Sierra Leone

Al via progetto per migliorare trasporti e mobilità urbana

SIERRA LEONE – Un progetto teso a migliorare la mobilità urbana e la resilienza ai cambiamenti climatici nell’area della capitale Freetown è stato lanciato dal governo nei giorni scorsi.

(215 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Nigeria Free

    Boko Haram, una storia ancora da chiudere

    NIGERIA - Boko Haram è tutt’altro che sconfitta. E lo ha dimostrato con l’eclatante decapitazione di Lawan Andimi, un religioso cristiano in loro mani. L’uccisione è stata confermata da Ahmad Salkida, un giornalista nigeriano che lavora nella regione del Lago Ciad e conosce a fondo le dinamiche del gruppo jihadista che opera in quella zona. In un tweet, il giornalista ha detto che il reverendo Andimi è stato eliminato insieme a un soldato. A conferma di quanto affermato ha pubblicato un video di quella che il giornalista ha descritto come "un’esecuzione spaventosa". I media locali hanno riferito che il pastore era un rappresentante della Christian Association of Nigeria (Can) nella zona di Michika, nello Stato nord-orientale dell’Adamawa. La leadership Can ha confermato l’esecuzione aggiungendo che questa è avvenuta nonostante i negoziati per i riscatti fossero ben avviati. Dato più volte per sconfitto, Boko Haram ha saputo sempre rialzarsi, riaffermando il controllo del territorio e continuando nelle sue più efferate azioni. Il religioso è stato rapito all’inizio di quest’anno, quando gli insorti, con un’azione militare ben coordinata, hanno preso d’assalto Michika. I militari di stanza hanno respinto l’assalto, ma non sono riusciti a evitare che Andimi fosse rapito. Il rapimento e l’uccisione del religioso hanno sollevato numerose polemiche tra le autorità e le comunità cristiane. Da queste ultime è arrivata l’accusa alle forze dell’ordine di non tutelare abbastanza i fedeli cristiani, le loro chiese e i loro luoghi di ritrovo. "Ora è chiaro che i cristiani non sono protetti dal governo", hanno detto i responsabili della Can. Proteste arrivano anche dalla Chiesa cattolica. Proprio in questi giorni sono stati rapiti quattro seminaristi sulla strada che collega Kaduna e Abuja. "Nessun altro Paese può tollerare questi livelli di insicurezza senza che si scatenino proteste di massa. Sicuramente il nostro Paese è sotto assedio – ha affermato mons. Matthew Man-oso Ndagoso, arcivescovo di Kaduna –. Quello dei seminaristi è il terzo rapimento di personale ecclesiastico avvenuto nella nostra diocesi. Non riesco a dormire al pensiero delle condizione che stanno vivendo i quattro studenti". Anche se va detto che, sebbene i cristiani siano nel mirino dei fondamentalisti islamici (ma anche della criminalità comune), Boko Haram non discrimina se si tratta di età, sesso, religione o posizione sociale. La sua azione è spietata e colpisce chiunque non professi un islam radicale e intollerante. [Africa Rivista]
  • Liberia Free

    Accordo finanziario per sostenere settore pesca

    LIBERIA - Il governo della Liberia e la Banca Mondiale hanno firmato un accordo per 3,7 milioni di dollari, il Project Preparatory Advance (Ppa), destinato a sua volta a fare leva su ulteriori 40 milioni di dollari a sostegno del settore della pesca. Samuel Tweah, ministro delle Finanze e pianificazione dello sviluppo della Liberia, ha firmato a nome del governo, mentre il direttore nazionale per la Liberia della Banca Mondiale, Khwima Nthana, ha firmato a nome della sua istituzione. Il nuovo progetto, ha riferito Nthana, prevede investimenti per migliorare la gestione della pesca, migliorare la gestione del pescato e dei prodotti ittici e il sostegno all’acquacoltura. Lo stesso ha inoltre specificato che il progetto sarà implementato a Montserrado e in altri quattro siti da selezionare in quattro contee costiere. [MS]
  • Guinea Free

    Appuntamento a marzo per il Salone degli imprenditori

    GUINEA – Il Salone degli imprenditori, spazio dedicato al networking tra uomini d’affari di Guinea e del continente africano, si terrà a Conakry, dall’11 al 12 marzo prossimo. “L’imprenditoria come acceleratore delle catene di valore agro-alimentari” è il tema principale dell’evento, dove si attendono 6000 partecipanti, 500 esperti e 25 relatori, che interverranno nel corso di 15 sessioni plenarie. Il Saden – nome in sigla del salone – non è tuttavia dedicato esclusivamente al settore agricolo e sono attesi operatori di vari settori dell’economia, come l’industria mineraria, le telecomunicazioni, i servizi e altro ancora. L’edizione di Conakry è stata preceduta da una versione regionale del Saden a Kankan, seconda città guineana, conclusosi pochi giorni fa, e di un altro appuntamento in programma il 1° febbraio a Kindia. Dalla prima edizione del Saden nel marzo 2019, era emerso il desiderio di programmare dei saloni regionali per lavorare meglio sull’accompagnamento degli imprenditori su scala nazionale. [CC]
  • Burkina Faso Free

    Attacco in un mercato nel centro-nord, 36 vittime

    BURKINA FASO – La nazione è in lutto nazionale per 48 ore in omaggio alle 36 vittime di un nuovo attacco terroristico avvenuto lunedì nel centro-nord del Burkina Faso. In un comunicato pubblicato ieri sera, il governo ha annunciato che 36 persone erano state uccise nei villaggi di Nagraogo e Alamou,  nella provincia del Sanmatenga, nel comune di Barsalgho. Un gruppo armato ha fatto irruzione nel mercato di Nagraogo uccidendo 32 civili. Dopo aver appiccato il fuoco al mercato, i terroristi si sono ritirati, uccidendo nella fuga altre 4 persone all’altezza di Alamo. Il governo esprime indignazione dinanzi ad attacchi ripetuti contro civili innocenti, che chiedono una collaborazione decisa con le forze di sicurezza. Il Burkina Faso è teatro di attacchi terroristici dal 2015 ,a negli ultimi mesi, dopo operazioni delle forze di difesa e di sicurezza, i terroristi hanno colpito molti civili. A fine dicembre, 42 persone erano rimaste uccise ad Arbinda, nel Nord, durante un attacco contro un presidio militare. La Francia, attraverso la ministra delle Forze armate Florence Parly, ha annunciato nuove operazioni militari per le prossime settimane nella zona di confine tra il Mali, il Niger e il Burkina Faso. [CC]
  • Costa Avorio Free

    Oro, concesse quattro licenze d’esplorazione

    COSTA D’AVORIO – Il governo ivoriano ha concesso quattro licenze minerarie per l’esplorazione d’oro ad altrettante società. Alla società Perseus Yaoure SARL è stato attribuito il permesso nei dipartimenti di Bouaflé e di Yamoussoukro; alla Sahaurum CI SA unalicenza nei dipartimenti di Soubré e di Buyo,; alla Fortune Exploration SARL una licenza nei dipartimenti di Oumé e di Divo, e infine, alla Manas CI Sarl nei dipartimenti di M’Bengué e di  Ouangolodougou. Le licenze hanno una durata di 4 anni. Secondo quanto riferisce il sito Connection ivoirienne, in base ai dati del ministero delle Miniere e della geologia, il settore ha generato nel 2018 112 milioni di dollari di introiti fiscali e ha generato 3327 posti di lavoro diretti. [CC]
  • Nigeria Free

    Maiduguri senza elettricità, sabotaggio firmato da...

    NIGERIA - Maiduguri, capitale dello Stato nigeriano di Borno è da alcuni giorni di elettricità dopo che uomini di Boko Haram hanno interrotto l’alimentazione elettrica tagliando i collegamenti con la rete elettrica nazionale. La società di trasmissione della Nigeria (Tcn), ha confermato in una dichiarazione, che gli insorti hanno danneggiato le apparecchiature elettriche a servizio della capitale dello Stato e dei suoi dintorni. L'incidente ha interessato la linea di trasmissione a 330kV tra Maiduguri e Damaturu. Inoltre, la linea di trasmissione Damboa - Maiduguri da 132kV è stata ugualmente disconnessa dalla rete per un certo periodo, per lo stesso motivo.