Camerun

Aperta nuova finestra di finanziamento per PMI agricole

CAMERUN – La Banca camerunese delle piccole e medie imprese (BC-PME) ha aperto una nuova finestra di finanziamento riservata alle aziende che operano nel settore agricolo in Camerun.

(179 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Centrale

  • R.D. Congo Free

    Intesa per portare internet ad alta velocità in...

    RD CONGO - Konnect Africa, una consociata di Eutelsat Communications, Schoolap e Flash Services hanno annunciato la firma di un protocollo d’intesa per collegare diverse migliaia di scuole in tutta la Repubblica Democratica del Congo alla rete Internet. L’iniziativa rientra nel progetto Schoolap e gli ultimi sviluppi sono stati riferiti attraverso un comunicato.  Schoolap ha lo scopo di fornire alle scuole una connettività internet ad alta velocità, fornendo l’accesso a una piattaforma digitale di contenuti educativi ufficialmente riconosciuti e materiale didattico di qualità. La prima fase del progetto mira a collegare 3.600 scuole private nei prossimi 12 mesi, sfruttando la capacità satellitare e l’esperienza tecnica di Konnect Africa, in particolare in termini di installazione. Ogni scuola si abbonerà a un pacchetto "Home Unlimited o plus", che darà accesso a un servizio Internet ad alta velocità. In una fase successiva, è prevista la distribuzione del progetto a diverse decine di migliaia di scuole. L’inclusione digitale rientra fra le priorità del governo. [MS]
  • Camerun Free

    Richiesta finanziamento per semi soia e cotone

    CAMERUN - Il governo del Camerun ha rivolto una richiesta di finanziamento alla International Islamic Trade Finance Corporation (Itfc) allo scopo di acquistare semi di soia e cotone. Il finanziamento richiesto è di 106,9 milioni di dollari.  Con un decreto presidenziale del 19 marzo scorso, il ministro dell’Economia è stato autorizzato a firmare un accordo di prestito con l’Itfc. Secondo il governo, le risorse da acquisire aiuteranno a rilanciare le operazioni di giganti industriali come Sodecoton, che nel 2017 non è riuscito a posizionare il suo olio di soia e la sua farina di soia. La Islamic Development Bank - cui fa capo Itfc - è un’istituzione multilaterale per il finanziamento dello sviluppo focalizzata sulla finanza islamica situata a Jeddah, in Arabia Saudita. Vi sono 57 Stati membri della banca, tutti fanno parte dell’Organizzazione per la cooperazione islamica (Oic). [MS]
  • Camerun Free

    Principale produttore di banane cerca trattori,...

    CAMERUN – Un bando di gara per la fornitura di 12 trattori agricoli è stato pubblicato dalla società Plantations du Haut Penja (Php), leader della produzione di banane in Camerun. Il bando precisa che i fondi per l’acquisto dei 12 trattori sono garantiti da una sovvenzione dell’Unione Europea, nell’ambito delle misure di accompagnamento destinate ai Paesi della zona Africa-Caraibi-Pacifico (Acp) fornitori di banane. Filiale dell’azienda francese Compagnie fruitière de Marseille, la Php ha fatto registrare un calo di esportazioni sul mercato internazionale di quasi 6mila tonnellate tra febbraio 2019 e febbraio 2020 (da 19 737 tonnellate a 13 847 tonnellate). L’apertura delle proposte ricevute avrà luogo il 1° aprile presso la Php a Njombé, nella regione del Litorale. [CC]
  • Ciad Free

    Attacco di Boko Haram contro i militari “il peggiore...

    CIAD – Sono almeno 92 i soldati ciadiani uccisi e 47 quelli feriti nell’attacco sferrato lunedì all’alba dal gruppo terrorista nigeriano Boko Haram contro i militari stanziati nell’isola di Boma (o Mboma), nella regione del Lago Ciad. Alcuni civili si aggiungerebbero al bilancio delle vittime, poiché i miliziani armati sono entrati nella località, commettendo violenze contro gli abitanti. Il triste bilancio è stato annunciato ieri dalla stessa isola di Boma dal presidente della Repubblica Idriss Deby Itno in un messaggio video in cui appare visibilmente affranto dalla vicenda. Deby spiega che in questa zona del Lago Ciad era stato deciso di stanziare un’unità delle Forze di difesa nazionale. “E’ su questa isola maledetta che abbiamo perso 92 tra soldati, sottufficiali e ufficiali” ha precisato il presidente. “Ho assistito a molte operazioni, ho condotto molte operazioni, ma perdere così tanti uomini in una volta è un fatto inedito. Sono nauseato” ha aggiunto il presidente, un militare alla guida del Paese dal 1990. “Abbiamo deciso di rivedere tutto il nostro dispositivo per evitare che quello che è successo a Boma capiti nuovamente” ha detto il capo di Stato, rendende un vibrante omaggio ai militari caduti. Secondo il giornalista nigeriano Ahmad Salkida, specialista delle questioni legate al terrorismo nigeriano, il gruppo armato che fa capo ad'Abubakar Shekau avrebbe filmato l’incursione. Le immagini, secondo il giornalista, sarebbero “troppo orribili”. [CC]
  • R.D. Congo Free

    Ex ministro Sanità in carcere, rubava i soldi per la...

    RD CONGO - L’ex ministro della Sanità della Repubblica Democratica del Congo e il suo consulente finanziario sono stati incarcerati per cinque anni con l’aggravante del lavoro forzato per appropriazione indebita di fondi destinati alla lotta contro il virus Ebola. Secondo i documenti del tribunale, l’ex ministro Oly Illunga e il suo associato hanno rubato 400.000 dai fondi di destinati alla lotta a ebola. I due sono stati condannati per aver falsificato fatture per decine di migliaia di dollari intestate a una società fantasma utilizzata per giustificare gli acquisti di prodotti già pagati da donatori internazionali. [MS]
  • AngolaRepubblica Congo Free

    Accordo per delimitare frontiera marittima entro 2022

    ANGOLA / REP CONGO - La Commissione interministeriale per la delimitazione e demarcazione della frontiera marittima tra Angola e Repubblica del Congo ha stabilito che il confine tra le due nazioni sarà definito nel 2022. La decisione è il risultato della quarta riunione della Commissione tenuta nella città angolana di Cabinda.  L’area frontaliera che divide i due Paesi è particolarmente importante e ospita un bacino petrolifero già condiviso dai due Paesi (il bacino di Lianzi).  Parlando con la stampa, il segretario generale della Commissione interministeriale, Domingos Moreira, ha detto che che la stessa ha trovato un accordo sulla strada da seguire nel rispetto di una data che è stata fissata dall’Unione Africana secondo cui tutti i Paesi che hanno questioni frontaliere aperte dovranno risolverle nel 2022. [MS]