Ghana

Al via costruzione terminal container al porto di Takoradi

GHANA – E’ iniziata la costruzione del Terminal Container Atlantico al porto di Takoradi, nella regione del Ghana.

(181 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Liberia Free

    In vendita licenze per blocchi petroliferi

    LIBERIA - Il governo di Monrovia ha ha messo in vendita le concessioni per diversi blocchi petroliferi. La decisione è stata presa dalla Petroleum Regulatory Authority (Lpra) e segue un procedimento simile avviato nel 2014 e poi fallito. Secondo il governo, questa volta sussistono i presupposti per poter raggiungere l’obiettivo grazie alle riforme messe nel frattempo in campo, che fornirebbero una “robusta” architettura istituzionale. Per la vendita dei blocchi si procederà ora alla pubblicazione di appositi bandi. Fonti locali riferiscono che la scadenza per la presentazione delle domande dovrebbe essere aprile 2020. [MS]
  • Mali Free

    Intesa con partner turco per una linea di “metrobus...

    MALI – Un protocollo d’intesa per la creazione di una rete di “metrobus” nella capitale Bamako è stato firmato  tra il ministro dei Trasporti e della Mobilità urbana, Ibrahima Abdoul Ly, e l’azienda turca Kalyon. Il sistema prevede la creazione di una corsia preferenziale con 18 fermate tra lo stadio del 26 marzo e Railda, lungo un percorso lungo 35 minuti. L’obiettivo è quello di migliorare la mobilità urbana nella capitale maliana. Il “metrobus è un sistema di trasporto urbano già sviluppato in Turchia. I percorsi sono chiusi e dedicati esclusivamente alla mobilità dei pullman di alto livello e fermate che somigliano a stazioni di metropolitana. Il progetto realizzato in partnership con la Turchia sancisce la volontà di collaborazione tra i due Paesi. [CC]
  • Sierra Leone Free

    Al via progetto per migliorare trasporti e mobilità...

    SIERRA LEONE – Un progetto teso a migliorare la mobilità urbana e la resilienza ai cambiamenti climatici nell’area della capitale Freetown è stato lanciato dal governo nei giorni scorsi. Finanziato dalla Banca Mondiale con un contributo da 50 milioni di euro, il progetto   - Integrated and Resilient Urban Mobility Project – mira a facilitare l’accesso ad una rete pubblica di trasporti di qualità, migliorare la sicurezza stradale, soprattutto in caso di intemperie, migliorare la gestione istituzionale nel settore dei trasporti. I finanziamenti mirano anche a sostenere gli operatori privati nella promozione di un nuovo schema di autobus urbani. “Questo progetto aiuterà a ridurre barriere, in particolare per i poveri e per i più vulnerabili che dipendono dai trasporti pubblici, che devono camminare. Aiuterà ad avere più accesso ai servizi e ad opportunità lavorative, in un ambiente pulito e sicuro” ha detto Gayle Martin, manager della Banca Mondiale per la Sierra Leone. L’area detta della “Greater Freetown sta crescendo a ritmo sostenuto e ha l’ambizione di diventare il polmone economico del Paese. Un sistema di trasporti più integrato, più efficace, più accessibile, è considerato dai promotori del progetto come fondamentale per lo sviluppo. La stagione delle piogge da maggio ad ottobre è particolarmente intensa in Sierra Leone, con picchi di precipitazioni che hanno gravi conseguenze sulla mobilità. [CC]
  • Burkina Faso Free

    FMI: situazione macroeconomica stabile, nonostante...

    BURKINA FASO - La situazione macroeconomica del Burkina Faso rimane stabile. Lo ha detto Abebe Aemro Selassie, direttore del Dipartimento africano del Fondo monetario internazionale (FMI), secondo una dichiarazione ufficiale pubblicata venerdì scorso "Notiamo un tasso di crescita del 6% circa quest'anno e la situazione macroeconomica rimane stabile", ha dichiarato Abebe Aemro Selassie dopo un incontro avuto giovedì con il presidente del Burkina Faso, Roch Marc Christian Kaboré. "Ho avuto discussioni molto interessanti con il presidente Kaboré e ho discusso dei programmi e delle priorità del Burkina Faso", ha aggiunto. Il Burkina Faso è costretto a confrontarsi con una gravissima situazione di insicurezza, legata all’azione di gruppi armati terroristici in varie zone del paese, che vede varie zone del Burkina interessate da coprifuoco o stato d’emergenza. Per il direttore africano del FMI, "è importante sostenere gli sfollati interni" e "abbiamo fiducia nel futuro del Burkina Faso e forniremo il nostro sostegno per migliorare la situazione della sicurezza". In una nota diffusa il mese scorso l’FMI sottolineava che l'economia del Burkina “è rimasta resiliente di fronte alle preoccupazioni in materia di sicurezza e alle lunghe controversie di lavoro nel settore pubblico. Si prevede che la crescita si stabilizzerà al 6,0 per cento nel 2019 e nel 2020, dopo una stima del 6,8 per cento nel 2018. Nel frattempo l'inflazione è diventata negativa, riflettendo principalmente buoni raccolti alla fine del 2018 e all'inizio del 2019. Le prospettive di crescita sono tuttavia soggette a rischi a causa di l'impatto della crisi della sicurezza”.
  • Togo Free

    Fissata data per le elezioni presidenziali

    TOGO - Si terranno il 22 febbraio del prossimo anno le elezioni presidenziali in Togo.

    A darne notizia sono i media locali, citando un decreto del governo di Lomé in cui viene inoltre precisato che se nessuno dei candidati otterrà la maggioranza assoluta sarà organizzato un ballottaggio.

    Sarà inoltre la prima volta in cui anche i cittadini togolesi residenti all’estero potranno esprimere il proprio voto recandosi presso le rappresentanze diplomatiche nei rispettivi Paesi di residenza.

    In base a quel che è stato reso noto, la campagna elettorale si svolgerà tra il 6 e il 20 febbraio.

    Tra i candidati, oltre al presidente in carica Faure Gnassingbé al potere dal 2005, anche l’ex primo ministro togolese Agbéyomé Messan Kodjo che si presenta per conto del partito d’opposizione del Movimento patriottico per la democrazia e lo sviluppo (MPDD). [MV]

  • Guinea Free

    Passo avanti verso la realizzazione della raffineria di...

    GUINEA – Un ulteriore passo avanti è stato compiuto verso la realizzazione di una raffineria petrolifera a Kamsar, nel sudovest della Guinea, con l’impegno dell’Africa Finance Corporation (Afc) a finanziare parte dello sviluppo del progetto. Scelta come consigliera finanziaria della Brahms Oil Refineries, con sede in Svizzera, l’AFC si è detta lieta di lavorare con la Brahms per accelerare questo progetto industriale  in Guinea, uno Stato membr dell’Afc. “La raffineria avrà un impatto enorme sullo sviluppo del Paese” ha detto Amadou Wadda, direttore dello sviluppo dei progetti presso l’Afc. Il futuro impianto dovrebbe essere in grado di raffinare 12.000 barili di greggio al giorno, avere impianti di stoccaggio e sistemi di trasporto. Con la possibilità di avere in loco un terzo della domanda domestica di prodotti petroliferi raffinati, grazie alla raffineria di Kamsar si ridurrà la dipendenza dalle importazioni. Con una chiusura finanziaria del progetto ai primi del 2020, i promotori del progetto intendono avviare la costruzione poco dopo. Si prevede la creazione di 2000 posti di lavoro durante la fase di costruzione e di 200 impieghi stabili per la normale attività. L’area di Kamsar, sulla costa atlantica, è strategica poiché sede di un grande centro industriale legato allo sfruttamento della bauxite. L’Afc è un’istituzione finanziaria privata impegnata soprattutto su progetti legati allo sviluppo delle infrastrutture in Africa. [CC]