Nigeria

Progetto Banca Mondiale a sostegno di filiere agricole

NIGERIA – Il Nigeria Incentive-Based Risk Sharing System for Agricultural Lending (Nirsal) ha firmato un memorandum di accordo e azione (MoA) con supporto per l’agro-industria, la valorizzazione della produttività e il miglioramento della qualità di vita.

(167 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Liberia Free

    Emendata legge petrolio

    LIBERIA - Il presidente della Liberia, George Weah, ha firmato un emendamento alla legge che regola il settore petrolifero. La legge emendata concede l’allocazione esecutiva di blocchi esplorativi alla National Oil Company of Liberia (Nocal). La legge prevede inoltre che le dimensioni delle concessioni possano essere superiori ai 2000 chilometri quadrati e possano arrivare fino a 3500 chilometri quadrati. Nocal sta attualmente lavorando per ridefinire i bacini in conformità con le nuove disposizioni di legge.
  • Nigeria Free

    Mega impianto solare nello Stato di Jigawa

    NIGERIA - Un impianto per la produzione di energia solare dovrebbe presto vedere la luce a Daurawa, nello Stato di Jigawa.

    La notizia è stata riferita dal vice governatore dello Stato, Malam Umar Namadi, secondo cui il progetto sarà di entità significativa.

    Per il progetto saranno messi a disposizione 2000 ettari di terra anche attraverso la mediazione dell’emiro di Kazaure. Per l’implementazione del progetto ci si avvarrà della cooperazione del Marocco.

    Una volta completato si produrrà energia sufficiente a rispondere al fabbisogno di un centinaio di città e villaggi dello Stato. [MS]

  • Capo Verde Free

    Nel 2020 balzo in avanti dell’economia 

    CAPO VERDE - Farà un balzo in avanti significativo nel 2020 l’economia di Capo Verde.

    Secondo stime governative la crescita sarà compresa all’interno di una forbice tra il 4,8% e il 5,8%.

    Riferendo le stime, il ministro delle Finanze Olavo Correia ha aggiunto che l’inflazione resterà intorno all’1,3% mentre il tasso di disoccupazione scenderà all’11,4%. Allo stesso tempo è attesa una riduzione del debito pubblico.

    Correia, che ha presentato la legge di bilancio per il 2020, ha parlato di un progressivo miglioramento del budget statale che ormai va avanti da almeno un triennio. [MS]

  • Sierra Leone Free

    Vicepresidente indiano in Sierra Leone, sostegno alla...

    SIERRA LEONE – Il governo indiano ha concesso una linea di credito del valore di 30 milioni di dollari a favore della filiera risicola in Sierra Leone. L’accordo è stato sancito nel corso della visita del vicepresidente indiano Venkaiah Naidu nel Paese africano, svoltasi nei giorni scorsi.     Secondo il giornale Sierra Leone Telegraph, il finanziamento sarà dedicato al progetto per la risicoltura a Torma bum, che mira a sviluppare 110.000 ettari di risaie nell’omonima pianura. L’iniziativa prevede la costruzione di strade d’accesso, l’acquisto di macchinari e attrezzature di produzione, e la creazione di un’unità di moltiplicazione dei semi.     Secondo le previsioni delle autorità locali, grazie a questo progetto la Sierra Leone dovrebbe poter produrre entro il 2023,1,6 milioni di tonnellate di riso, di cui 900.000 tonnellate saranno destinate al consumo domestico.     Il vicepresidente indiano ha incontrato il presidente sierraleonese Julius Madaa Bio, il presidente del Parlamento Abass Chernor Bundu e il ministro degli Esteri,  Nabeela Farida Tunia. Sei documenti di cooperazione bilaterale sono stati firmati, tra cui quello relativo al finanziamento del progetto risicolo.     Nel corso del suo viaggio Venkaiah Naidu ha anche effettuato una visita, la prima, nella Repubblica delle Comore, dove ha incontrato, tra l’altro, il presidente Azali Assoumani ed esponenti della comunità indiana. [CC]
  • Ghana Free

    In costruzione un nuovo ospedale per la sanità...

    GHANA – E’ iniziata la costruzione di un nuovo ospedale pubblico in Ghana, dove l’obiettivo del governo è quello di poter offrire un’assistenza sanitaria universale alla popolazione entro il 2030. La nuova struttura ospedaliera sarà ubicata ad Aburi, nella regione orientale, al posto dell’attuale clinica presbiteriana di Kom. L’impianto avrà una quarantina di letti, vari reparti e una sezione residenziale per il personale. Secondo il ministro della Sanità Kwaku Agyeman-Manu, i lavori di costruzione dureranno 24 mesi. Altri lavori di ristrutturazione riguardano l’ospedale di Tetteh Quarshie, dove si stanno realizzando nuove unità e riabilitando infrastrutture, per arrivare ad offrire tutti i servizi attesi da un moderno ospedale. [CC]
  • Guinea Bissau Free

    Imminente vasta operazione controllo di tutti gli...

    GUINEA BISSAU -  I servizi di migrazione e di frontiera della Guinea-Bissau lanceranno presto un'operazione per il controllo di tutti gli stranieri presenti nel paese. Lo riferisce la stampa locale e internazionale, citando una dichiarazione ufficiale Nella quale si invitato tutti i cittadini stranieri presenti in Guinea Bissau a circolare portando con sé i documenti comprovanti la legalità del loro soggiorno nel paese. Secondo la dichiarazione, i funzionari dei servizi di migrazione, accompagnati da agenti della Guardia Nazionale del Ministero degli Interni, inizieranno presto a identificare i residenti senza documenti legali. Per evitare multe ed espulsioni, a seconda della situazione, tutti i residenti con un permesso di soggiorno scaduto sono invitati a richiedere quanto prima un rinnovo ai servizi di migrazione. Coloro che non hanno ancora regolarizzato la loro residenza, sono invitati a contattare i servizi di migrazione per iniziare il processo di domanda, con tutti i documenti necessari per regolarizzare la loro residenza in Guinea-Bissau, ha concluso la dichiarazione.