Zimbabwe

Scandalo prestiti illeciti, accusati il figlio del presidente e l’ex First Lady

ZIMBABWE – Il figlio del’attuale presidente Emmerson Mnangagwa e l’ex First Lady, Grace Mugabe, sono su una lista di 26 personalità accusate di aver ottenuto prestiti bancari attraverso metodi fraudolenti, con nessuna intenzione di restituire i fondi ottenuti.

(160 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Mozambico Free

    Nespresso punta a produzione di alta qualità

    MOZAMBICO - La Nespresso, azienda di punta del conglomerato Nestlé, ha firmato un protocollo d'intesa con il parco nazionale di Gorgongosa per promuovere l'industria locale del caffè.

    A renderlo noto è stata la stessa società leader mondiale nella produzione e vendita di cialde e macchine da caffè, precisando che l’iniziativa rientra nell'ambito del suo programma Reves Origins, che mira a ripristinare una produzione di caffè di alta qualità in quelle regioni del mondo dove è stata minacciata o interrotta da conflitti politici, difficoltà economiche o disastri ambientali.

    Nespresso supporterà i questo modo i coltivatori di caffè nel parco nazionale di Gorongosa per migliorare la qualità del loro caffè, promuovendo pratiche agricole sostenibili e migliorando al contempo i mezzi di sussistenza degli agricoltori attraverso lo sviluppo di capacità e competenze.

    Il progetto Gorongosa, istituito 25 anni fa dalla statunitense Carr Foundation e dal governo del Mozambico, ha lavorato nell'ultimo decennio per attuare un programma chiamato Gorongosa Coffee, dedicato alla creazione di occupazione per i piccoli agricoltori e alla promozione del rimboschimento della foresta pluviale. [MV]

  • Zimbabwe Free

    Materie prime grezze guidano esportazioni

    ZIMBABWE - L'elenco delle esportazioni dello Zimbabwe continua a essere dominato dalle materie prime nonostante l’avvio da parte del governo di Harare di politiche volte a rafforzare la produttività industriale.

    A segnalarlo sono i media locali riportando i dati contenuti nell’ultima revisione economica mensile della Reserve Bank of Zimbabwe (RBZ), da cui emerge che non vi è stata alcuna trasformazione nella qualità delle merci che escono dal Paese.

    "Il paniere di esportazioni continuato a essere orientato verso la vendita di materie prime grezze con oro, nichel e tabacco che nel periodo preso in esame hanno contribuito a circa il 72% dei proventi delle esportazioni”, si legge nel documento.

    Nel complesso il valore delle esportazioni dello Zimbabwe a settembre dello scorso anno è stato pari a 378,4 milioni di dollari, in aumento del 9,5% rispetto al mese precedente.

    Le principali destinazioni dell’export dello Zimbabwe sono Sudafrica con il 41,1%, Emirati Arabi Uniti con il 27,1%, Mozambico con l’8,1%, Swaziland con l’1,6%, Zambia con l’1,4%, Hong Kong con lo 0,7% e Cina e Kenya, ciascuno con lo 0,6%. [MV]

  • Sudafrica Free

    Taglio del tasso di interesse

    SUDAFRICA - La Banca centrale del Sudafrica (SARB) ha comunicato di voler ridurre di 25 punti base il tasso di interesse associato a prestiti interbancari effettuati mediante operazioni di “pronti-contro-termine”.

    A darne notizia sono i principali media economici, sottolineando come la decisione - che porta il tasso repo al 6,25% - sia giunta inattesa, poiché molti economisti ritenevano che la banca avrebbe mantenuto il tasso invariato in un momento di caratterizzato da difficoltà di bilancio.

    Secondo il governatore della SARB, Lesetja Kganyago, sono necessarie misure per rilanciare la crescita e gli investimenti.

    “L’attuazione di politiche macroeconomiche prudenti e riforme strutturali che riducano i costi e aumentino gli investimenti, il potenziale della crescita e la creazione di nuovi posti di lavoro rimangono le azioni più urgenti”, ha detto Kganyago ribadendo che, secondo i dati più aggiornati per il 2019 ci si attende una crescita del prodotto interno lordo dello 04,% anziché dello 0,5% come stimato in precedenza.

    “Anche le previsioni per il 2020 e il 2021 sono diminuite: rispettivamente all’1,2% e all’1,6% dall’1,4 e dall’1,7 a causa della crescita inferiore alle previsioni precedenti nel terzo e quarto trimestre dello scorso anno, mentre per il 2022 le previsioni vedono la crescita all’1,9%”, ha concluso il governatore Kganyago. [MV]

  • Mozambico Free

    A Efacec il contratto Epc di un impianto solare nel...

    MOZAMBICO - La società Efacec è stata selezionata per un contratto di ingegneria, approvvigionamento e costruzione (Epc) e per un contratto di operazione e manutenzione (O&M) di un impianto solare da 41MWp situato a Metoro, nel nord del Mozambico. Con una superficie di circa 138 ettari, questa infrastruttura avrà una capacità produttiva di 68 GWh all’anno e sarà la centrale a energia solare con la più alta capacità installata in Mozambico.  Il funzionamento di questa centrale solare dovrebbe iniziare alla fine del 2020. Il progetto è stato sviluppato e gestito da Neoen, una IPP rinnovabile, ed è di proprietà congiunta di Neoen ed EDM attraverso la società Central Solar Metoro. [MS]
  • Angola Free

    Isabel dos Santos 'guarda' alle elezioni del 2022

    ANGOLA - Non ha escluso la possibilità di correre per la presidenza dell’angola Isabel dos Santos, la donna più ricca d’Africa nonché figlia primogenita dell’ex presidente angolano José Eduardo dos Santos.  L’affermazione della ‘Principessa’, come spesso viene chiamata, è stata fatta in risposta a una domanda rivoltale nel corso di un’intervista concesse al canale televisivo portoghese Rtp.  Dichiarazioni di rilievo se lette alla luce delle accuse di corruzione e di distrazione di denaro pubblico per oltre un miliardo di dollari che nel frattempo gli sono arrivate proprio dall’Angola.  Dopo essere salito al potere, l’attuale capo di Stato, Joao Lourenço, contro ogni pronostico ha messo in discussione le ricchezze accumulate dai figli del suo predecessore, licenziando Isabel dos Santos dalla guida di Sonangol, la compagnia petrolifera nazionale, e il fratello dalla guida del Fondo sovrano.  Secondo stime correnti, Isabel dos Santos può contare su un patrimonio personale di più di 2 miliardi di dollari. Le prossime elezioni presidenziali in Angola sono in programma nel 2022. [MS]
  • Angola Free

    Total assume la Maersk Drilling per il pozzo più...

    ANGOLA - Il gruppo petrolifero francese Total ha firmato un contratto con la danese Maersk Drilling per effettuare la perforazione più profonda al mondo, in off-shore. La perforazione sarà situata al largo delle coste dell’Angola e della Namibia,  a 3628 metri di profondità. Il contratto prevede la perforazione di 3 pozzi di sfruttamento, 2 dei quali nei blocchi angolani 32 e 48 e quest’ultimo batterà il record dei 3400 metri raggiunto nel 2016 in Uruguay dalla nave Maersk Venturer. Il terzo foro sarà effettuato dalla Maersk Voyager in Namibia. Il valore totale del contratto è pari a 46,3 milioni di dollari. I lavori dovrebbero iniziare a gennaio ed essere completati entro 240 giorni. La Maersk Drilling informa che l’attività sia in Angola che in Namibia sarà svolta in collaborazione con partnership locali al fine di ottenere buoni risultati e aiutare lo sviluppo dell’industria del petrolio e del gas naturale. [CC]