MalawiMozambico

A primavera la gara per linea interconnessione elettrica Mozambico-Malawi

MOZAMBICO/MALAWI – La gara internazionale per la costruzione della linea elettrica tra Mozambico e Malawi sarà lanciata entro marzo 2020.

(286 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Mozambico Free

    Nuove strade in concessione a Revimo

    MOZAMBICO - Estendere l'applicazione del principio della partecipazione degli utenti alla riabilitazione e alla manutenzione della rete stradale: questo l’intento della concessione di altre tre strade nella provincia di Gaza alle Reti stradali del Mozambico (Revimo). Lo ha annunciato il portavoce del governo Filimão Suazi, precisando che un decreto approvato martedì dal governo ha affidato all’ente creato tre anni fa la gestione delle R453 (Macie-Praia de Bilene), N101 (Macie-Chókwè) e R448 (Chókwè-Macaretane). Come per le prime tre concessioni ottenute nel dicembre 2019 e che comprendono il ponte Maputo-Katembe, la tangenziale di Maputo e la strada nazionale numero 6, Revimo introdurrà pedaggi sulle nuove strade affidate - tra le più trafficate di Gaza -, ampliando così la sua fonte di reddito per la manutenzione e la riabilitazione. Revimo è una società per azioni costituita l'11 settembre 2018 nel Registro delle Imprese del Ministero dell'Economia e delle Finanze. Ha un capitale sociale di quasi nove milioni di euro. [CN]
  • Angola Free

    Huawei investe in centri tecnologici

    ANGOLA - Il colosso cinese delle telecomunicazioni Huawei ha annunciato di aver investito 60 milioni di dollari nella costruzione di due centri di formazione tecnologica in Angola.

    A darne notizia sono i media locali, citando Chu Xiaoxin, rappresentante di Huawei in Angola, secondo il quale i due centri con una capacità di ospitare 2.000 giovani aiuteranno a scoprire talenti nel settore delle telecomunicazioni e dell'informatica.

    Il progetto, ha affermato Chu, è incluso nel programma di sviluppo dell'economia digitale nel Paese. [MV]

  • Botswana Free

    Scoperto il terzo diamante più grande di sempre

    BOTSWANA - La società di diamanti Debswana ha riferito di aver portato alla luce una pietra da 1.098 carati che ha descritto come la terza più grande del suo genere al mondo. La pietra, ritrovata il 1° giugno, è stata mostrata al presidente del Botswana Mokgweetsi Masisi nella capitale Gaborone. “Si ritiene che sia il terzo più grande diamante al mondo”, ha affermato l’amministratore delegato di Debswana Lynette Armstrong. La “pietra rara e straordinaria… significa molto nel contesto dei diamanti e del Botswana”, ha detto. “Porta speranza a una nazione che sta lottando”. Il diamante più grande mai scoperto al mondo è stato il Cullinan da 3.106 carati, trovato in Sudafrica nel 1905. Il secondo più grande era Lesedi La Rona da 1.109 carati, un diamante delle dimensioni di una pallina da tennis, scoperto a Karowe, nel nord-est del Botswana, nel 2015. Il Botswana è il principale produttore di diamanti in Africa. [MS]
  • Sudafrica Free

    Firmato piano per supportare l'industria siderurgica 

    SUDAFRICA - Sostenere l'industria siderurgica del Sudafrica: questo l’obiettivo del piano generale per la fabbricazione di acciaio e metallo firmato dal governo e dalle parti interessate del settore. Lo ha affermato il dipartimento del Commercio, dell'Industria e della Concorrenza, ricordando che la filiera contribuisce per quasi 36 miliardi di euro al Pil nazionale. "Il piano concordato fornisce un progetto per l'industria per riattivarsi ed espandere la produzione", ha affermato il dipartimento in una nota sul suo sito web, aggiungendo che il piano comprende sei aree prioritarie, tra cui affrontare le misure e gli accordi relativi alla domanda e all'offerta relativi all'Area di libero scambio continentale africana (AfCfta), la più grande zona di libero scambio del mondo.  Un consiglio di sorveglianza composto da 35 membri provenienti dall'industria, gruppi sindacali e funzionari del settore pubblico è stato istituito per guidare l’attuazione del programma. [CN]
  • eSwatini Free

    Linea di credito da New Delhi

    ESWATINI - La Export-Import Bank indiana ha approvato, per conto del governo di New Delhi, una linea di credito di 108,28 milioni di dollari a favore del governo del Regno di eSwatini per la costruzione di un nuovo edificio del Parlamento nel Paese africano.

    A darne notizia sono i media indiani, dai quali si apprende che sono attualmente quattro le linea di credito aperte dal governo di New Delhi a favore di eSwatini per un valore complessivo pari a circa 180 milioni di dollari.

    In base alle informazioni a disposizione, le linee di credito estese dal governo indiano a favore di eSwatini coprono progetti in settori quali le tecnologie dell'informazione, la gestione dei disastri, l'agricoltura e le costruzioni. [MV]

  • Angola Free

    Chiesta estensione moratoria del debito fino a fine...

    ANGOLA - La ministra angolana delle Finanze, Vera Daves, ha chiesto ai partner sovrani del G20 di estendere la moratoria sul pagamento dei servizi del debito bilaterale non garantito dall'attuale scadenza del 1° luglio fino ad almeno la fine del 2021.

    A darne notizia sono i media angolani, citando un comunicato diffuso dal ministero delle Finanze di Luanda in cui si sostiene che tle decisione consentirebbe per le casse dello Stato angolano un risparmio di 3 miliardi di dollari fino al 2023.

    Il ministero angolano delle Finanze ha inoltre sottolineato che le autorità di Luanda, grazie al sostegno del Fondo monetario internazionale (FMI) e di altri partner multilaterali, hanno continuato a realizzare un "ambizioso programma" di riforme macroeconomiche, con particolare attenzione alla gestione del debito.

    Il programma, secondo il ministero delle Finanze dell'Angola, continua ad avere gli effetti attesi, nella misura in cui ha posto il debito pubblico dell'Angola su una base sostenibile, nonostante gli impatti causati dalla pandemia di Covid-19.

    Per quanto riguarda la portata e la durata, l'estensione della moratoria del servizio del debito del G20 (DSSI) fornirà all'Angola fondi aggiuntivi per continuare a mitigare le conseguenze della pandemia di Covid-19 e aumentare la capacità del governo di continuare con l'attuazione del suo programma a lungo termine crescita economica per il Paese. [MV]