Somalia

Sfiduciato premier Khaire, nominato primo ministro ad interim

SOMALIA – Il presidente somalo Mohamed Abdullahi Mohamed ha nominato sabato il vice primo ministro Mahdi Mohamed Guled come nuovo primo ministro ad interim del paese, in seguito al voto di sfiducia del parlamento nei confronti del precedente premier Hassan Ali Khaire.

(341 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Orientale

  • Tanzania Free

    Appello da Musoma, «venite a costruire alberghi»

    TANZANIA – Un appello a investire nell’hospitality e la costruzione di alberghi a Musoma, capoluogo della regione di Mara, sulla sponda orientale del Lago Vittoria, è stato lanciato dal commissario regionale, Adam Malima. L’invito è motivato dal fatto che l’aeroporto di Musoma sta per essere ristrutturato, con l’obiettivo di accogliere più visitatori, e di categorie diverse. Nel briefing con la stampa svoltosi presso il suo ufficio, Malima ha sottolineato che è necessario iniziare prima possibile a costruire nuovi alberghi per soddisfare la clientela e proporre camere a prezzi tra 50 e 100 dollari a notte. Attualmente, gli hotel di lusso della regione, che ospita la riserva del Serengeti, sono tutti situati al di fuori di Musoma. «Vogliamo che Musoma sia una città turistica a tutti gli effetti, non dobbiamo attendere che siano terminati i lavori dell’aeroporto» ha insistito il responsabile regionale. In un clima di campagna e promesse elettorali, il presidente uscente John Magufuli, candidato a un secondo mandato, ha annunciato investimenti significativi per il potenziamento dell’aeroporto di Musoma. [CC]
  • Kenya Free

    Bayer attende autorizzazione per il suo cotone ogm

    KENYA - La sussidiaria locale della multinazionale farmaceutica Bayer è in attesa di ottenere il via libera dalle autorità keniane a commercializzare le proprie sementi geneticamente modificate di cotone.

    A darne notizia sono i media locali, dai quali si apprende che - se concessa - questa autorizzazione rendere il Kenya il primo Paese nella regione ad aprire alla coltivazione commerciale del cotone transgenico.

    Secondo i dettagli resi noti, le varietà di cotone transgenico offerte dalla multinazionale tedesca sono resistenti ai parassiti e possono triplicare la resa produttiva, fattore che potrebbe trasformare il Kenya da importatore a esportatore netto di cotone.

    Se venisse concesso il via libera, il Kenya si unirebbe a Nigeria e Sudafrica nella ristretta cerchia di Paesi africani che si sono affidati all'ingegneria genetica per sviluppare il settore della produzione del cotone.

    Il Kenya ha autorizzato l'importazione di semi di cotone geneticamente modificati nel 2018, ponendo fine a una moratoria in vigore dal 2012; nel 2019 ha inoltre autorizzato la coltivazione sperimentale del cotone transgenico in campo aperto. [MV]

  • Etiopia Free

    Allo studio collegamento ferroviario con deposito...

    ETIOPIA - La società responsabile della gestione della ferrovia tra Etiopia e Gibuti (EDR) sta studiando la realizzazione di un collegamento della linea elettrificata a scartamento standard con il deposito di prodotti petroliferi di Awash.

    A darne notizia sono i media locali, precisando che il progetto consentirebbe di ridurre i costi di stoccaggio dei carburanti in Etiopia.

    Secondo le informazioni a disposizione, il progetto prevede la costruzione di una diramazione lunga 1,5 chilometri e ha un costo stimato compreso tra i 50 e i 60 milioni di dollari.

    I media che riportano la notizia specificano che il governo di Addis Abeba aveva già lanciato lo scorso anno fiscale attraverso la compagnia ferroviaria ERC un bando di gara per individuare un costruttore ma lo stesso era stato poi sospeso a causa della mancanza di risorse adeguate a coprire i costi. [MV]

  • Uganda Free

    Cartellino giallo per investitori poco scrupolosi,...

    UGANDA - Nuove linee guida per cessioni di terreNI ugandesi a investitori sono state annunciate dalla ministra dell’Amministrazione territoriale, Beti Kamya. In una conferenza stampa, la responsabile governativa ha lamentato abusi di privilegi da parte di alcuni investitori che hanno approfittato della buona volontà delle autorità. «Tali abusi hanno sminuito l’obiettivo del governo, che era quello di facilitare investimenti,  e di conseguenze hanno avuto un impatto negativa sulla creazione di posti di lavoro, l’introito fiscale e il trasferimento di tecnologia» ha detto Kamya. L’esponente governativa ha denunciato il fatto che alcuni businessmen non hanno investito come previsto dopo aver ottenuto le licenze sui terreni. In alcuni casi hanno cambiato la destinazione d’uso dei terreni senza avvisare il governo, o le hanno lasciati inutilizzati. D’ora in poi serviranno domande negli enti preposti e certificati ufficiali da parte dell’Uganda investment authority, un business plan, un’idea dettagliata del progetto e un piano architettonico di ciò che s’intende realizzare. Obbligatorio sarà anche un bilancio che indichi la capacità a gestire l’attività per almeno 18 mesi. Le proposte, inoltre, dovranno essere in linea con il Piano nazionale di sviluppo. L’investitore non sarà autorizzato a modificare la destinazione d’uso né sarà possibile subaffittare il terreno senza l’accordo delle autorità. Le nuove regole riguardano sia gli investitori locali che stranieri, con alcune variazioni. [CC]
  • Sudan Free

    Emergenza esondazioni, aiuti umanitari dall'Italia

    SUDAN - E' partito ieri dalla Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd) di Brindisi, con destinazione Khartoum, un volo umanitario della Cooperazione Italiana, con un carico di quasi 10 tonnellate di beni di prima assistenza e soccorso destinati a sostenere la popolazione colpita dall'emergenza esondazioni nel Paese. L’emergenza, secondo stime correnti, ha provocato oltre 100 morti, decine di feriti, e circa mezzo milione di sfollati.  “La spedizione umanitaria - si legge in una nota della Farnesina - organizzata su impulso della vice ministra Emanuela Del Re, risponde alla richiesta di sostegno pervenuta dalle Autorità sudanesi attraverso l'attivazione del Meccanismo Europeo di Protezione Civile”.  Il Meccanismo è uno strumento di coordinamento degli aiuti all'estero tra Unione europea e Stati membri. La spedizione per Khartoum è stata realizzata grazie alla collaborazione del Dipartimento della Protezione Civile italiana.
  • Rwanda Free

    In crescita flussi mobile money, ma anche frodi

    RWANDA - Il valore dei fondi trasferiti attraverso i servizi di telefonia mobile è cresciuto del 450% in Rwanda nei primi quattro mesi dell’anno raggiungendo i 42 milioni di dollari. Contemporaneamente sono cresciuti pure i casi di frode. Per questo motivo Mtn Rwanda ha applicato da ieri un nuovo protocollo per il ritiro di contanti  che richiederà d’ora in avanti la digitazione di un codice per pre-autorizzare qualunque richiesta di ritiro contanti.  La crescita dei flussi è legata alle restrizioni imposte dalla pandemia, ma secondo molti osservatori è destinata a restare lungo un solco di crescita. [MS]