Etiopia

Verso esenzione dazi su import macchinari agricoli

ETIOPIA – Sta per essere presentata in Consiglio dei ministri una direttiva del ministero etiope dell’Agricoltura che prevede di esentare dall’obbligo dei dazi doganali le importazioni di macchinari agricoli.

(162 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Orientale

  • Sudan Free

    Darfur, Slm-Aw s’impegna al rispetto del cessate il...

    SUDAN – E’ tempo di tregua nella regione sudanese del Darfur. Il movimento ribelle Slm-Aw / Movimento di liberazione del Sudan di Abdel Wahid al-Nur ha accolto l’appello al cessate il fuoco lanciato dal Segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, in questo tempo di crisi legata alla pandemia di coronavirus. Il leader del gruppo ha indicato alle Nazioni Unite che continuerà ad essere rispettato il cessate il fuoco e che non saranno condotte azioni belliche. Al-Nur ha precisato che risponderebbe solo in caso di legittima difesa dinanzi a possibili attacchi da parte di forze governative o altri gruppi armati. Il capo del Slm-Aw ha inoltre chiesto un potenziamento della missione congiunta Onu-UA nel Darfur per aiutare il rispetto del cessate il fuoco e il contenimento della diffusione dell’epidemia di coronavirus. [CC]
  • Etiopia Free

    Servizi di mobile money anche da aziende non...

    ETIOPIA - La Banca centrale dell’Etiopia ha autorizzato che le società locali che non operano come istituzioni finanziarie a offrire servizi di mobile money al fine di sviluppare le forme di pagamento elettronico.

    A darne notizia sono i media locali, sottolineando come la decisione consenta anche ad aziende come la compagnia statale Ethio Telecom di offrire servizi di mobile money.

    Restano invece fuori dalle previsioni del regolamento le aziende di proprietà straniera, il che significa che operatori quali la keniana Safaricom e la sudafricana MTN, che sono interessate a inserirsi nel mercato etiope, non potranno offrire servizi finanziari a meno di ulteriori cambiamenti nella normativa.

    Il governo di Addis Abeba è in procinto di pubblicare un bando di gara per l’assegnazione di due licenze a nuovi operatori delle telecomunicazioni, mettendo in questo modo fine al monopolio attualmente in atto e aprendo uno degli ultimi maggiori mercati delle telecomunicazioni ancora chiusi esistenti al mondo. [MV]

  • Sudan Free

    Stop all'export di frutta e ortaggi, resistono solo le...

    SUDAN - Le esportazioni di frutta e ortaggi prodotti in Sudan si sono fermate a causa degli eccessivi costi di trasporto. A causa dell’epidemia di coronavirus, i costi si sono infatti alzati in maniera significativa non soltanto per uscire dal Paese ma anche all’interno del Paese stesso.  La notizia è stata riferita dal direttore generale del Sudanese Centre for the Sterilisation of Horticultural Export, Abdelrahman Abdelmajid. Grandi quantità di frutta e verdura, “abbondantemente prodotti in Sudan per coprire l’elevata domanda nei mercati esteri”, si stanno accumulando a Suakin, ha detto Abdelmajid. “C’è ancora solo qualche movimento nel soddisfare la domanda di cipolle, specialmente a Jeddah, attraverso l’uso dei traghetti”. Per il Sudan, gravato da anni di sanzioni e nel mezzo di una transizione politica seguita alla caduta dell’ex presidente Omar Hassan al-Bashir, si tratta di un colpo pesante che va a interessare uno dei settori a maggiore ricaduta in termini occupazionali. [MS]
  • Etiopia Free

    Accordo con Corbetti Geothermal per progetto Tulu Moye

    ETIOPIA - La Corbetti Geothermal ha firmato un Power Purchase Agreement (Ppa) e un Implementing Agreement per un progetto da sviluppare in Etiopia. Il progetto è quello geotermico di Tulu Moye su cui la Corbetti sta lavorando insieme ad alcuni partner (IfraCo Africa, Berkeley Energy, Iceland Drilling) e l'accordo è stato firmato con il governo etiopico e la Ethiopian Electric Power (Eep). “Corbetti Geothermal è estremamente lieta di partecipare a questa cerimonia di firma. L’accordo ci consente di andare avanti in collaborazione con Eep e il governo dell’Etiopia al fine di realizzare questo importante progetto a beneficio della popolazione” ha detto Helgi Leifsson, direttore generale di Corbetti Geothermal. Corbetti Geothermal sarà una delle prime società private a gestire e operare direttamente in Etiopia in questo comparto. Il progetto sarà sviluppato in due fasi nell’arco di cinque anni. La prima fase vedrà la perforazione di quattro/sei pozzi esplorativi; successivamente si realizzeranno al quattro/sette pozzi e si realizzerà una centrale elettrica da 50 MW, che dovrebbe diventare operativa nel 2023. La seconda la fase consisterà in una centrale e strutture aggiuntive da 100 MW. [MS]
  • Etiopia Free

    In costruzione nuova fabbrica di lino

    ETIOPIA - E’ stata completata la prima fase dei lavori del progetto della Kingdom Linen PLC per la realizzazione di una fabbrica di lino presso il parco industriale di Adama.

    A darne notizia è stata la Commissione etiope degli investimenti (EIC), precisando che l’impianto si propone come la più grande fabbrica di lino in Africa.

    Secondo le informazioni a disposizione, l’impianto è frutto di una joint-venture tra il ministero dell’Industria etiope e l’azienda cinese Zhejiang Jinda Flax.

    Il progetto prevede un investimento complessivo pari a 200 milioni di dollari in due fasi successive.

    La prima fase ha visto l’investimento di circa 70 milioni di dollari e consentirà di avviare la produzione impiegando un migliaio di lavoratori.

    Una volta completata, la fabbrica si estenderà su 32 ettari e dovrebbe creare occupazione per 4000 lavoratori, producendo ogni anno 5000 tonnellate di filati di lino di alta qualità. [MV]

  • Somalia Free

    Club di Parigi cancella 1,4 miliardi di debito

    SOMALIA - I 22 Paesi membri del Club di Parigi, il gruppo informale di organizzazioni finanziarie delle nazioni più ricche del mondo, ha annunciato la cancellazione immediata di 1,4 miliardi di dollari di debito della Somalia.

    Ad annunciarlo è stato lo stesso Club di Parigi attraverso una nota diffusa al termine di una riunione (la prima tenuta in teleconferenza per via dell’emergenza coronavirus) nell’ambito dell’iniziativa Hipc (Paesi poveri fortemente indebitati), lanciata nel 1996 allo scopo di aiutare i paesi in via di sviluppo a portare il loro debito pubblico a un livello sostenibile in cambio del raggiungimento di determinati livelli di efficienza nella lotta alla povertà.

    In base all’accordo, la Somalia si è impegnata a raggiungere il suo “punto di completamento” Hipc entro il 31 marzo 2023, data in cui riceverà la cancellazione della quota rimanente del debito.

    Secondo le informazioni a disposizione, la quota di debito cancellata corrisponde al 67% del debito detenuto dai Paesi membri del Club di Parigi.

    “La Somalia si è impegnata a dedicare ad investimenti prioritari le risorse altrimenti destinate ai creditori del Club di Parigi, come previsto dal nono Piano di sviluppo nazionale (Ndp-9) - si legge inoltre nel comunicato - La Somalia si impegna inoltre a cercare una riduzione comparabile del debito da parte di creditori non appartenenti al Club di Parigi”. [MV]