Senegal

Dialogo tra cultura italiana e cultura africana con l’ambasciata italiana a Dakar

SENEGAL – Le esperienze e le influenze del teatro d’avanguardia si sono coniugate con il teatro tradizionale africano in una piece teatrale dedicata alla storia di Antigone e andata in scena all’ambasciata d’Italia a Dakar in collaborazione con il nuovo Istituto italiano di cultura.  “Antigone Una storia africana”, di Jean Anouilh, con la regia e scene di Massimo Luconi, ha riproposto uno dei miti che attraversa la nostra civiltà da più di due millenni grazie al talento di giovani attori senegalesi che hanno seguito con lui un corso di formazione a Saint Louis dal 2011 al 2013.

 

Nel calendario degli eventi proposti dall’Ambasciata, all’insegna del dialogo tra la cultura italiana e la cultura senegalese, si inserisce anche il 18 aprile la terza edizione dell’Italian Design Day che quest’anno porta il titolo “: “L’illuminazione italiana incontra l’arte africana”. All’interno delle iniziative di “Italia, Culture, Africa”, il giardino della casa/museo Le’opold Se’dar Senghor ospiterà le opere d’arte della tradizione africana, gentilmente offerte dalla più grande galleria d’arte di Dakar, Antenna, con le luci dall’azienda italiana iGuzzini, specializzata in illuminazione museale e di esterni. L’allestimento sarà arricchito da alcune lampade da interni iGuzzini che illumineranno divani e tavolini offerti dalla ditta italiana, eccellenza nel campo degli imbottiti, Moroso.

 

L’Italian Design Day si avvarrà di “un ambasciatore del design”, l’architetto Italo Rota vincitore, tra gli altri, del progetto del padiglione italiano per Expo Dubai 2020. L’architetto Rota terrà una conferenza dal titolo “Lo spazio espositivo come estensione dello spirito” presso l’IFAN (Institut Fondamental d’Afrique noir) di Dakar. [Fonte: Ambasciata d’Italia  a Dakar]

© Riproduzione riservata

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Ghana Free

    Al via prima fase progetto oleodotto

    GHANA - Il governo di Accra si accinge ad avviare la prima fase del progetto per la costruzione di un oleodotto volto a facilitare il trasporto di prodotti petroliferi attraverso la regione dell’Africa occidentale.

    Ad annunciarlo è stato il vice-presidente ghanese Mahamudu Bawumia, precisando che il governo sta elaborando un piano generale per le infrastrutture di trasporto del petrolio che migliorerà il ritmo delle forniture, svolgendo un ruolo chiave nell'accordo di libero scambio continentale in Africa.

    “Il progetto sarà presto presentato al governo - ha detto Mahamudu - Renderà più facile il flusso di prodotti petroliferi da Tema ad altre città del Paese, come Akosombo e Buipe che si trovano lungo il tracciato previsto”.

    In base alle informazioni a disposizione, iI progetto prevede la costruzione di un oleodotto con condutture da 6 pollici lungo 90 chilometri dalla raffineria petrolifera di Tema fino al porto di Akosombo sul lago Volta. [MV]

  • Nigeria Free

    Annunciati lavori di ammodernamento linee di...

    NIGERIA - La Compagnia di trasmissione della Nigeria (TCN) ha annunciato il prossimo avvio dei lavori per l’ammodernamento di sette linee di trasmissione critiche per la fornitura di elettricità in Nigeria.

    A dirlo è stato l’amministratore delegato di TCN, Usman Gur Mohammed, precisando che l’obiettivo è aumentare la capacità di trasmissione della rete nazionale a 10.000 megawatt entro la fine dell’anno.

    "Per raggiungere i 10.000 MW, TCN ha lanciato una gara per la fornitura di conduttori ad alta capacità”, ha detto Usman.

    Le sette linee di trasmissione che saranno oggetto dei lavori sono quella tra nitsha-Awka-Oji River, la linea Ikeja West-Alimosho-Ogba-Ota, la linea Alimosho-Alausa, la linea Kaduna-Zaria-Funtua-Gusau, quella tra Birnin Kebbi-Sokoto, Aba-Itu, e quella tra Kumbotso-Dan Agundi. [MV]

  • Ghana Free

    Allo studio schemi finanziari per veicoli Made in Ghana

    GHANA - Il governo ghanese sta lavorando per autorizzare schemi finanziari che incentivino l’acquisto di vicoli assemblati e prodotti in Ghana. A talmfine ha anche avviato una serie di discussioni con grandi produttori internazionali perché creino stabilimenti di assemblaggio nel Paese. Tra le società con cui si sono fatti diversi passi avanti c’è la Toyota. L’industrializzazione è uno degli obiettivi generali di Accra che vi v3devla possibilità di creare valore aggiunto è posti di lavoro per una popolazione in crescita. Con la Toyota in particolare è allo studio l’apertura di un impianto che dovrebbe essere situato lungo la Accra-Motorway Road. [MS]
  • Senegal Free

    Studio Andersen si espande in Senegal

    SENEGAL - Lo studio internazionale di consulenza legale Andersen Global ha annunciato di aver avviato una nuova collaborazione in Senegal con lo studio Cabex, uno dei principali esistenti nel Paese dell’Africa occidentale.

    Grazie al nuovo accordo di collaborazione, il Senegal Senegal diventa così il tredicesimo paese nel continente africano in cui Andersen Global opera attraverso un proprio socio o una società partner.

    Lo studio Cabex, situato a Dakar, è specializzato da oltre trent'anni nell’offerta di servizi legali e di consulenza a clienti locali e stranieri.

    "Collaborare con Andersen Global amplierà la nostra portata internazionale e le nostre capacità - ha detto Papa Alassane Ndir, socio e direttore generale di Cabex - D'ora in poi, collaboreremo con molti colleghi ed esperti di tutto il mondo e saremo in grado di fornire ai nostri clienti un servizio ancora più approfondito”.  [MV]

  • Costa AvorioGhana Free

    Raggiunta intesa su prezzo minimo, riprendono le...

    COSTA D’AVORIO / GHANA – La sospensione delle vendite di cacao da parte dei produttori del Ghana e della Costa d’Avorio è stata rimossa, ieri, dai Consigli del cacao dei rispettivi Paesi.   I primi di giugno, con una decisione definita “storica”, gli istituti regolatori dei due maggiori produttori mondiali avevano deciso uno stop alle vendite per la stagione 2020/2021 finché il prezzo d’acquisto sul mercato mondiale non sarebbe stato ritenuto sufficiente per i produttori locali.   Dalle “lunghe trattative” iniziate con il Comitato d’Abidjan il 3 luglio scorso, tra i vari protagonisti della filiera, si apprende che la Costa d’Avorio e il Ghana hanno adottato un concetto di prezzo minimo attraverso la creazione di un differenziale di reddito dignitoso di 400 dollari USD a tonnellata, pqe qualsiasi contratto di vendita ottenuto da entrambi i Paesi per la stagione 2020/2021.     La decisione è stata resa pubblica da un comunicato congiunto a firma di Yves Kone Brahima, direttore generale del Consiglio del caffè e cacao della Costa d’Avorio, e dal direttore esecutivo del Ghana Cocoa Board, Joseph Boahen Aidoo. [CC]  
  • Senegal Free

    Macky Sall annuncia tagli alle agenzie pubbliche

    SENEGAL – Con l’intento di ridurre la spesa pubblica, il presidente Senegalese Macky Sall ha annunciate che una quindicina di enti o agenzie pubbliche saranno smantellate. La decisione risponde ad una raccomandazione del Fondo monetario internazionale (Fmi) per migliorare le performance e la resilienza dell’economia nazionale.     Su una trentina di agenzie, circa la metà saranno sciolte o ridimensionate.     Tra queste, l’Agenzia per la promozione degli investimenti (Asepex) che  sarà accorpata al Centro internazionale per il commercio estero (Cices). L’agenzia nazionale per la promozione del lavro dei giovani va incorporata nella Delegazione per l’imprenditoria celere, fusione ranno l’Agenzia per lo sviluppo delle piccole e mede imprese e la Direzione delle Pmi.     La decisione sta raccogliendo commenti piuttosto favorevoli in quanto sono emblematiche della volontà di tagliare la spesa statale e di procedere ad una significativa riforma strutturale. [CC]