Mozambico

Fastjet soffre concorrenza e sospende voli domestici

MOZAMBICO – Dal 26 ottobre la compagnia aerea Fastjet sospenderà i voli domestici operati all’interno dello spazio aereo mozambicano. A riferirlo è stata la stessa Fastjet, società di base in Gran Bretagna e Sudafrica.

(133 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Mozambico Free

    Mattarella a Maputo celebra i 30 anni della pace, ma a...

    MOZAMBICO - Sono passati 30 anni da quando il 4 ottobre 1992, a Roma, Joaquim Chissano, presidente mozambicano e segretario del Frelimo, e Afonso Dhlakama, leader della Renamo, firmarono un Accordo di pace che metteva fine a 16 anni di guerra civile, con 1 milione di morti e oltre 4 milioni di profughi. La firma concludeva un lungo processo negoziale svoltosi presso la sede della Comunità di Sant'Egidio. E proprio in una delle sedi della Comunità si recherà oggi il capo di Stato italiano Sergio Mattarella, durante la sua visita di Stato in Mozambico. L'allora segretario generale dell'Onu, Boutros-Ghali, parlò di "formula italiana" per descrivere "l'attività pacificatrice" della Comunità, "unica nel suo genere" perché fatta di "tecniche caratterizzate da riservatezza e informalità".  Grazie alla pace, ricorda in un suo articolo l’AGI, iniziava per il Mozambico una stagione nuova, un percorso non semplice e lineare, ma anche una success story, che mostra come uno Stato può lasciarsi alle spalle le gigantesche sofferenze di una guerra civile, per affrontare sfide sempre complesse, ma ampiamente gestibili in un contesto di pace: l'economia, il benessere dei suoi abitanti e i rapporti internazionali nel mondo globalizzato. Sfide che purtroppo si ripresentano a distanza di 30 anni nel nord del Paese, nella provincia di Cabo Delgado, dove gruppi jihadisti stanno sfruttando il disagio sociale portando il conflitto in una zona che per gli enormi giacimenti di gas che ospita sarebbe destinata a diventare il motore dell’economia del Mozambico.  “La pace firmata 30 anni fa a Roma ha legato il Mozambico alla Comunità di Sant’Egidio e soprattutto all’Italia in maniera indissolubile” ha ricordato il presidente della Comunità di Sant’Egidio Marco Impagliazzo in un’intervista pubblicata su Oltremare, il magazine della Cooperazione italiana, e rilasciata durante Coopera. “Oggi il problema è molto diverso da quello di 30 anni fa. Prima si trattava di un governo marxista che combatteva contro una guerriglia. Oggi si tratta di gruppi jihadisti che hanno invaso la provincia di Cabo Delgado. Quindi è più difficile una mediazione a livello della comunità internazionale. Come è più difficile stare accanto alla popolazione, portare aiuti in zone in cui non c’è da mangiare. Dobbiamo assumerci le nostre responsabilità, non lasciare da sole queste popolazioni”. Allargando lo spettro della sua analisi Impagliazzo va poi oltre. “I problemi in Africa oggi sono molti, derivano da una globalizzazione che ha alcuni aspetti positivi ma molti negativi. Ci troviamo ora in mezzo a una tempesta provocata da vari fattori, il primo dei quali è stato il Covid. Ma non è colpa solo della pandemia. C’è una guerra in Europa, c’è una crisi economica, stiamo tutti vedendo l’aumento dei prezzi, siamo di fronte a Paesi deboli insidiati da colpi di Stato e, in alcune aree, dalla violenza del jihadismo”. Guardando all’Africa, prosegue Impagliazzo, “si è formata una grammatica della rivolta che sta travolgendo alcuni popoli del Sahel e della fascia orientale del continente. Per questi motivi, oggi la cooperazione non può che essere rafforzata. Noi possiamo intervenire per contrastare tutti questi fenomeni di crisi o almeno alcuni di essi e ridare alle popolazioni dei Paesi africani delle nuove possibilità che né i governi (alcuni purtroppo presi da fenomeni di corruzione molto evidenti) né la violenza jihadista garantiscono”. [MS]
  • MozambicoSudafrica Free

    Nuovo modello operativo ferroviario per aumentare...

    SUDAFRICA/MOZAMBICO - Da 15 a 21 spedizioni ferroviarie di cromo e ferro-cromo a settimana tra la città di Belfast, nella provincia di Mpumalanga, in Sudafrica, e il porto di Maputo, in Mozambico: questo il risultato previsto dal nuovo accordo di cooperazione firmato dalla sudafricana Transnet Freight Rail con la controparte mozambicana, Portos e Caminhos de Ferro de Moçambique (Cfm). L’intesa, che consiste nell’implementare un nuovo modello operativo di spedizioni di cromo e ferro-cromo da Belfast direttamente a Maputo, che non includa più lo scambio di locomotive tra l'origine e la destinazione delle consegne, riducendo così il transito di 12 ore, dovrebbe tradursi con un aumento del volume di oltre 800.000 tonnellate del minerale all'anno. "Il trasporto ferroviario è fondamentale per rafforzare lo sviluppo economico e questa iniziativa consentirà a entrambe le ferrovie di sostenere la ripresa della regione collegando l'Africa al mondo", ha affermato Sizakele Mzimela, Ceo di Transnet Freight Rail, che stima inoltre che l'aumento dell’approvvigionamento ferroviario rimuoverà settimanalmente circa 200 camion dalla strada. Il Sudafrica detiene circa il 70% delle riserve mondiali di cromo. Il Minerals Council South Africa aveva segnalato il cromo come una delle materie prime che perde più opportunità di esportazione a causa delle scarse prestazioni ferroviarie. [CN]
  • Mozambico Free

    Mattarella a Maputo, oggi l'incontro con Nyusi

    MOZAMBICO - Il Presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, è giunto a Maputo dove sarà in visita di Stato fino al 6 luglio. Questa mattina, Mattarella sarà ricevuto dal Presidente della Repubblica del Mozambico, Filipe Jacinto Nyusi, al Palazzo Presidenziale. Al termine dei colloqui, i due Capi di Stato rilasceranno dichiarazioni alla stampa. Il capo di Stato italiano renderà, quindi, omaggio al Monumento agli Eroi Mozambicani con la deposizione di una corona. Nel pomeriggio è previsto l’incontro con il Presidente del Consiglio Municipale di Maputo al Palazzo del Municipio, dove avrà luogo la cerimonia di consegna delle Chiavi della Città di Maputo. In serata, il Pranzo di Stato offerto dal Presidente del Mozambico in onore di Mattarella al Palazzo di Ponta Vermelha. Mercoledì 6 luglio mattina, Mattarella incontrerà il Presidente dell’Assemblea della Repubblica, Esperança Bias. Al termine, visiterà il Centro Dream di Zimpeto della Comunità di Sant’Egidio, accompagnato dal Segretario esecutivo Dream Mozambico, Flavio Ismael. Il Presidente Mattarella incontrerà, quindi, una rappresentanza della collettività italiana e i rappresentanti delle Istituzioni italiane presenti in Mozambico. Al termine della visita in Mozambico, Mattarella si sposterà in Zambia.
  • Sudafrica Free

    A Città del Capo l’edificio in cemento di canapa pi...

    SUDAFRICA - Ospiterà un flagship store, un ristorante e un hotel l’edificio situato in 84 Harrington Street, a Città del Capo, e che, frutto di una joint venture tra le due società locali Hemporium e Afrimat Hemp, rappresenta il più alto mai costruito con blocchi di cemento e materiali da costruzione di canapa. “Dal punto di vista della sostenibilità e dell'eco-costruzione, volevamo portare la costruzione di canapa in Sudafrica al livello successivo, contribuendo anche agli stimolanti progetti di costruzione di canapa intrapresi a livello globale”, ha affermato Duncan Parker, socio fondatore e Ceo di Hemporium, rivelando che con il recente rilascio delle licenze per la commercializzazione della canapa in Sudafrica, questa industria nascente ha un promettente futuro davanti a sé nel paese con l’"enorme aumento" nella domanda globale di costruzioni bio-based, guidato dalla necessità di ridurre le emissioni di anidride carbonica.  Il governo sudafricano ha anche avviato una campagna per creare nuovi posti di lavoro nel settore della canapa industriale, il che lo rende il momento ottimale per sviluppare materiali da costruzione a base di canapa. [CN]
  • Angola Free

    Sonangol finanzia la riqualificazione delle strade alla...

    ANGOLA - La compagnia petrolifera parastatale Sonangol ha deciso di destinare circa 15,5 milioni di euro al programma di riqualificazione e asfaltatura delle strade del quartiere di Bairro Santo António, una delle aree periferiche meridionali della capitale Luanda. Secondo fonti di stampa locali, il finanziamento erogato dalla compagnia petrolifera angolana coprirà otto strade per una lunghezza totale di 10,16 chilometri. Citando Eusébio Vunge, un rappresentante di Sonangol, le stesse fonti precisano che i lavori, che dureranno 10 mesi, saranno eseguiti dalla società di costruzioni locale Engevia, mentre il monitoraggio del progetto sarà affidato a VPN Consultores. Oltre all’asfaltatura delle strade, il programma di riqualificazione di Bairro Santo António prevede tra gli altri servizi anche la costruzione di marciapiedi e di un sistema di drenaggio dell'acqua piovana nonché l’installazione di 350 pali per l’illuminazione pubblica. [CN]
  • Zimbabwe Free

    Denunciati ritardi dell'Autorità nazionale di...

    ZIMBABWE - Gravi ritardi nell’esecuzione dei progetti oggetto dei bandi di gara causati dall'Autorità di Regolamentazione degli Appalti dello Zimbabwe (Praz): questa la denuncia lanciata dai gestori di progetti durante la recente Institute of Corporate Directors of Zimbabwe's Tone on the Top Leadership Convention, svolta a Kariba, nella Provincia del Mashonaland Occidentale. "Il processo di revisione richiede due o tre settimane per essere completato. Quando si chiede agli offerenti di fare un'offerta, si dà un prezzo e si indica quello che si chiama il periodo di validità. Questo significa che il prezzo è valido solo per questo periodo, ad esempio 90 giorni. Ma ci sono situazioni in cui le revisioni degli appalti si protraggono fino al momento in cui un'offerta sta per decadere”, hanno deplorato gli imprenditori, precisando che in un contesto iperinflazionistico la situazione è insostenibile.  Tra i problemi e le inettitudini della Praz rilevati durante l’incontro, l’assenza di esperti specialistici per ogni settore, l’inesperienza del personale coinvolto nei processi di valutazione dei progetti e la necessità di attuare una strategia di decentramento per l’Autorità. [CN]