Sudafrica

Rinnovato memorandum tra KfW e DBSA

SUDAFRICA – La banca per lo sviluppo tedesca Kreditanstalt für Wiederaufbau (KfW) ha rinnovato il suo memorandum d’intesa con la sua controparte sudafricana, la Banca di sviluppo dell’Africa meridionale (DBSA).

(171 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Sudafrica Free

    Lockdown nelle miniere, il coronavirus ‘picchia’...

    AFRICA – Il lockdown sudafricano suona il campanello d’allarme per l’industria mineraria africana. La progressione dei casi di coronavirus nella nazione arcobaleno – ad oggi sono 927 i casi censiti dall’Oms -  ha costretto  il presidente Cyril Ramaphosa a decretare una chiusura totale delle attività estrattive per 21 giorni, a partire dalla mezzanotte del 26  marzo. “Una perdita di 86 milioni di dollari al giorno” stima il capo economista del Minerals Council South Africa, un organismo che raggruppa i datori di lavoro del settore minerario. Ma per il Consiglio, almeno per ora, la linea adottata è quella del pieno appoggio alla scelta governativa. Soltanto le attività estrattive essenziali alla produzione elettrica nazionale potranno continuare, insieme alle poche linee estrattive meccanizzate. Dei 457.000 minatori sudafricani, circa 300.000 lavorano a stretto contatto, in siti estrattivi sotterranei e in ambienti di vita di gruppo, in ambienti potenzialmente favorevoli alla diffusione del Covid-19. Con 1700 miniere attive, il Sudafrica è fra i leader mondiali della produzione di platino, di carbone, di ferro, ma sono ben 53 le diverse risorse minerarie estratte nel sottosuolo. Negli altri Paesi africani,  alcune aziende minerarie hanno deciso di sospendere di ridurre le proprie attività, per motivi sanitari ma anche economici, conseguenti all’interruzione dei flussi mondiali di commercio, in primis verso la Cina In Burkina Faso, dove ben 4 ministri tra cui quello delle Miniere sono risultati positivi al tampone, la Orezone Gold ha interrotto i lavori di preparazione della nuova miniera d’oro di Bomboré e la costruzione di alloggi per la popolazione; a Madagascar, la Bass Metals ha congelato le attività d’estrazione di grafite finché la situazione non migliorerà.  [CC]
  • Zimbabwe Free

    Reintrodotto ancoraggio del tasso di cambio con il...

    ZIMBABWE - Il governo di Harare ha reintrodotto l’ancoraggio del tasso di cambio della valuta nazionale con il dollaro statunitense, rimosso nove mesi fa, a causa della scarsità di valuta estera.

    Ad annunciarlo è stato il governatore della Banca centrale dello Zimbabwe, John Mangudya, rendendo inoltre noto di aver ridotto il tasso d’interesse di riferimento dal 35% al 25%.

    “Questo intervento tiene conto del limitato accesso del paese ai finanziamenti esteri, che sta influenzando negativamente la bilancia dei pagamenti del paese”, ha detto Mangudya.

    In base a quel che viene reso noto, il tasso di cambio fisso è pari a 25 dollari dello Zimbabwe per ogni dollaro statunitense.

    E’ stato inoltre sospeso il sistema di negoziazione elettronico dei cambi adottato all'inizio di questo mese. [MV]

  • Angola Free

    S&P taglia il rating a causa del calo del petrolio

    ANGOLA - L'agenzia di rating Standard & Poor's ha abbassato il rating sull'Angola da B- a CCC+, motivando la decisione con il forte calo dei prezzi del petrolio e il peggioramento dei deficit esterni e di bilancio.

    A darne notizia sono i media economici locali, dai quali si apprende che secondo Standard & Poor's il calo del prezzo del petrolio e l’aumento dei deficit esterni e di bilancio aumenteranno le pressioni finanziarie sulle casse statali angolane.

    “Il programma di sostegno finanziario del Fondo monetario internazionale (FMI) sarà insufficiente a coprire le esigenze di finanziamento, costringendo l'Angola a cercare fonti commerciali esterne, che ora sono più difficili da accedere a causa dell’attuale situazione di confusione sui mercati finanziari”, si legge nella nota diffusa da Standard & Poor's e citata dai media angolani.

    La revisione al ribasso del rating dell'Angola, che era già valutato con un grado di non investimento ma le cui emissioni vengono ora giudicate vulnerabili e con solvibilità delle obbligazioni assunte dipendente prevalentemente da condizioni economiche e finanziarie favorevoli, è motivata con il repentino cambiamento delle situazioni del mercato delle ultime settimane.

    “Sebbene notiamo gli sforzi significativi portati avanti dalle autorità angolane per riformare l'economia negli ultimi tre anni, una combinazione di condizioni economiche globali sfavorevoli e shock esterni ha minato i loro potenziali benefici positivi, esacerbando il budget già elevato e le metriche esterne”, scrivono gli analisti di S&P.

    L’agenzia di rating prevede per quest’anno in Angola una crescita negativa dell’1,5% e un calo delle riserve internazionali da una cifra pari a 17 miliardi registratialla fine dello scorso anno a meno di 13 miliardi a dicembre 2020.

    "Tuttavia - proseguono gli analisti poiché si prevede che i prezzi del petrolio aumenteranno nel 2021 e che la produzione di petrolio dovrebbe rimanere più o meno ai livelli attuali, si stima una crescita economica positiva a medio termine, con una previsione di crescita per l’Angola dell'1% nel 2021 e un’accelerazione fino al 2% tra il 2022 e il 2023”. [MV]

  • Madagascar Free

    Fondi dalla Banca Mondiale per investimenti nel...

    MADAGASCAR - Ha un valore economico pari a 100 milioni di dollari il finanziamento garantito dalla Banca Mondiale a favore del governo di Antananarivo per lo sviluppo del capitale umano in Madagascar.

    A segnalarlo è stata la stessa istituzione finanziaria internazionale, precisando che i fondi saranno utilizzati per iniziative di sostegno alle risorse umane impiegate nei settori della sanità e dell’istruzione, nonché per rafforzare la protezione legale a favore delle donne e dei bambini.

    In particolare, i fondi serviranno per applicare nuovi standard per la professione di insegnante e misure di controllo della qualità nel reclutamento degli insegnanti.

    Saranno inoltre rafforzati i meccanismi di regolamentazione e controllo della qualità della formazione degli operatori sanitari.

    Secondo le informazioni rese note, è stata creata un'unica finestra di accesso al servizio pubblico per una migliore gestione delle risorse umane in tutto il servizio pubblico, con l’obiettivo di semplificare e rendere più efficiente l’uso del personale. [MV]

  • Namibia Free

    Economia in contrazione nel 2019

    NAMIBIA - Nel 2019 l’economia della Namibia ha registrato una contrazione dell’1,1%, rispetto a una crescita dello 0,7% registrato nell’anno precedente.

    A segnalarlo è l’Agenzia nazionale di statistica (NSA), diffondendo i dati preliminari relativi allo scorso anno dai quali emerge che le scarse prestazioni sono attribuibili soprattutto a quanto registrato nel settore primario.

    In base a quel che è stato reso noto, infatti, il settore agricolo, forestale e della pesca  ha registrato un calo del 2,6% mentre il settore minerario e delle cave  si è contratto dell’11,1%.

    “La contrazione del PIL è dovuta principalmente alle industrie del settore primarie che hanno registrato una  diminuzione del 7,8% nel 2019 rispetto a un aumento dell’8,5% nel 2018”, ha detto il capo-economista della NSA, Alex Shimuafeni.

    In crescita positiva, invece, le industrie del settore terziario, mentre le prestazioni del settore secondario sono risultate costanti rispetto all’anno precedente. [MV]

  • Mozambico Free

    Rinviata fiera di Maputo Facim

    MOZAMBICO - L’edizione 2020 della Fiera Internazionale di Maputo è stata rinviata a data da destinarsi. La notizia è stata data dal portavoce del Consiglio dei Ministri, Filimão Swazi. La 56ma edizione della fiera, nota con l’acronimo Facim, si sarebbe dovuta svolgere da sabato 1 agosto a mercoledì 5 agosto. Filimão Swazi, che ha anche annunciato il rinvio dell'11° Festival Nazionale della Cultura, ha affermato che la decisione è legata agli sviluppo della pandemia di covid-19 che finora ha interessato il Mozambico solo marginalmente. [MS]