Egitto

Intesa con GE per fornitura locomotive

EGITTO – Il governo del Cairo ha firmato un accordo del valore economico pari a 575 milioni di dollari con la multinazionale statunitense General Electric (GE) per la fornitura di 100 locomotive da utilizzare per il trasporto di passeggeri e merci.

(172 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Nord

  • Algeria Free

    Mini rimpasto di governo, cambiano i vertici di...

    ALGERIA – Cambiano i ministri dell’Industria, del Commercio e dell’Habitat del governo algerino, dopo l’avvicendamento inatteso alla guida dell’esecutivo, guidato da un paio di giorni da Ahmed Ouyahia.

    Dal’ufficio del Presidente della Repubblica Abdelaziz Bouteflika è giunta la nomina di Youcef Yousfi, l’ex potente ministro dell’Energia, alla guida del dicastero dell’Industria al posto di Mahdjoub Bedda.

    A capo del ministero del Commercio è stato nominato Mohamed Benmeradi, già ministro dell’Industria in un precedente governo Ouyahia. Lascia la poltrona ministeriale Ahmed Saci.

    Ultimo tassello del rimpasto, l’arrivo del prefetto di Mostaganem, Abdelwahid Temmar, alla guida del ministero dell’Habitat, al posto di Youssef Chorfa.

    Gli altri 24 ministri restano invariati.

    Tre mesi dopo la sua nomina alla testa del governo, Abdelmadjid Tebboune è stato dimesso il 15 agosto dal capo dello Stato. Secondo alcune indiscrezioni, Tebboune potrebbe aver pagato a caro prezzo un tentativo di riforme che metteva in pericolo i legami tra ricchi uomini d’affari e responsabili politici di alto rango della cerchia presidenziale.

    Ouyahia, considerato come uno degli uomini forti della scena politica algerina, è già stato a capo del governo per tre volte tra il 1995 e il 2012. E' inoltre segretario generale del Raggruppamento nazionale democratico (RND), parte della coalizione di governo 'Alleanza dell'Algeria verde' insieme all'ex partito unico Fronte di liberazione nazionale (FLN) e al Movimento della società per la pace (MSP). [CC]
  • Egitto Free

    Danieli firma la costruzione di un impianto siderurgico...

    EGITTO - L’italiana Danieli, uno dei leader mondiali nella produzione di impianti siderurgici, ha firmato ieri con l’Autorità del Canale di Suez un memorandum d’intesa per la costruzione di uno stabilimento siderurgico all’interno della zona economica speciale del Canale.

    L’intesa è stata firmata dal presidente di Danieli, Gianpietro Benedetti, e dal responsabile dell’Autorità generale della zona economica del canale di Suez, generale Mohab Mamish.

    La struttura sorgerà nella zona industriale di Ain Sokhna, circa 120 chilometri a est dalla capitale, Il Cairo. La fabbrica avrà una capacità produttiva di 1,2 milioni di tonnellate di acciaio e ferro all’anno.

    La multinazionale udinese sarà titolare della gestione della struttura per tre anni, periodo durante il quale si occuperà della formazione del personale egiziano. [CC]
  • Egitto Free

    Firmato accordo per treno leggero urbano al Cairo,...

    EGITTO – Un treno urbano leggero collegherà la megalopoli del Cairo alla futura nuova capitale amministrativa e a vari distretti del Grande Cairo, permettendo una riduzione del traffico e agevolando la mobilità.

    I lavori saranno realizzati da un consorzio composto da due imprese pubbliche cinesi, la Avic International e il gruppo China Railway, che pochi giorni fa hanno firmato il contratto che li lega alla National Authority for Tunnels, alla presenza del primo ministro Sherif Ismail.

    L’ammontare della commessa è di 1,24 miliardi di dollari, necessari alla realizzazione del cantiere lungo 66 chilometri, con 11 stazioni tra cui El Obur, El Shoruk, Badr e Ramadan City.

    I promotori del progetto sostengono che grazie al futuro tramway veloce il traffico sull’autostrada Il Cairo- Ismailia verrà ridotto del 30%. La futura linea di treno urbano è prevista per poter trasportare 340.000 persone al giorno. Secondo il direttore della National Authority for Tunnels, Tarek Gamal El-Din, i lavori dovrebbero cominciare fra due o tre mesi.

    Nel 2016, l’Egitto e la Cina hanno avuto relazioni per 11,3 miliardi di dollari. L’Egitto è il terzo partner africano di Pechino. [CC]
  • Egitto Free

    Tour africano del presidente egiziano, in Rwanda e...

    EGITTO - “L’Egitto ha molto da offrire al Rwanda e alla regione in qualità di partner in affari e investitore. Siamo molto interessati a rafforzare la cooperazione bilaterale”: lo ha detto il presidente ruandese Paul Kagame durante la visita a Kigali del suo omologo egiziano Abdel Fatah Al Sisi, la seconda da quando è in carica il capo di Stato egiziano.

    Nel 2015, il valore delle esportazioni egiziane in Rwanda ha aggiunto 64 milioni di dollari (petrolio, materiali per l’edilizia, alimenti trasformati…), mentre circa 30 milioni sono stati esportati dal Rwanda in Egitto nel 2014, soprattutto in prodotti agricoli di base.

    La visita del presidente egiziano – la prima di un capo di Stato da quando Kagame è stato rieletto per un terzo mandato consecutivo – si inserisce in un tour in quattro Paesi dell’Africa sub-sahariana: Al Sisi si è anche recato in Tanzania, dove ha annunciato un investimento importante per la realizzazione di uno stabilimento di trasformazione della carne.

    Insieme al presidente John Magufuli, Al Sisi ha anche parlato di partenariato nel settore del turismo, e della ripresa dei negoziati sull’uso delle acque del bacino del Nilo. Il presidente egiziano ha congratulato Magufuli per i suoi sforzi nella lotta alla corruzione, un impegno che sta cercando di portare avanti anche il capo di Stato egiziano nel proprio Paese.

    Le altre tappe del viaggio del presidente egiziano sono il Gabon e il Ciad, dove saranno centrali questioni legate alla lotta al terrorismo. [CC]
  • Egitto Free

    Meno attesa per l’ottenimento delle licenze...

    EGITTO - Nuovi provvedimenti per facilitare gli investimenti in Egitto sono stati annunciati dal governo del Cairo : a completare la legge sull’assegnazione delle licenze industriale, l’introduzione di una serie di testi per ridurre drasticamente i tempi di concessione.

    Se finora potevano essere necessari quasi due anni per ottenere una licenza industriale, il nuovo regolamento prevede una diminuzione dei tempi tra una settimana e un mese. Per circa l’80% delle richieste la pratica dovrebbe essere risolta nell’arco di sette giorni. Un periodo un po’ più lungo sarà necessario per attività delicate come il settore della sanità, la sicurezza e l’ambiente.

    Il Cairo intende con questa iniziativa favorire in particolare gli investimenti esteri diretti (IDE) e rispettare un quesito del Fondo Monetario Internazionale (FMI), a favore delle regole del libero mercato. [CC]
  • Algeria Free

    Rimosso primo ministro, Bouteflika nomina nuovo capo...

    ALGERIA - Il presidente algerino Abdelaziz Bouteflika ha annunciato a sorpresa le dimissioni del primo ministro Abdelmadjid Tebboune, tre mesi dopo la sua nomina alla testa del governo.

    Ad annunciarlo la presidenza della repubblica algerina specificando di aver nominato Ahmed Ouyahia, finora a capo del gabinetto di Bouteflika, nuovo primo ministro.

    "La visione del primo ministro non era più in sintonia con quella del presidente", ha detto all'agenzia di stampa francese Afp una fonte governativa che ha chiesto di mantenere l'anonimato.

    Ouyahia, considerato come uno degli uomini forti della scena politica algerina, è già stato a capo del governo per tre volte tra il 1995 e il 2012. E' inoltre segretario generale del Raggruppamento nazionale democratico (RND), parte della coalizione di governo 'Alleanza dell'Algeria verde' insieme all'ex partito unico Fronte di liberazione nazionale (FLN) e al Movimento della società per la pace (MSP). [MV]