Egitto

Memorandum con la Russia per creare zona economica speciale

EGITTO – Prevede tra l’altro la creazione di una zona economica speciale nell’area del golfo di Suez, il memorandum d’intesa siglato tra una delegazione guidata dal ministro russo del Commercio e l’industria, Denis Manturov, e il suo omologo egiziano Tareq Qabil.

(128 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Nord

  • Tunisia Free

    Fatturati in aumento per tutti gli operatori telecom...

    TUNISIA – Il fatturato del mercato delle telecomunicazioni in Tunisia è aumentato del 9,5%, pari a 87 milioni di euro,  dal 2018 al 2019.   Lo ha reso noto l’Istanza nazionale delle telecomunicazioni (Int), precisando che sono tutti gli operatori presenti ad aver ottenuto miglioramenti a livello di fatturato l’anno scorso rispetto all’anno precedente.   A dividersi la clientela tunisina sono gli operatori Ooredoo, Orange Tunisie e Tunisie Telecom. Ooreddo vanta la più ampia fetta del mercato, il 40,7%, mentre Orange Tunisie è quello meno rappresentato, col l 22,1%.   Anche tutti i fornitori d’accesso a Internet hanno fatto registrare aumenti di guadagno nel 2019, con la leadership di Topnet, con 5,3 milioni di euro. [CC]
  • Algeria Free

    Poca l'integrazione commerciale con il resto dell...

    ALGERIA  - Sebbene sia la quarta potenza economica africana, l’Algeria non registra ottime performance quando si arriva all’integrazione commerciale in Africa. E’quanto risulta dall’ultimo rapporto sull’indice dì integrazione regionale in Africa , redatto dalla Commissione economica per l’Africa, dalla Banca africana per lo sviluppo (AfDB) e dalla Commissione dell’Unione Africana. Citando gli esperti del rapporto, il sito Maghreb Emergent collega il basso livello allo scarso volume delle importazioni e delle esportazioni intraregionali, ma anche dal fatto che l’Algeria non è firmataria di accordi di libera circolazione delle persone in Africa. L’indice generale attribuito all’Algeria circa l’integrazione commerciale è di 0,226 su un massimo di 1. [CC]
  • Marocco Free

    AfDB approva finanziamento da 264 milioni

    MAROCCO – Ammonta a 264 milioni di euro il finanziamento approvato ieri per il Marocco dalla Banca africana per lo sviluppo (AfDB), a sostegno del programma di risposta al covid-19. “Di fronte a questa situazione inedita, facciamo tutto il possibile per aiutare il Marocco a contenere la propagazione del virus e attenuare le conseguenze economiche e sociali derivate dall’epidemia” ha dichiarato Mohamed El Azizi, direttore generale dell’AfDB per l’Africa settentrionale. Aldilà del sostegno concreto al programma di risposta al covid, l’operazione finanziaria mira ad aiutare i marocchini a conservare il proprio potere d’acquisto. Sono coinvolti sia i lavoratori informali che coloro che versano contributi all’ente di previdenza sociale. Il programma prevede inoltre il sostegno all’accesso ai finanziamenti per i piccoli  e medi imprenditori. [CC]
  • Egitto Free

    Egitto primo esportatore di agrumi al mondo

    EGITTO - Nonostante le difficoltà causate dalla pandemia di covid-19, le esportazioni agricole egiziane non si arrestano portando il Paese ad affermarsi quale maggiore esportatore di agrumi al mondo.

    A sostenerlo è il ministero dell’Agricoltura egiziano, citando i dati dell’Amministrazione centrale per la quarantena agricola (CECA) da cui emerge che nei primi cinque mesi dell’anno le esportazioni di agrumi hanno raggiunto quota 1,2 milioni di tonnellate.

    Si tratta di un dato in crescita del 5,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

    Secondo la CECA, le esportazioni di agrumi egiziane rappresentano il 40% del totale delle esportazioni agricole.

    La produzione di agrumi è attesa poter crescere quest’anno del 10%, fino a raggiungere un totale di 3,45 milioni di tonnellate.

    In base alle stime per quest’anno, le esportazioni agricole egiziane dovrebbero invece raggiungere quota 5,5 milioni di tonnellate, in crescita del 22% rispetto allo scorso anno. [MV]

  • Marocco Free

    Record di introiti doganali nel 2019

    MAROCCO – Il 2019 è stato un anno da record per gli introiti doganali in Marocco. Lo riferisce L’Economiste, citando l’ultimo rapporto dell’Amministrazione delle dogane e delle imposte indirette, secondo il quale le entrate doganale hanno toccato il picco di 9,6 miliardi di euro. A favorire l’andamento positivo è stato un potenziamento dei controlli, la lotta al traffico di valute,  e il recupero di royalties pregresse. Il giornale ricorda inoltre l’apertura dell’istituti di formazione doganale di Benslimane, nell’ottobre del 2019, grazie al quale si stanno formando risorse umane competenti. L’anno 2019, ricorda infine l’Economiste, è stato quello dell’abolizione delle pratiche cartacee e della nuova relazione virtuale tra gli agenti delle dogane e gli operatori di transito. [CC]
  • Egitto Free

    Sospesa concessione nuove licenze di costruzione ai...

    EGITTO - Sono state sospese per i prossimi sei mesi le concessioni di nuove licenze di costruzione per edifici privati nell’area metropolitana del Cairo, ad Alessandria, in tutti i capoluoghi dei governatorati e nelle principali città egiziane.

    A comunicarlo è stato il ministero dello Sviluppo locale egiziano, precisando che la sospensione riguarda anche le licenze per la ristrutturazione e l’espansione degli edifici.

    Obiettivo principale della sospensione è garantire il rispetto dei termini e delle condizioni pertinenti alla costruzione.

    La sospensione non si applica alla continuazione dei mega-progetti nazionali, che includono soprattutto la costruzione nelle 20 nuove città pianificate, tra cui quella della nuova capitale amministrativa a est del Cairo, di strutture per il trasporto pubblico e nuove strade. [MV]