Angola

Tre progetti per i portoghesi di Mota-Engil

ANGOLA – Mota-Engil Engenharia e Construção África, società di costruzioni portoghese, si è aggiudicata una gara d’appalto in Angola con una proposta di 115 milioni di euro per un periodo di 30 mesi per tre progetti.

(102 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Sudafrica Free

    Le sofferenze della Land Bank un'altra tensione per le...

    SUDAFRICA - La banca centrale del Sudafrica ha emesso una garanzia di 3,45 miliardi di rand (pari a circa 200 milioni di dollari) per salvare la Corporation for Public Deposits (Cpd), un braccio di investimento governativo colpito dall'impennata delle inadempienze registrate dalla statale Land Bank. La questione aggiunge un’ulteriore elemento di tensione alle finanze statali proprio mentre il governo è impegnato a sostenere la Eskom, utility energetica, e la compagnia aerea di bandiera.  La Land Bank, secondo informazioni fornite dalla stessa Cpd, nel corso del 2019/2020 ha registrato perdite per 2,8 miliardi di rand. Il salvataggio si era reso necessario per ripianare le perdite e ripianare le riserve ormai a zero. [MS]
  • Angola Free

    Nuovi aerei alla TAAG, ma il covid frena l'espansione

    ANGOLA – È arrivato in Angola il primo dei sei aerei Dash 8 di fabbricazione canadese acquistati dalla compagnia di bandiera, la TAAG. Secondo Rui Carreia, presidente del Consiglio d’amministrazione della TAAG, gli altri velivoli dovrebbero essere consegnati entro fine ottobre dalla Havilland of Canada Ltd, che nel 2019 ha ricomprato il marchio alla Bombardier. La transazione fa parte del piano di rinnovamento della flottiglia della compagnia aerea di bandiera. Decisa prima della pandemia di covid-19, la strategia prevedeva l’apertura di nuove linee regionali e domestiche. Un traguardo che, per il momento, non può essere realizzato. I Dash 8 – 400 sono aeroplani a corto raggio considerati moderni ed efficienti. L’acquisto da parte della compagnia angolana è costato circa 118 milioni di dollari allo Stato. Finora la TAAG aveva 13 velivoli, quasi tutti Boeing. La compagnia copre 17 destinazioni domestiche e 26 destinazioni internazionali. [CC]
  • Zimbabwe Free

    Dopo il blocco, la produzione di oro riparte con sprint

    ZIMBABWE - Dopo il rallentamento della produzione durante il blocco determinato dalla pandemia di covid-19, il settore dell’oro dello Zimbabwe ha avuto un repentino aumento con le entrate aumentate di quasi il 50%. Il dato non è generale ma fa riferimento a una delle principali miniere. Nel secondo trimestre le entrate dalla vendita di oro hanno raggiunto i 23,6 milioni di dollari, il 48% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A far segnare il picco è stata in particolare la Blanket Gold Mine, situata nella regione di Gwanda, e di proprietà della Caledonia Mining Corporation. Di conseguenza, Caledonia Mining Corporation ha registrato un utile lordo di 10,6 milioni di dollari, con un aumento del 146%. [MS]
  • Zambia Free

    Al via revisione piano nazionale di sviluppo

    ZAMBIA - Il governo di Lusaka ha avviato il processo di revisione del suo 7° Piano nazionale di sviluppo per verificare se gli obiettivi stabiliti sono stati raggiunti o meno.

    A darne notizia sono i media locali, precisando che la revisione avviene a metà percorso del piano nazionale, valido per il periodo compreso tra 2017 e 2021.

    Secondo il vice-ministro delle Finanze, Christopher Mvunga, la revisione contribuirà a informare l’azione del governo durante l’implementazione della seconda fase del piano di sviluppo, nonché a guidare il focus strategico per la redazione dei futuri piani di sviluppo.

    Il 7° Piano nazionale di sviluppo dello Zambia rientra nella strategia governativa a lungo termine ‘Vision 2030’, che si propone di raggiungere l’obiettivo di trasformare il Paese in un’economia a medio reddito entro il 2030. [MV]

  • Mozambico Free

    Fondi dalla Banca mondiale per sostenere sviluppo...

    MOZAMBICO - La Banca mondiale ha approvato la concessione, attraverso l’Associazione internazionale per lo sviluppo (IDA), di 117 milioni di dollari a favore del governo mozambicano per finanziare un progetto per lo sviluppo urbano e la decentralizzazione.

    Ne danno notizia i media locali, dai quali si apprende che i fondi saranno utilizzati per migliorare la qualità delle infrastrutture urbane e della fornitura dei servizi in 22 comuni delle province di Gaza, Zambezia, Sofala e Niassa.

    “L’urbanizzazione, se gestita correttamente, può accelerare la crescita economica, la riduzione della povertà e i cambiamenti strutturali”, ha detto il direttore della Banca mondiale responsabile per il Mozambico, Mark Lundell.

    Secondo quel che viene reso noto, i fondi saranno inoltre utilizzati per finanziare qualsiasi comune del Mozambico che abbia in programma iniziative realizzabili utilizzando la leva di finanziamenti del settore privato nel campo delle infrastrutture urbane e della fornitura di servizi.

    Obiettivo del progetto è rafforzare in primo luogo la capacità del governo centrale di promuovere una riforma del decentramento e migliorare la capacità istituzionale delle amministrazioni locali nella fornitura di infrastrutture e servizi di base. [MV]

  • Angola Free

    Ricevute offerte per gestione terminal portuale di...

    ANGOLA - Sono nove le proposte ricevute dal governo angolano da altrettante aziende internazionali per la concessione del terminal multi-funzionale del porto di Luanda.

    A riportarlo sono i media locali, dando notizia dell’apertura delle buste con le offerte in seguito alla gara lanciata lo scorso dicembre eche prevede l’affidamento di una concessione per la gestione del terminal portuale per un periodo compreso tra 20 e 25 anni.

    Non sono stati ancora resi noti i nomi delle aziende che hanno presentato le offerte, ma i media che riportano la notizia dell’apertura delle buste ricordano che tra i requisiti obbligatori per la partecipazione al concorso figurava quello di aver avuto negli ultimi tre anni fiscali un fatturato medio annuo non inferiore a 100 milioni di dollari.

    Il terminal del porto di Luanda si estende su una superficie di 181.070 metri quadrati e ha una capacità di movimentazione di 2,6 milioni di tonnellate di merci all’anno, il 51% delle quali in container. [MV]