Ghana

Al via lavori per centro di formazione professionale  in Ghana grazie a De Lorenzo Spa

GHANA – Sono stati inaugurati ad Anyinam, nella regione Orientale del Ghana, i lavori per la costruzione del primo centro d’eccellenza per la formazione tecnica e professionale, progettato interamente dall’italiana De Lorenzo Spa, società leader nello sviluppo di attrezzature tecniche per la formazione professionale.

A renderlo noto è stata la stessa società che ha sede a Rozzano in provincia di Milano, che si occuperà di tutti i lavori di realizzazione del centro di formazione.

In base a quel che viene reso noto, i lavori hanno una durata prevista di otto mesi: le strutture saranno realizzate in Italia e assemblate in loco ad Anyinam.

De Lorenzo fornirà inoltre tutte le attrezzature tecniche per equipaggiare i laboratori del nuovo centro, che sarà inoltre dotato di cinque aule per lezioni frontali per una capacità complessiva di 150studenti.

Il centro sarà dedicato i particolare alla formazione tecnica e professionale nei settori della trasformazione dei prodotti agro-alimentari, nell’installazione di attrezzature elettriche, nella produzione tessile, nella lavorazione del legno e nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT).

L’iniziativa per la realizzazione del centro di formazione rientra nel programma del governo ghanese per promuovere l’industrializzazione del Paese attraverso la creazione di nuove opportunità di impiego per le fasce più giovani della popolazione. [MV]

© Riproduzione riservata

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Ghana Free

    Fondi AfDB per infrastrutture di sviluppo delle...

    GHANA - Il Fondo per lo sviluppo africano (ADF) del gruppo della Banca africana di sviluppo (AfDB) ha approvato una sovvenzione di 27,19 milioni di dollari a favore del Ghana per la realizzazione di infrastrutture per lo sviluppo delle competenze e la creazione di posti di lavoro per giovani e donne nei suoi sforzi di ripresa post-Covid-19.

    A darne notizia è stata la stessa AfDB, precisando che la sovvenzione migliorerà l'erogazione di competenze di livello superiore nel sistema sanitario nella nazione dell'Africa occidentale e creerà posti di lavoro per giovani e donne.

    Secondo le informazioni rese note, il progetto di sviluppo delle competenze e miglioramento della produttività  comprendente due componenti tecniche interconnesse e una componente di gestione del progetto, sarà attuato dal ministero delle Finanze del Ghana nell'arco di cinque anni, dal 2022 al 2027. 

    I beneficiari primari includono giovani e donne che operano in piccoli gruppi di imprese e cooperative, comprese le persone con disabilità. Complessivamente, il progetto andrà a beneficio di almeno 24.800 persone direttamente e altre 50.000 indirettamente.

    In particolare, la sovvenzione sosterrà l'Università del Ghana nella costruzione di tre strutture per la ricerca e la formazione microbiologica, la ricerca biotecnologica e infermieristica e la ricerca e la formazione in ostetricia. L'aspetto del rafforzamento delle capacità del progetto coinvolgerà la formazione di docenti, ricercatori e operatori sanitari negli istituti superiori di istruzione e settori correlati alla salute presso l'Università del Ghana.

    Il progetto migliorerà inoltre l'accesso delle donne al credito, l'alfabetizzazione finanziaria e la condivisione delle informazioni, con particolare attenzione alle micro, piccole e medie imprese guidate da donne. [MV]

  • Togo Free

    Approvato progetto a sostegno dell’agricoltura

    TOGO - Il progetto per la Riforma agraria per la produttività agricola in Togo riceverà un finanziamento di 8 milioni di dollari dall'agenzia statunitense Millennium Challenge Corporation (Mcc). A renderlo noto la Millennium Challenge Account-Togo Agency (Mca-Togo), istituzione pubblica incaricata dell’attuazione del programma.

    Secondo i media togolesi è stata selezionata un’azienda olandese per fornire supporto tecnico ai progetti.

    Secondo i dettagli disponibili, il progetto dovrebbe essere lanciato il primo agosto, con il patrocinio economico dell’Ambasciata americana in Togo tramite appunto il Millennium challenge account. [GT]

  • Nigeria Free

    Progetti per migliorare forniture elettricità

    NIGERIA - Il Consiglio esecutivo federale (Fec) ha approvato progetti per migliorare la fornitura di energia elettrica in Nigeria. I progetti mirano a rafforzare la capacità della Transmission Company of Nigeria (TCN) e a sostenere la fornitura di energia elettrica nel Paese. Lo ha annunciato il Ministro dell'Energia, Abubakar Aliyu. Aliyu ha dichiarato che i progetti mirano a rafforzare la capacità della Transmission Company of Nigeria (TCN) e a sostenere la fornitura di energia elettrica nel Paese. "Oggi ho presentato al Consiglio due promemoria che sono stati approvati dal Consiglio stesso; il primo riguarda l'assegnazione del contratto per la progettazione, la fornitura e l'installazione di una sottostazione di trasmissione da 132×33 KV da 60 MBA con relativa estensione di 4×132 KV presso il governo locale di Hong, nell'Adamawa, per un importo di 6,5 miliardi di naira. Il ministro ha detto che la seconda nota riguardava l'acquisto di trasformatori di potenza e dei relativi pezzi di ricambio per la TCN, da distribuire in sei località. [MS]
  • Gambia Free

    La filiera delle ostriche, una nicchia di opportunità

    GAMBIA - Stimolata da una forte domanda locale, la produzione di ostriche in Gambia offre opportunità economiche e benefici sociali, soprattutto per le donne, secondo un'analisi presentata ieri ai esperti e parti interessate, che hanno discusso i modi per invertire il declino degli stock di ostriche, migliorando la sicurezza e riducendo l'impronta di carbonio del settore. "Le ostriche di mangrovia sono un settore artigianale su piccola scala che ha un grande valore per la sicurezza alimentare e il sostentamento delle donne produttrici nel nostro Paese", ha dichiarato Musa Drammeh, Ministro della Pesca, delle Risorse Idriche e delle Questioni dell'Assemblea Nazionale, durante un evento in cui sono stati presentati i risultati di un'analisi della catena del valore delle ostriche in Gambia. E ha aggiunto: "Per garantire che anche le generazioni future possano raccoglierne i frutti, dobbiamo rendere sostenibili gli stock di ostriche, migliorare la sicurezza e ridurre l'impatto sull'ambiente". La produzione annuale di ostriche di mangrovia in Gambia è stimata in 7.000 tonnellate, secondo l'analisi condotta da FISH4ACP con l'Istituto di Ricerca e Sviluppo Sociale (ISRAD). L'analisi mostra anche che il settore delle ostriche è principalmente artigianale e impiega circa 1.000 persone, la maggior parte delle quali sono donne. Le ostriche sono vendute per lo più bollite sul mercato locale, dove le vendite sono costanti nonostante l'aumento dei prezzi. Si stima che ogni anno vengano vendute 260 tonnellate di carne di ostrica lavorata, per un valore di 1,3 milioni di dollari. [MS]
  • Liberia Free

    Maxi sanzione fiscale per Afric Diam

    LIBERIA - Il Tribunale tributario  ha ritenuto Afric Diam, una società mineraria, responsabile di un mancato pagamento nei confronti del governo della Liberia  di oltre 2 milioni di dollari. Il debito è stato accumulato a causa del mancato adempimento degli obblighi fiscali da parte della società. La sentenza della Corte è il risultato di un rapporto di revisione contabile di Dickson Doe, nominato arbitro della Corte per risolvere la controversia sui diamanti per milioni di dollari tra l'Autorità fiscale della Liberia e la Afric Diam Company Incorporated. [MS]
  • Nigeria Free

    Nuovi contratti distribuzione elettrica con penali

    NIGERIA - Il governo nigeriano ha fatto sapere che le società di produzione e distribuzione elettrica che non riescono a rifornire i volumi assegnati ai loro clienti dovranno affrontare sanzioni in base ai contratti firmati. Lo riporta una dichiarazione del ministro dell’Energia nigeriano Abubakar Aliyu, che ha spiegato che tale misura rientra nel progetto di aumentare l’approvvigionamento energetico nel Paese. Secondo Aliyu, due giorni fa sono stati firmati nuovi contratti tra le aziende e il governo nigeriano, contratti che delineano quantità specifiche di elettricità da distribuire verso i loro clienti. Un impegno considerato “vincolante” dal governo. Le operazioni saranno supervisionate dalla Commissione regolatoria dell’energia elettrica nigeriana (Nerc), che dovrà garantire che tutte le parti rispettino l’accordo. [ASB]