NigeriaUganda

Infrastrutture e Costruzioni in Nigeria e Uganda, focus del Percorso settoriale dell’E-Africa Business Lab

I contratti firmati nei mercati africani sono sempre più strategici e questo è il contesto nel quale rientra il progetto dell’E-Africa Business Lab, a testimonianza della rinnovata attenzione dedicata da anni al continente nell’ottica di un maggiore supporto alle aziende italiane da parte dell’Agenzia Ice, ma anche di tutti gli attori del Sistema paese coinvolti nell’internazionalizzazione, come il Maeci, Sace Simest, Confindustria Assafrica & Mediterraneo, Assolombarda, Assindustria Venetocentro, Confindustria Emilia Romagna e Confindustria Firenze.

Dopo quattro webinar informativi incentrati sulle varie aree geografiche del continente, i successivi percorsi settoriali avviati nelle scorse settimane mirano a mettere a disposizione delle Piccole e Medie Imprese italiane iscritte al Programma tutti gli strumenti utili per scoprire e conoscere le opportunità offerte dai mercati africani. In seguito al primo percorso dedicato alla filiera dell’agribusiness, le tre giornate di lavori on line rivolte alle aziende attive nel settore delle infrastrutture e delle costruzioni e condotte dagli esperti della Faculty ICE e di Sace Simest, hanno raccolto l’adesione maggiore, con ben 73 iscritti.

“Penso che l’approccio proposto dal percorso dell’E-Africa Business Lab, sia rappresentato dalla possibilità di affrontare Paesi e temi con l’ausilio di docenti della Faculty ICE che sono esperti di mercati internazionali e che mettono al servizio delle aziende un bagaglio di esperienza sul campo estremamente pratico sia un modo più rapido e coerente con i meccanismi di internazionalizzazione necessari per approdare in nuovi mercati”, ha dichiarato a InfoAfrica Rita Ricciardi, coordinatrice del Percorso Infrastrutture e Costruzioni, svolto dal 9 all’11 giugno scorsi. Ricordando che “di per sé l’internazionalizzazione è un processo difficile, che prevede l’adattamento di un elemento (un’impresa, un prodotto, un marchio) in un mercato diverso da quello per cui era stato originariamente pensato, in particolare in altre nazioni o culture, Rita Ricciardi ha quindi sottolineato l’occasione fornita dai webinar settoriali alle aziende che mirano ai mercati esteri per “mettere a punto un piano strategico e a medio-lungo termine per l’internazionalizzazione dei loro prodotti o servizi, andando oltre un approccio commerciale sporadico e non sostenibile”.

I lavori del Percorso Infrastrutture e Costruzioni si sono focalizzati sui due mercati della Nigeria e dell’Uganda, dove la domanda è molto alta e vista come priorità strategica dai governi locali in considerazione degli ingenti bisogni in numerosi settori, dai trasporti all’energia, fino all’edilizia industriale e residenziale.

“Sicuramente la qualità dei prodotti Made in Italy in un settore chiave come quello delle infrastrutture e delle costruzioni – sottolinea la Ricciardi – diventa un fattore importante nel contribuire alla crescita sostenibile dei Paesi in questione. Inoltre, il Covid-19 ha fatto emergere ancora di più l’importanza della crescita interna e dell’autosufficienza di questi Paesi. Autosufficienza che è difficilmente raggiungibile senza le adeguate infrastrutture”.

“Le aziende ci hanno seguito nei tre incontri del percorso in modo assiduo, anche se l’interazione è stata più difficile, a causa del webinar, ma sono certa che si potrà fare ancora di più nelle prossime edizioni per rispondere all’interesse crescente delle imprese italiane verso i mercati africani e alla necessità di rafforzare l’accompagnamento fornito dal sistema-Paese”, ha concluso la Ricciardi. [CN]

© Riproduzione riservata

Ultimi articoli della sezione Africa Occidentale

  • Gambia Free

    Ottenuto finanziamento per l’accesso all’elettricit...

    GAMBIA – Un finanziamento del valore di 66 milioni di dollari è stato ottenuto dal Gambia nell’ambito del progetto per l’accesso all’elettricità della Comunità economica dell’Africa Occidentale (Cedeao-Ecowas). Grazie al finanziamento è prevista la realizzazione di una linea di trasmissione lunga 100 chilometri e l’allaccio alla rete elettrica delle popolazioni limitrofe. I fondi sono gestiti dall’Ecowas Regional Electricity Access Project (Ecowas-Reap), in partenariato con la Banca Mondiale. Il progetto regionale include, nella prima fase, il Gambia, la Guinea Bissau e il Mali, e prevede la realizzazione di infrastrutture elettriche per 225 milioni di dollari. [CC]
  • Ghana Free

    Supporto della Banca mondiale per acciaieria a Kumasi

    GHANA - La Società finanziaria internazionale (IFC) del gruppo della Banca mondiale ha approvato un prestito da 12 milioni di dollari per un’acciaieria a Kumasi.

    A darne notizia sono i media locali, dai quali si apprende che il prestito è destinato alla società Rider Iron and Steel Ghana Limited e servirà per sostenere i costi di costruzione di uno stabilimento per la produzione di acciaio.

    L’impianto, una volta operativo, produrrà circa 240.000 tonnellate di prodotti siderurgici ogni anno utilizzando principalmente rottami di acciaio locale.

    Secondo quel che viene riportato, il nuovo impianto contribuirà ad aumentare la produzione nazionale di acciaio in Ghana di oltre il 75%, creando 450 posti di lavoro diretti e generando oltre 13.000 posti di lavoro indiretti nella filiera, principalmente tra le microimprese impegnate nella raccolta dei rottami.

    Il nuovo impianto funzionerà con un forno a induzione ad alta efficienza energetica e utilizzerà l'acciaio di scarto come ingrediente principale, riducendo la sua impronta di carbonio rispetto all'acciaio prodotto dal minerale di ferro. [MV]

  • Nigeria Free

    In arrivo una nuova legge sull’elettricità, più...

    NIGERIA – Una nuova legge sul settore dell'elettricità è in preparazione al Senato, con l’obiettivo di affrontare i problemi legati alla qualità del servizio in Nigeria. Secondo Gabriel Suswam, presidente della commissione elettricità del Senato, i legislatori stanno lavorando insieme alla commissione di regolamentazione per identificare le problematiche ricontrate dai consumatori, dai fornitori e dai regolatori. La nuova legge dovrebbe essere pronta ad agosto. Suswam ha ricordato che la legislazione in vigore era stata elaborata nel 2004 solo per autorizzare il governo a privatizzare il settore. Il nuovo quadro legislativo dovrebbe favorire gli investimenti nel settore in Nigeria, grazie alle nuove garanzie e al fatto che il comparto sarà ben regolamentato. [CC]
  • Ghana Free

    Approvato prestito per costruzione nuovi ospedali

    GHANA - Il Parlamento di Accra ha approvato un accordo di prestito del valore pari a 56,2 milioni di euro per finanziare la costruzione di due ospedali a Obuasi nella regione di Ashanti e Anyinam nella regione Orientale.

    Ne danno notizia i media locali, precisando che il prestito è stato accordato dall’istituto Deutsche Bank.

    Secondo quel che viene riportato, a Obuasi sarà realizzata una struttura specializzata su ortopedia e traumatologia e un centro di riabilitazione, mentre ad Anyinam verrà costruito un centro di ponto soccorso e un policlinico moderno.

    I progetti, che dovrebbero essere completati entro tre anni dall'inizio, fanno parte dell'elenco approvato dei progetti prioritari per l'attuazione nel 2020, come riportato nel bilancio di quest'anno e nella politica economica del governo. [MV]

  • Gambia Free

    Annunciata data prossime elezioni presidenziali

    GAMBIA - Si terranno il 4 dicembre 2021 le prossime elezioni presidenziali in Gambia.

    A renderlo noto è stata la Commissione elettorale indipendente (IEC) del Paese dell’Africa occidentale, comunicando il calendario che porterà i cittadini gambiani alle urne.

    Secondo quel che è stato reso noto, le candidature alla massima carica dello Stato dovranno essere ufficializzate tra il 30 ottobre e il 5 novembre del prossimo anno, mentre la campagna elettorale si svolgerà tra il 9 novembre e il 2 dicembre 2021 con il voto previsto per il 4 dicembre 2021.

    L'IEC ha inoltre indicato che dal 14 gennaio al 26 febbraio del prossimo anno saranno aggiornate le liste elettorali e il referendum per l’approvazione della nuova costituzione avrà luogo il 5 giugno 2021.

    Le ultime elezioni presidenziali in Gambia si sono tenute il 1° dicembre 2016, dopo 22 anni al governo dall'ex presidente Yahya Jammeh. Il suo successore e attuale capo dello Stato, Adama Barrow, è stato eletto grazie al sostegno di una coalizione formata da sette partiti politici: aveva promesso di mantenere l’incarico solo per tre anni e poi di dimettersi, ma ha annullato la promessa, suscitando violente proteste nel Paese. [MV]

  • Nigeria Free

    Passi avanti per interporto di Olorisa-Oko

    NIGERIA - La realizzazione dell’interporto di Olorisa-Oko, nello Stato nigeriano di Oyo, ha fatto un passo avanti. Secondo quanto riferito dal Nigerian Shippers’ Council (Nsc) i colloqui tra il governo federale del Paese dell'Africa occidentale e la China Railway Construction Corporation Limited (Crcc) sull'attuazione del progetto di oltre 111 milioni di dollari sono in via di completamento. Una volta chiusa la fase negoziale si produrranno i necessari adempimenti burocratici; i lavori dureranno a quel punto 12 mesi.  L’interporto avrà una capacità di 80.000 Teu e consentirà di decongestionare le strutture di Apapa; l’opera si realizzerà nell’ambito di una partnership pubblico-privata (Ppp). [MS]