Ghana

A Palermo e Mazara un forum su opportunità in Ghana

GHANA – Si svolgerà dal 3 al 7 ottobre prossimi a Palermo e Mazara del Vallo un forum dedicato ad approfondire le opportunità di affari tra Sicilia e Ghana.

Intitolata ‘Ghana Sicily Business Forum’, l’iniziativa è dedicata in particolare ai settori dell’agribusiness, delle infrastrutture, delle energie rinnovabili, del turismo, dell’industria estrattiva e della manifattura tessile.

In base a quel che viene reso noto, l’evento è organizzato dal Consolato onorario del Ghana in Sicilia in collaborazione con Sicindustria, l’associazione degli industriali siciliani, Confcooperative Sicilia e l’Associazione reti di imprese pmi e gode del patrocinio del comune di Palermo.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.ghanabusinessforum.net. [MV]

© Riproduzione riservata

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Mali Free

    Nasce nuovo blocco dell’opposizione politica

    MALI  - Si chiama “Convergenza delle forze patriottiche” il nuovo blocco politico maliano fondato da ex candidati alle elezioni presidenziali e dall’ex primo ministro Moussa Mara, che ha servito il presidente Ibrahim Boubacar Keita dal 2014 al 2015. Il nuovo partito, presentato ufficialmente questa domenica 21 ottobre, sostiene di voler combattere il malgoverno e afferma la sua opposizione al rinvio delle elezioni parlamentari. Del nuovo fronte anti-maggiorana fanno parte i candidati alle ultime elezioni presidenziali, Housseini Amion Guindo, Oumar Mariko e Moussa Sinko Coulibaly. Per non meglio precisati  “motivi di forza maggiore”, la Corte si è detta favorevole ad una proroga di sei mesi dei mandati dei legislatori. Le recenti elezioni presidenziali, vinte dal presidente uscente Ibrahim Boubacar Keita, sono contestate dal principale oppositore, Soumaïla Cissé, e dalla sua coalizione, il Fronte per la salvaguardia della democrazia. [CC]    
  • Costa Avorio Free

    Più liberalizzazione nella  distribuzione dell...

    COSTA D’AVORIO – Aprire la distribuzione dell’elettricità alla concorrenza e promuovere le energie rinnovabili sono gli obiettivi dei nuovi provvedimenti adottati dal governo ivoriano in un decreto, che definisce condizioni di realizzazione delle opere di distribuzione e di trasporto dell’energia elettrica. Il decreto delinea le procedure necessarie ai diritti di servitù, all’espropriazione o occupazione di terreni identificati per la realizzazione di opere, definisce procedure di controllo tecnico e sorveglianza amministrativa, e le condizioni di trasferimento di tali opere allo Stato. Vengono inoltre modificate alcune regole di gestione dei flussi finanziari del settore elettrico. Il decreto rientra nell’ambito delle politiche di promozione delle energie rinnovabili e di incitazione all’autoproduzione, per facilitare l’accesso all’elettricità alla popolazione, in linea con le raccomandazioni della COP21 a favore delle energie sane ed ecologiche. [CC]
  • LibiaNiger Free

    L’ambasciatore d’Italia invita Issoufou alla...

    NIGER  / LIBIA – L’ambasciatore italiano in Niger, Marco Prencipe, è stato ricevuto dal Presidente della Repubblica Mahamadou Issoufou, al Palazzo presidenziale di Niamey. Il diplomatico ha consegnato al capo dello Stato la lettera d’invito, da parte del Premier Giuseppe Conti, alla Conferenza internazionale sulla Libia, in programma a Palermo dal 12 al 13 novembre 2018. “L’obiettivo della conferenza è quello di dinamizzare il processo politico guidato dall’Onu e garantire un sostegno totale al ruolo di mediazione dell’Inviato speciale del Segretario generale dell’Onu per la Libia, Ghassan Salamé, e ai suoi sforzi per facilitare un processo politico inclusivo sotto controllo libico. Il diplomatico italiano ha sottolineato che la conferenza, con e per la Libia, vuole coinvolgere il Niger in maniera determinante, nella retta linea dell’attenzione concessa dal Niger alla Libia. Durante il colloquio, il presidente e l’ambasciatore hanno anche parlato dello stato delle relazioni  bilaterali. “Il Niger è un Paese prioritario per l’Italia  - ha affermato Prencipe – e la nostra cooperazione bilaterale si è evoluta in diversi ambiti, come la cooperazione allo sviluppo, soprattutto per quanto riguarda il programma di sviluppo a favore della creazione di occupazione per i giovani, il sostegno nel settore della sanità attraverso il dono di medicinali e attrezzature mediche, il sostegno a numerose sfide per la sicurezza. [CC]  
  • Togo Free

    Allo studio progetto per generatori ibridi fotovoltaico...

    TOGO - Sono pari a circa 20 milioni di dollari i fondi necessari per un progetto allo studio da parte del governo togolese per realizzare generatori elettrici ibridi alimentati con carburante diesel e pannelli fotovoltaici. A renderlo noto è stato l’ufficio della presidenza della Repubblica del Togo, specificando che il progetto sarà portato avanti dal ministero per lo Sviluppo delle comunità locali e avrà durata di 36 mesi. Secondo quel che viene reso noto, il progetto ha già ottenuto un contributo pari a 2,6 milioni di dollari da parte della Banca di sviluppo dell’Africa occidentale (BOAD), mentre ulteriori 5 milioni di dollari sono stati erogati dal Fondo per l’ambiente mondiale (WEF) del Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP). Il progetto mira a potenziare l'accesso ai moderni servizi energetici sviluppando tecnologie basate sull’uso dell’energia solare in 50 comunità rurali utilizzando piattaforme multiuso - quali potrebbero essere appunto i generatori ibridi - selezionati sulla base di criteri come la redditività socioeconomica, la gestione finanziaria e tecnica degli strumenti.[MV]
  • Ghana Free

    Verso costruzione nuova base militare a Nzulebu

    GHANA - Una nuova base militare a protezione delle riserve petrolifere del Ghana sarà realizzata nella Western Region, a Nzulebu. La decisione è stata presa e annunciata dal presidente Nana Addo Dankwa Akufo-Addo. Il governo ha anche ordinato sei navi per il pattugliamento delle acque e il controllo della zona economica esclusiva che fa capo al Paese. Indicato da molti osservatori come uno dei Paesi più stabili del continente e con una consolidata tradizione democratica, il Ghana si sta riprendendo da alcuni anni di magra economica e sta puntando a trasformarsi in un Paese a medio reddito. Il petrolio, scoperto solo di recente, ha creato opportunità ma sembra anche non avere scalfito un sistema produttivo sostanzialmente diversificato. [MS]
  • Capo Verde Free

    Azienda portoghese gestirà Servizio Pubblico marittimo...

    CAPO VERDE – E’ un’azienda portoghese ad essersi aggiudicata la gara per la gestione e il funzionamento del servizio di collegamento marittimo pubblico tra le isole dell’arcipelago di Capo Verde. Lo fa sapere lo stesso governo in una nota nella quale precisa che il gruppo capoverdiano Transinsular - Transportes Marítimos Insulares (in realtà sussidiaria locale del gruppo portoghese ETE-Csa) ha vinto la gara pubblica internazionale per la gestione e il funzionamento del servizio pubblico di trasporto marittimo di passeggeri e merci tra le isole di Capo Verde. La dichiarazione rilasciata dal governo di Capo Verde afferma inoltre che nella prima fase del concorso sono state selezionate le compagnie CV Line Transporte Marítimo, Transinsular, SA & Transinsular, Lda, West Africa Shipping Line, ANEK Line SA e Marlow Navigation Co, Ltd. La giuria ha poi deciso di non accettare la proposta di West African Shipping Line, ANEK Line SA e Marlow Navigation Co, Ltd., “per non aver rispettato le condizioni stabilite nel programma di gara e nel bando di gara", si legge nella dichiarazione del governo capoverdiano. La nota aggiungeva che "il mercato del trasporto marittimo a Capo Verde rimane aperto agli attuali operatori", il che significa che "il regime di esclusività per il futuro concessionario non limiterà il mercato a un singolo operatore, ma “garantirà per questo operatore l’esclusività nella fornitura del servizio pubblico che lo Stato è tenuto a garantire”. La compagnia di navigazione Transinsular - Transportes Marítimos Insulares fa parte del gruppo portoghese Empresa de Tráfego e Estiva (ETE).