Costa AvorioGhana

Abidjan e Accra si muovono per implementare decisione su disputa marittima

COSTA D’AVORIO / GHANA – I governi di Abidjan e Accra hanno avviato i processi per mettere in pratica la sentenza presa lo scorso settembre dal Tribunale internazionale del diritto del mare (ITLOS) in merito alla disputa sul confine marittimo tra i due Paesi.

(301 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Nigeria Free

    Cercasi partner per una centrale solare

    NIGERIA – Per la realizzazione di una centrale solare da 100 megawatt la società Alten Africa, filale ella spagnola Alten Energias Renovables, cerca un partner in grado di contribuire ai lavori d’ingegneria e costruzione dell’impianto. Le aziende interessate hanno fino al 26 ottobre 2018 per presentare le proprie proposte. L’infrastruttura oggetto del bando di gara sarà collocata nello Stato di Kogi, nel centro della Nigeria. L’energia prodotta dalla centrale solare verrà venduta alla rete di distribuzione nazionale sulla base di un contratto di compravendita. Una compagnia nigeriana, la Middle Band Solar One Limited (MBSO), è associata al progetto. La maggior parte dell’elettricità prodotta in Nigeria proviene da centrali a gas (l’86%) e da fonte idroelettrica (il 14%. Alten Africa è impegnata nella realizzazione di una centrale da 45 megawatt in Namibia e di una centrale da 52 megawatt in Kenya. [CC]
  • Costa Avorio Free

    Lotta alla deforestazione, al via progetto con la Banca...

    COSTA D’AVORIO – La lotta alla deforestazione in Costa d’Avorio sta al centro del  nuovo progetto d’investimento forestale (Pif) firmato tra il  governo ivoriano e la Banca Mondiale, per un importo di circa 21 milioni di dollari. Secondo le stime del 2015, restano in Costa d’Avorio solo 3,4 milioni di ettari di foreste, contro 16 milioni nel 1960. Il progetto formato con la Banca mondiale prevede investimenti in otto regioni, per invertire la tendenza che vede scomparire le foreste ed aumentare le emissioni di gas serra. Alla presentazione  dell’iniziativa erano presenti il ministro dell’Ambiente e dello sviluppo sostenibile, Joseph Séka Séka, e il rappresentante del direttore delle operazioni dell’istituto finanziario in Costa d’Avorio, Sunil Mathrani. A gennaio 2018, la Banca Mondiale ha approvato in finanziamento da 15 milioni di dollari a favore della Costa d’Avorio per  aiutare ad arginare il fenomeno della deforestazione. [CC]
  • Ghana Free

    Al via prima asta per esplorazioni petrolifere

    GHANA - E’ stata lanciata ufficialmente dal presidente Nana Addo Dankwa Akufo-Addo la prima asta competitiva promossa dal governo di Accra per l’assegnazione di licenze esplorative di petrolio e gas naturale. A segnalarlo sono i media locali, sottolineando come l’asta competitiva sia una modalità di assegnazione voluta per aumentare la trasparenza nel settore degli idrocarburi. In base a quel che viene reso noto, oggetto dell’asta di gara saranno i blocchi 2, 3 e 4 mentre i blocchi in acque profonde 5 e 6 saranno assegnati attraverso negoziati diretti in considerazione della complessità prevista per il loro sviluppo. Il blocco 1 è invece riservato alla compagnia nazionale Ghana National Petroleum Corporation (GNPC). Secondo il calendario reso noto, le compagnie petrolifere internazionali avranno tempo fino alla fine di novembre per manifestare il loro interesse all’asta, mentre le compagnie locali saranno pre-qualificate alla partecipazione nel mese di dicembre. Nel corso del primo trimestre del prossimo anno saranno rese note le compagnie pre-qualificatesi, alle quali sarà richiesto di presentare un’offerta entro i successivi quattro mesi: obiettivo è individuare le compagnie a metà agosto del prossimo anno e cominciare subito dopo i negoziati per l’assegnazione delle licenze. [MV]
  • Nigeria Free

    Nigeria presto terzo esportatore di gas liquefatto al...

    NIGERIA - Potrebbe diventare il terzo esportatore di gas naturale liquefatto (LNG) al mondo la Nigeria, grazie all’immenso potenziale di gas presente nel suo sottosuolo. A rivelarlo è stata il segretario generale dell’Unione internazionale del gas (IGU), Luis Bertrán Rafecas, commentando ad Abuja la prossima entrata in funzione del progetto di espansione dell’impianto di liquefazione della Nigeria Liquefied Natural Gas Limited (NLNG). Secondo quel che ha dichiarato Rafecas, la domanda e il consumo di gas naturale stanno aumentando in tutto il mondo proprio mentre nuovi progetti di estrazione e lavorazione stanno entrando in produzione in regioni dove in precedenza non era stato riconosciuto il pieno potenziale di produzione, aggiungendo che il gas resta il combustibile in più rapida crescita al mondo. NLNG che è una società a responsabilità limitata di proprietà del governo federale, rappresentata con il 49% delle quote di partecipazione dalla compagnia petrolifera Nigerian National Petroleum Corporation (NNPC); nella compagine societaria sono inoltre presenti l’anglo-americana Shell con il 25,6%, la francese Totale con il 15% e l’italiana Eni con il 10,4%. La società ha annunciato il mese scorso di star cercando investimenti per un valore pari a sette miliardi di dollari per costruire un nuovo treno per la lavorazione del gas al fine di aumentare la capacità dagli attuali 22 milioni di tonnellate a 30 milioni di tonnellate all’anno. [MV]
  • Costa Avorio Free

    Elezioni amministrative, vittoria della formazione...

    COSTA D'AVORIO - La pubblicazione dei risultati regionali e municipali continua in Costa d’Avorio in un clima di sospetto di frode e manipolazione dei risultati. Dopo un fine settimana di proteste e tensioni segnate dalla morte di tre persone, la tendenza è però ormai chiara, la formazione presidenziale Rhdp ha largamente vinto. Una vittoria che lascia i rivali del Pdci attoniti. Il Rhdp  ha vinto più della metà delle 31 regioni e, tra gli altri, i comuni Treichville di Abidjan, Kumasi, Yopougon e Abobo dove è stato eletto il ministro della Difesa, Hamed Bakayoko. All’interno del Paese, si sarebbe aggiudicato Bouake, la seconda città più grande, Grand Bassam e San Pedro, strategica per il suo porto commerciale. Da parte sua, il Pdci, ora all’opposizione, ha vinto nell’importante distretto di Cocody e mantiene la carica di sindaco di Plateau, il centro commerciale di Abidjan. Nel resto del paese, il partito storico conserva la capitale amministrativa Yamoussoukro, fondata dal padre dell’indipendenza, Felix Houphouet-Boigny, e Daoukro, il capo dell’attuale leader del partito, Henri Konan Bédié. I candidati indipendenti hanno però ottenuto più comuni rispetto al Pdci, ottenendo così il secondo posto sul podio in queste elezioni. [Africa Rivista]
  • Ghana Free

    In forte crescita tasso di elettrificazione

    GHANA - Il tasso di elettrificazione in Ghana ha raggiunto l’80% della popolazione nazionale: a sottolinearlo sono i media locali, secondo i quali il Paese è tra quelli in Africa sub-sahariana con il più alto accesso diretto all’elettricità. In base ai dati resi noti dall’iniziativa Sustainable Energy for All (SE4ALL) della Banca Mondiale, il tasso di elettrificazione in Ghana supera il 90% nelle zone urbani, mentre resta più basso - intorno al 67% - nelle aree rurali del Paese. In particolare, più di 200 isole e almeno 2000 comunità in 23 distretti situati nella regione del lago Volta sono ancora prive di accesso all’elettricità e potranno accedervi solo grazie alla realizzazione di impianti di mini-grid o off-grid in considerazione della loro distanza dalla rete di trasmissione nazionale, dell’alto costo dell’installazione di cavi di trasmissione sottomarini e della natura sparpagliata degli insediamenti. [MV]