Nigeria

Annunciate zone industriali speciali per raddoppiare produzione manifatturiera

NIGERIA – Il governo federale diAbuja ha annunciato l’obiettivo di voler raddoppiare entro i prossimi sei anni la produzione manifatturiera in Nigeria attraverso la realizzazione di nuove zone economiche speciali con l’assistenza delle principali banche di sviluppo regionali.

(225 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Ghana Free

    In EgyptAirin pole position per costituzione...

    GHANA - Sarebbe EgyptAir il vettore scelto per creare una partnership che dovrebbe portare alla costituzione di una nuova compagnia di bandiera. A sostenerlo è un articolo pubblicato da AviationGhana e rilanciato da varie testate locali.  Se la notizia sarà confermata, EgyptAir avrebbe avuto la meglio sulla proposta fatta pervenire da Ethiopian Airlines, il principale vettore continentale.  Secondo le notizie riportate nei prossimi giorni sarà firmato un memorandum d’intesa che poi dovrà essere approvato dal parlamento ghanese.  La compagnia egiziana attualmente gestisce una rete di 75 destinazioni tra Medio oriente, Africa, Europa e America. La nuova società dovrebbe vedere gli egiziani al 49%, il governo di Accra al 10%, il resto a individui e investitori istituzionali. [MS]
  • Senegal Free

    Icco e Mastarcard insieme per migliorare resilienza...

    SENEGAL - ICCO Cooperation e la Fondazione Mastercard hanno unito le forze per sostenere i piccoli agricoltori in Senegal che sono rimasti colpiti dagli effetti della pandemia. Il Covid-19 Recovery and Resilience Agrifinance Project (Corrap), co-creato con i produttori senegalesi, mira a sostenere i piccoli agricoltori a riprendersi dalla pandemia ed emergere più forti e più resilienti rispetto a crisi e shock futuri. La strategia si basa su organizzazioni di produttori e attori nelle filiere agricole che collaborano per aumentare la produttività agricola e per aumentare l'empowerment dei produttori, compresi i giovani e le donne. “Affinché i piccoli agricoltori possano prosperare, c'è un urgente bisogno di maggiori investimenti nella produzione di sementi certificate adattate, sostenendo fortemente gli istituti di ricerca come l'Institut Sénégalais de Recherche Agricole (Isra)” ha affermato Idrissa Ba, rappresentante di ICCO Cooperation in Senegal. Il Corrap - ha aggiunto Ba - vedrà diversi stakeholder lavorare insieme per facilitare l’accesso agli strumenti, la formazione, l’accesso ai mercati.  “Ora più che mai, abbiamo bisogno di uno sforzo concertato per avviare il processo di ricostruzione e rafforzare la resilienza dei gruppi di agricoltori locali e delle organizzazioni di produttori come primo passo verso la ripresa” ha detto a sua volta Nathalie Akon Gabala, responsabile regionale della Fondazione Mastercard per l’Africa occidentale.  Si prevede che circa 80.000 piccoli agricoltori in 11 regioni del Senegal beneficeranno del progetto. [MS]
  • Nigeria Free

    Esteso coprifuoco, dispiegato esercito per contenere...

    NIGERIA - Le autorità nigeriane hanno imposto il coprifuoco in altri otto stati a livello federale del Paese, inviando altre truppe per contenere le proteste che hanno provocato decine di morti nei giorni scorsi. La nuova decisione è stata presa mentre è in corso un coprifuoco di 24 ore nella capitale commerciale di Lagos annunciato ieri dal governatore locale per fermare le crescenti dimostrazioni popolari contro gli abusi commessi dalla Squadra speciale antirapina (Sars) delle forze dell’ordine nigeriane, da poco smantellata. Gli otto stati sottoposti a coprifuoco sono: Edo, Ekiti, Ondo, Abia, Plateau, Osun, Kwara e Imo. Alcune persone che stavano partecipando a una manifestazione contro gli abusi della polizia sono state uccise o rimaste ferite nella capitale commerciale di Lagos in Nigeria, secondo quanto riporta oggi la Bbc. I testimoni sostengono che fino a 12 persone sarebbero state uccise e altre sono rimaste ferite dopo che i soldati hanno aperto il fuoco. Amnesty International ha definito i rapporti sulle uccisioni “credibili.” Il governatore dello Stato federale, tuttavia, ha dichiarato che non ci sono state vittime, ammettendo tuttavia che 25 persone sono rimaste ferite. Ieri a Lagos è stato imposto un coprifuoco per 24 ore. Oggi la polizia ha sparato dei colpi in aria in diversi quartieri della città per disperdere i dimostranti che violavano il coprifuoco. Intanto si moltiplicano le testimonianze secondo le quali la polizia continuerebbe a sparare sulla folla che protesta. I media nigeriani, inoltre, sostengono che uomini in uniforme starebbero ancora sparando ai manifestanti che si sono riuniti nell’area di Lekki a Lagos. Dj Switch, una manifestante a Lekki, ha registrato un video in diretta durante il quale è stato possibile ascoltare il rumore di spari. "È mattina, e non stanno nemmeno sparando in aria, stanno sparando direttamente contro di noi … stiamo portando alcuni ragazzi in ospedale", ha detto la donna nel video. [Africa Rivista]
  • Senegal Free

    Gara internazionale per la ristrutturazione del porto...

    SENEGAL - È in corso la gara internazionale per la realizzazione dei lavori di ristrutturazione del porto commerciale di Ziguinchor, capoluogo della Casamance, regione meridionale costiera del Senegal. L’appello ai fornitori è rivolto dal governo attraverso l’Agenzia nazionale per gli affari marittimi (Anam), che specifica di avere ottenuto fondi da parte del programma ORIO dei Paesi Bassi. La richiesta dei lavori da realizzare prevede, tra l’altro, demolizioni, rimozione di pavimentazione, livellazione, posa di nuova pavimentazione, ristrutturazione di tutte le installazioni necessarie all’ormeggio delle navi e alle manovre, la ristrutturazione dell’edificio di capitaneria, la costruzione di locali per la polizia e la gendarmeria, la realizzazione di una recinzione tra il terminal merci e il terminal passeggeri. I fornitori interessati possono richiedere maggiori informazioni sul bando e sui requisiti al direttore dei progetti dell’Anam, Maguèye Gueye, al seguente indirizzo email: magueyegueye@hotmail.com La scadenza del bando è fissata al 13 novembre alle 10:30. [CC]
  • Nigeria Free

    Verso aumento contenuto locale in industria petrolifera

    NIGERIA - Il governo federale nigeriano intende aumentare la quota prevista di contenuto locale nell’industria petrolifera e del gas naturale dall’attuale 10% al 40% entro il 2027.

    A dirlo è stato il ministro di Staro per le Risorse petrolifere, Timipre Sylva, sostenendo che solo attraverso simili politiche la Nigeria può raggiungere la piena industrializzazione e continuare a creare posti di lavoro per i cittadini nigeriani.

    Il ministro ha promesso il sostegno del governo federale alle compagnie petrolifere e del gas autoctone del Paese.

    Secondo le informazioni riportate dai media nigeriani, la proposta di riforma del Local Content Act è attualmente in discussione al Parlamento di Abuja. [MV]

  • Nigeria Free

    Proteste: coprifuoco a Lagos, polizia anti-sommossa su...

    NIGERIA - Il governatore dello Stato di Lagos ha annunciato su Twitter l’istituzione di un coprifuoco di emergenza di 24 ore, a partire dalle 16, per calmare "il mostro nato dalle proteste pacifiche" dei giorni scorsi nella capitale economica della Nigeria. Dopo dieci giorni di manifestazioni contro la violenza della polizia che sono diventate un grande movimento di protesta di giovani contro il potere in tutto il Paese, molti incidenti sono stati registrati nella megalopoli di 20 milioni di abitanti, dove criminali e giovani hanno preso il controllo di quasi tutti i principali assi stradali. La situazione è considerata al limite al punto che le autorità nigeriane hanno deciso di dispiegare poliziotti in tenuta anti-sommossa su tutto il territorio nazionale. Sulla carta questo spiegamento di forze è stato presentato come parte di un'esercitazione annuale ma è parere comune di molti osservatori che si tratti del tentativo di bloccare sul nascere eventuali e ulteriori movimenti di protesta.