varie apparecchiature digitali.  I vertici dei due eserciti hanno definito quella appena conclusa la prima missione congiunta del genere e ha interessato le aree della città ivoriana di Ferkessedougou e della città burkinabè di Banfora.  Secondo i servizi di intelligence ivoriani, i jihadisti operavano in Burkina Faso e superavano la frontiera per trovare rifugio. [MS]
  • Nigeria Free

    Access Bank finanzierà industria sanitaria locale

    NIGERIA - Access Bank Plc concederà prestiti attraverso il sistema di sostegno al credito della Banca centrale della Nigeria (Cbn) per aumentare la capacità delle industrie farmaceutiche e sanitarie della Nigeria. Lo schema di prestiti fa parte di un’azione di sei punti della Cbn, di cui Access Bank è un istituto finanziario partecipante. È stato sviluppato per fornire finanziamenti alle società farmaceutiche locali e ad altre organizzazioni della catena del valore dell’assistenza sanitaria, consentendo loro di aumentare la capacità di soddisfare la crescente domanda di assistenza sanitaria. "È diventato chiaro a tutti che il settore sanitario della Nigeria ha un disperato bisogno di rivitalizzazione e Access Bank, sotto l’egida della Banca centrale, investirà pesantemente in questo settore nei prossimi mesi” ha confermato l’amministratore delegato di Access Bank, Herbert Wigwe. “Vorremmo cercare di accrescere la capacità della Nigeria non solo di produrre farmaci e altre forniture mediche a livello locale, ma anche di incoraggiare gli imprenditori a sfruttare le opportunità che si trovano nel settore” ha aggiunto Wigwe. [MS]
  • Niger Free

    Finanziato programma per ridurre deficit cerealicolo

    NIGER - Il governo di Niamey ha stanziato una cifra pari a circa 95 milioni di dollari da destinare a un programma di sostegno alla coltivazione cerealicola con l’obiettivo di ridurre il deficit della produzione in Niger.

    A darne notizia sono i media locali, dai quali si apprende che il programma sarà utilizzato per la realizzazione di infrastrutture per l’irrigazione e il sostegno alle comunità agro-pastorali impegnate nella coltivazione di cereali.

    Secondo le informazioni rese note, il 49,63% dei fondi previsti a bilancio sono già a disposizione dello Stato nigerino mentre la parte restante dovrà essere recuperata attraverso la mobilitazione di nuovi fondi nazionali e dei partner internazionali. [MV]

  • Ghana Free

    Annunciati investimenti per rafforzare settore avicolo

    GHANA - E’ pari a 87 milioni di dollari il finanziamento concesso dalla Banca di sviluppo agricolo (ADB) sotto forma di prestito al governo di Accra per sostenere un programma destinato ad aumentare la produzione avicola ghanese.

    A segnalarlo sono i media specializzati, dai quali si apprende che i fondi andranno a finanziare un programma governativo denominato “Broiler Revitalisation”.

    Secondo quel che è stato riportato, la prima fase del programma prevede il sostegno a sei soggetti locali impegnati nel settore avicolo con l’obiettivo di decuplicare la produzione di pulcini fino a raggiungere 100.000 nuovi capi a settimana.

    Attualmente, per soddisfare il fabbisogno domestico, il Ghana è costretto a importare l’equivalente di 300 milioni di dollari in pollame da carne ogni anno, pari a circa cinque milioni di polli ogni settimana.

    In base ai dati a disposizione, infatti, la produzione interna è in grado di soddisfare poco più di un settimo della richiesta domestica. [MV]

  • Niger Free

    Approvato progetto centro commerciale Niamcoco

    NIGER - Il governo del Niger ha messo a disposizione quasi 19.000 metri quadrati di terreno nella città di Niamey per la costruzione di un centro commerciale. Sono precisamente 16.031 metri quadrati di strade e un’area aggiuntiva di 2.933 metri quadrati di superficie demaniale. Sull’area sarà realizzato un centro commerciale chiamato Niamcoco; i lavori saranno portati avanti dalla società Adimm.  “Nel contesto del programma di modernizzazione della città di Niamey - si legge in una nota del governo - si intraprende il progetto di costruzione per un centro commerciale e per il tempo libero. Questo per rafforzare le capacità di questa città a offrire alla popolazione migliori condizioni nell’ambito delle transazioni commerciali, del divertimento e dello sport”. Gli investimenti previsti dovrebbero ammontare a circa 181 milioni di dollari, in programma c’è anche la costruzione di un hotel a quattro stelle. Quello di Niamcoco sarà il primo centro commerciale di Niamey. [MS]
  • Burkina Faso Free

    Operazione militare congiunta con gli ivoriani, altri...

    BURKINA FASO – Per la prima volta, le forze armate del Burkina Faso e della Costa d’Avorio hanno lavorato insieme, uniti in un’operazione nella zona frontaliera, nel sudovest del Burkina. Secondo i vertici militari, l’operazione Comoé avviata il 13 maggio scorso aveva l’obiettivo di smantellare un non meglio precisato gruppo terroristico che stava cercando di insediarsi nel villaggio d’Alidougou, a meno di 10 chilometri dal confine con la Costa d’Avorio. Il bilancio ufficiale provvisorio parla di otto terroristi uccisi e di materiale sequestrato. L’assalto è stato condotto anche con l’aiuto delle forze aeree. Allo stesso tempo, nel Nord del Burkina Faso, i militari burkinabè in missione di ricognizione si sono imbattuti in un gruppo armato. La pronta reazione dei soldati avrebbe portato all’uccisione di 13 miliziani. [CC]