Ghana

Annunciato nuovo ente per promuovere produzione olio da palma

GHANA – Il governo di Accra si accinge a istituire una nuova Autorità per le colture arboree con l’obiettivo dichiarato di sostenere la produzione nazionale di olio da palma.

(115 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Ghana Free

    Malattia CSSV rallenta la produzione di Cacao

    GHANA - La produzione di Cacao del Ghana, secondo produttore al mondo, per la stagione 2019/2020 sarà leggermente inferiore alla media degli ultimi anni.

    Lo riferisce l’ente nazionale di regolazione del Cacao, prevedendo che il Ghana produrrà nella nuova stagione 850.000 tonnellate di cacao, all'estremità inferiore dei livelli medi, a causa di una malattia che ha colpito i germogli delle piante.

    La produzione annuale di cacao del Ghana è in genere compresa tra 850.000 e 900.000 tonnellate, sebbene il paese avesse una previsione ufficiale di 900.000 tonnellate per l'attuale stagione 2018/19, che termina questo mese.

    “La diffusione del Cacao swollen shoot virus (CSSV) è il principale fattore di riduzione della produzione", ha detto Joseph Boahen Aidoo, amministratore delegato del Ghana Cocoa Board (Cocobod), parlando con l’agenzia di stampa inglese Reuters a margine dell'European Cocoa Forum tenutosi a Lisbona.

    Aidoo ha anche affermato che il Ghana annuncerà il prezzo ufficiale del raccolto per la stagione 2019/20 il 1 ottobre. Il prezzo del raccolto è un prezzo fisso fisso annuale, pagato dal governo agli agricoltori ogni stagione.

    La produzione di cacao del Ghana dovrebbe scendere a 830.000 tonnellate nella stagione 2018/19, che termina questo mese, a causa del clima sfavorevole e del CSSV, secondo l'International Cocoa Organization (ICCO).

    Il  Ghana sta lottando contro la malattia, al punto che Cocobod ha ripiantato 400.000 piante di cacao su 400.000 ettari.

    Ci vorranno almeno dai tre ai cinque anni affinché le superfici ripiantate entrino in produzione.

  • Niger Free

    Presidente procede a leggero rimpasto di governo

    NIGER - Il presidente del Niger Mahamadou Issoufou ha proceduto ad un rimpasto tecnico del suo governo, caratterizzato dal ritorno dell'ex ministro delle finanze Hassoumi Massaoudou, che diventa ministro di stato per la presidenza della Repubblica.

    Lo ha annunciato il Segretariato generale del governo, precisando che Massaodou, oggi un membro influente del Comitato Esecutivo del Partito nigerino per la democrazia e il socialismo (PNDS, al potere), era stato rimosso dal suo incarico durante un rimpasto lo scorso febbraio.

    Nel rimpasto di venerdì, Issoufou Katambé, uomo vicino al capo di stato e precedentemente ministro dell'idraulica, sostituisce al ministero della Difesa Kalla Moutari, che prende il suo portafoglio.

    Foumakoye Gado (Petrolio) ottiene il grado di Ministro di Stato, mentre Alhaka Alhada diventa Ministro delegato all'interno.

  • Togo Free

    Governo ottiene finanziamento per infrastrutture...

    TOGO - Il Togo ha ottenuto un finanziamento per realizzare un importante progetto stradale nel nord del paese.

    Lo riferisce la stampa locale, precisando che il governo di Lomé ha ottenuto un prestito di 20 miliardi di franchi CFA (33,6 milioni di USD) dalla Banca di Sviluppo dell’Africa Occidentale (BOAD) per il finanziamento parziale di un progetto nel nord.

    Il ministro dell'Economia e delle finanze togolese Sani Yaya e il presidente della BOAD Christian Adovelande hanno firmato i documenti dell'accordo giovedì scorso presso la sede dell'istituto finanziario nella capitale togolese.

    Il prestito servirà a finanziare, in parte, il progetto di sviluppo e asfaltatura di 60 km di strada tra Katchamba e Sadori, che prevede la costruzione di due ponti sui fiumi Kara e Koumongou.

    Con questo nuovo stanziamento, precisa una nota della Boad, sale a 1 miliardo di dollari l'ammontare totale degli impegni BOAD in Togo, tutti i settori combinati, inclusi i 413,44 milioni di dollari dedicati al settore delle infrastrutture di trasporto.

    "In particolare, il progetto ridurrà i tempi di percorrenza su strada del 66 percento e i costo di manutenzione del veicolo di almeno il 60 percento", afferma l'istituto finanziario.

    Il ministro Sani Yaya ha spiegato che il prestito sarà utilizzato anche per fornire servizi di controllo e supervisione delle costruzioni, nonché lavori connessi a beneficio delle comunità della zona come la costruzione di edifici scolastici, lo sviluppo di pozzi, la costruzione di capannoni coperti per i mercati.

    Tra il 2010 e il 2018, nel Togo sono stati effettuati oltre 800 km di riabilitazione, rinforzo, sviluppo e asfaltatura di strade e strutture ingegneristiche, per un totale di quasi 680 miliardi di FFA (1,14 miliardi di dollari).

    "Nello stesso periodo, oltre 4.000 km di strade rurali sono state costruite e ripristinate per oltre 61 miliardi di franchi CFA (102, 52 milioni di dollari)", ha dichiarato il ministro dell'Economia e delle finanze Sani Yaya.

  • Costa Avorio Free

    A fine mese le Giornate del cacao e del cioccolato

    COSTA D’AVORIO – I protagonisti della filiera cacao e cioccolato sono invitati a partecipare alla VI edizione della Giornata Internazionale dedicata a questo settore, prevista a fine mese in Costa d’Avorio, primo produttore mondiale di cacao.     L’iniziativa si estende in realtà su tre giornate, dal 30 settembre al 2 ottobre, ed è organizzata da Consiglio del Caffè-Cacao, l’authority per la regolazione e lo sviluppo della filiera.     Al centro delle riflessioni quest’anno sarà il tema “Le sfide per un reddito dignitoso ai produttori”, legato alle recenti vicende legate ai prezzi della materia prima che hanno ritmato gli ultimi mesi nel settore.     All’evento sono attesi circa 10.000 partecipanti e circa 50 grandi aziende che gravitano attorno alla produzione e alla distribuzione. [CC]
  • Nigeria Free

    Approvata creazione nuovi parchi industriali

    NIGERIA - Il presidente federale Muhammadu Buhari ha approvato la creazione di sette nuovi parchi industriale al fine di sostenere il piano governativo per la Rivoluzione industriale nigeriana.

    A renderlo noto è stato il direttore esecutivo facente funzioni dell’Autorità nigeriana per le zone industriali delle esportazioni (NEPZA), Terhemba Nongo  precisando che i parchi saranno situati a Lekki nello stato di Lagos; a Makurdi nello stato di Benue; a Benin stato di Edo; a Ilorin nello stato di Kwara; a Sokoto; e infine a Gombe e Abakiliki nello stato di Ebonyi.

    Nongo ha inoltre detto che la realizzazione delle zone economiche speciali di Ilorin, Makurdi e Sokoto è già quasi completata.

    “Ognuna delle zone dovrebbe essere capace di garantire la creazione di un minimo di 50.000 nuovi posti di lavoro, per un totale quindi di almeno 350.000 nuovi posti di lavoro diretti - ha detto Nongo - Considerando anche l’indotto la creazione delle economiche speciale può favorire la creazione di un milione di nuovi posti di lavoro”. [MV]

  • Senegal Free

    Avanti la costruzione dell'impianto d'acqua potabile di...

    SENEGAL – Sta in fase finale la costruzione dell’impianto d’acqua potabile di Keur Momar Sarr, una stazione situata a 250 km dalla capitale Dakar, che sarà in grado, a partire dal 2020, di erogare 200.000 m3 di acqua potabile al giorno. E’ giunta in questi giorni l’ultima tranche di finanziamento da parte dell’Agenzia francese per lo sviluppo, uno dei partner finanziari di questo progetto insieme alla Banca africana per lo sviluppo (AfDB), alla Banca islamica per lo sviluppo e alla Banca europea per gli investimenti. Il costo globale della realizzazione della stazione è di 274 milioni di euro, di cui l’agenzia francese per lo sviluppo coprità 106,7 milioni. L’ultima rata di prestito, da 15 milioni, è stata approvata nella firma di un recente accordo tra il ministero dell’Economia, della Pianificazione e della Cooperazione, Amadou Hott, e il direttore dell’Agenzia francese in Senegal, Alexandre Bontier. Sono infatti aziende francesi - Società ausiliare di distribuzione d’acqua, Eiffage e Sogea Satom – ad occuparsi della costruzione dell’impianto. L’acqua potabile che sarà trattata nell’impianto di Keur Momar Sarr sarà prelevato dal lago Guiers. Saranno installate 213 km di canalizzazioni da 1,5 metri di diametro tra il comune di Keur Momar Sarr e la nuova città di Diamniadio, vicino Dakar. Sul percorso l’acqua potabile potrà essere erogata in diverso località, come Ndande, Tivaouane, Kebemer, Thies. [CC]