Namibia

Online portale su avanzamento Obiettivi sviluppo sostenibile

NAMIBIA – Il governo di Windhoek ha lanciato un portale online dedicato agli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs), per coinvolgere la popolazione e verificarne lo stato di avanzamento in Namibia.

(131 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Angola Free

    Annunciati investimenti per produrre acciaio

    ANGOLA - Il gruppo turco Tosyali ha annunciato di voler aumentare i propri investimenti in Angola per trasformare in acciaio il minerale di ferro estratto localmente.

    A darne notizia sono i media specializzati, ricordando che il gruppo turco è già presente nel Paese dell’Africa australe attraverso una joint venture con Ferrangol EP, l’istituto di gestione delle partecipazioni statali e il Fondo sociale dei lavoratori del ministero angolano delle risorse minerarie e del petrolio nel progetto estrattivo di Kassinga, nella provincia di Huila.

    I nuovi investimenti annunciati, dei quali non è stato però reso noto il valore economico, sono finalizzati alla realizzazione di un’acciaieria per soddisfare il fabbisogno domestico e regionale attraverso la trasformazione di 10 milioni di tonnellate all’anno di minerale di ferro. [MV]

  • Sudafrica Free

    Foschini Group fa shopping e compra i negozi Jet

    SUDAFRICA - Foschini Group (Tfg) ha annunciato l’acquisizione di 371 negozi a marchio Jet. La notizia è stata riferita dagli amministratori della Edcon, che finora aveva gestito Jet.  Sececondo queste fonti, il passaggio si effettuerà a un prezzo di 480 milioni di rand, circa 28,7 milioni di dollari; Edcon era entrata in concordato lo scorso aprile nel tentativo di salvare parte dei suoi asset da una possibile bancarotta.  Presente da quasi cento anni nelle vie dello shopping sudafricane, Edcon secondo vari osservatori non è riuscita a implementare un’efficace strategia di e-commerce e a competere con catene internazionali del calibro di H&M e Zara.  L’acquisizione porterà in dote a Tfg oltre ai 371 negozi Jet, anche un centro di distribuzione a Durban, e alcuni negozi in Botswana, Lesotho, Namibia e Eswatini. [MS]
  • Angola Free

    Entro il 2025, il 60% della popolazione con accesso a...

    ANGOLA - Il governo di Luanda intende rafforzare la qualità e la capacità della rete elettrica nazionale in modo da garantire che almeno il 60% della popolazione abbia accesso diretto all’energia entro il 2025.

    L’obiettivo, secondo quel che viene riportato dai media specializzati, sarà raggiunto grazie a un’intesa stretta tra il governo angolano e l’iniziativa Power Africa promossa congiuntamente dall’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale (USAID) e la Banca africana di sviluppo (AfDB) per collegare tra loro le reti che attualmente alimentano le regioni settentrionali, centrali e meridionali del Paese.

    Il progetto per collegare tra loro le diverse reti, denominato Energy Sector Efficiency and Expansion Program (ESEEP), prevede inoltre l’installazione di 860.000 contatori elettronici per la telelettura e la telegestione dei consumi.

    In base alle informazioni a disposizione, il programma è strutturato attorno alla costruzione di una linea di trasmissione centro-sud di 343 chilomentri a 400 kV e il miglioramento degli introiti della compagnia nazionale responsabile della distribuzione elettrica ENDE attraverso l'installazione dei contatori prepagati. [MV]

  • Sudafrica Free

    Crescono difficoltà di Eskom, sarà una settimana con...

    SUDAFRICA - La Eskom, l’utility elettrica statale sudafricana, ha riferito che prolungherà da oggi le fasce orarie di blackout. La società ha deciso di tagliare 2.000 megawatt dalla rete mentre si batte per stabilizzare la capacità di generazione colpita da guasti agli impianti.  È probabile che le interruzioni di corrente continuino durante la settimana con l'aumento della domanda. La Eskom, che già venerdì scorso ha iniziato a razionare l'elettricità, non ha fatto progressi sufficienti per riportare in servizio ulteriori unità di generazione di energia, si legge in una nota. “Durante questa settimana Eskom continuerà a subire vincoli di approvvigionamento”, si legge nel comunicato. “A causa del clima molto più freddo, anche la domanda di elettricità è aumentata in modo significativo”. Le interruzioni di elettricità offuscano le prospettive per l’economia più industrializzata d’Africa, che si prevede subirà una contrazione del 7,2% quest’anno. Eskom, che non ha un sistema di generazione stabile da più di un decennio, è appesantita da un debito di 450 miliardi di rand (circa 27 miliardi di dollari). [MS]
  • Sudafrica Free

    Approvato progetto fotovoltaico presso miniera d’oro

    SUDAFRICA - Il gruppo estrattivo sudafricano Pan African ha approvato lo sviluppo di un impianto fotovoltaico da 10 megawatt per alimentare la miniera d’oro di Elikhulu, nella provincia nord-orientale di Mpumalanga.

    A darne notizia sono i media specializzati, dai quali si apprende che il progetto fornirà inizialmente fino al 30% del fabbisogno energetico annuale del sito estrattivo.

    Il via libera per il progetto solare da parte del consiglio di amministrazione di Pan African segue la conclusione di uno studio di fattibilità finanziario e mira a ridurre la dipendenza dalla rete nazionale, riducendo l’esposizione ad aumenti del costo dell’energia e ai rischi di distacchi delle forniture.

    Secondo Pan African, la realizzazione dell’impianto fotovoltaico genererà energia a costi inferiori a quelli proposti dalla compagnia elettrica Eskom per un periodo di almeno 20 anni, rendendo così il progetto economicamente molto interessante e aumentando la sostenibilità a lungo termine delle operazioni di Elikhulu. [MV]

  • Malawi Free

    Bene le vendite di tabacco nonostante Covid

    MALAWI - Il settore del tabacco, primo prodotto di esportazione del Malawi, sta procedendo a pieno ritmo nonostante le difficoltà dell’epidemia di Covid 19.

    Lo riferisce la stampa locale e internazionale, precisando che i ricavi del Malawi dalle vendite di tabacco hanno raggiunto 110,2 milioni di dollari USA nelle 11 settimane di scambi avvenute quest'anno.

    Secondo le ultime statistiche della Malawi Auction Holdings Limited (AHL), i mercati del tabacco in tutto il paese hanno scambiato 72,7 milioni di chilogrammi di tutti i tipi di tabacco ad un prezzo medio di 1,51 dollari USA per chilogrammo.

    La Commissione del tabacco ritiene che la seconda parte dell’anno dovrebbe vedere le entrate crescere ancora, con i prezzi del tabacco per chilogrammo stimati in crescita grazie all’arrivo sul mercato nazionale di nuovi acquirenti.

    Tuttavia, i coltivatori di tabacco in tutto il paese recentemente hanno espresso insoddisfazione per gli attuali prezzi del tabacco per chilogrammo, chiedendo un aumento del prezzo base di acquisto. La AHL ha invitato gli agricoltori a lavorare per portare sul mercato tabacco di qualità più alta così da poter puntare a prezzi migliori.

    Il tabacco è il principale prodotto di esportazione del Malawi e la principale fonte di valuta pregiata, rappresentando oltre il 50 percento di tutte le entrate in valuta estera.