Egitto

Piani di sviluppo per porti e flotta mercantile

EGITTO – Il presidente Abdel-Fattah al-Sisi e il suo governo lavoreranno alla modernizzazione del sistema di trasporto marittimo nazionale, in particolare puntando a una maggiore efficienza della flotta di trasporto e dei porti del Mar Rosso e del Mediterraneo.

(194 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Nord

  • Algeria Free

    Firmata intesa per costruire tre impianti di...

    ALGERIA - Due sussidiarie della compagnia statale Sonatrach, l'Algerian Energy Company (AEC) e la Société Nationale de Génie Civil et Bâtiment (GCB), hanno firmato ieri una lettera d'intenti con il gruppo industriale algerino Cosider per la realizzazione di tre impianti di desalinizzazione destinati a rifornire di acqua la regione orientale della capitale Algeri.

    A darne notizia sono oggi i media locali, precisando che i tre impianti saranno costruiti a Bordj El Kiffan, El Marsa e Korso con una capacità produttiva rispettivamente di 10.000 metri cubi al giorno, 60.000 m3/giorno e 80.000 m3/giorno.

    Secondo le informazioni rese note, il progetto Bordj El Kiffan sarà completato entro un periodo di cinque mesi, così come anche quello di El Marsa che però entrerà in funzione per fasi successive prima di raggiungere il suo pieno livello di produzione entro nove mesi. Il progetto di Korso, invece, entrerà parzialmente in servizio tra sei mesi prima di diventare pienamente operativo entro 12 mesi. [MV]

  • EgittoEtiopiaSudan Free

    Gerd, Khartoum torna a chiedere accordo tripartito

    ETIOPIA / EGITTO / SUDAN - Yasir Abbas, ministro sudanese dell’Irrigazione e delle Risorse idriche è tornato a chiedere un accordo vincolante tripartito per la gestione della Grande diga del rinascimento (Gerd) in costruzione sul Nilo Azzurro in Etiopia. In una conferenza stampa che si è tenuta a Khartoum, Abbas ha detto: “Il Sudan beneficerà della Gerd in termini di generazione di elettricità e riduzione delle inondazioni, ma solo a condizione che vi sia un accordo tripartito vincolante”. Secondo il ministro, Sudan ed Etiopia devono scambiarsi informazioni riguardo al grande sbarramento sul Nilo azzurro, in modo che la diga sudanese di al-Rusaires possa essere gestita in sicurezza. Il 19 luglio, il governo etiope ha annunciato di aver completato il secondo riempimento del bacino della diga e ha dichiarato di voler avviare la produzione di energia elettrica dalla diga entro pochi mesi. Sudan, Egitto ed Etiopia sono in trattativa da anni sulle questioni tecniche e legali relative al riempimento e al funzionamento. Finora però non è stata raggiunta alcuna intesa.
  • Egitto Free

    Fondi europei per progetto interporto

    EGITTO - La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Bers) ha approvato un prestito di 25 milioni di euro a favore della compagnia egiziana October Dry Port, società per azioni costituita per costruire il primo porto a secco dell’Egitto situato a Città del 6 ottobre. La Bers ha affermato che il prestito fa parte di un pacchetto di investimenti totali del valore di 60 milioni di dollari per finanziare la progettazione, lo sviluppo, la costruzione e il funzionamento, nonché la manutenzione del porto. Il progetto costituirà l’incentivo all’investimento egiziano nell’ambito del Green Cities Framework della Bers. L’interporto fungerà da gateway esteso per i porti d’alto mare situati nelle regioni settentrionali e orientali dell’Egitto e progettati per essere la destinazione finale del carico. Ci si aspetta che fornisca ispezioni doganali e procedure di sdoganamento efficienti, riduca la congestione nei porti marittimi, crei economie di scala utilizzando servizi ferroviari intermodali da e per i porti marittimi e migliori l’affidabilità complessiva e l’efficienza in termini di costi dei processi logistici del secco futuri clienti del porto, secondo la Bers. [GT]
  • Libia Free

    Tlc, accordo per potenziamento rete in fibra ottica

    LIBIA - Il primo ministro libico Abd Alhamid Aldabaiba ha siglato per conto del governo di Tripoli un accordo tra la compagnia telefonica statale Hatif Libya e la compagnia americana Infinera per il potenziamento della rete in fibra ottica del Paese. Secondo una dichiarazione ufficiale del governo libico, l’obiettivo dell’accordo è aiutare a fornire servizi mobili e internet in aree non raggiunte e migliorare la qualità dei servizi ai clienti in modo che possano fare affidamento su una rete sempre più efficiente. Alla firma erano presenti anche l’inviato speciale e ambasciatore degli Stati Uniti in Libia Richard Norland e l’assistente sottosegretario al Tesoro degli Stati Uniti Eric Mayer. [GT]
  • Algeria Free

    Esportazioni non petrolifere in crescita nel primo...

    ALGERIA - Il valore delle esportazioni non petrolifere algerine è quasi raddoppiato nel primo semestre 2021 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, caratterizzato dalle restrizioni imposte dalla pandemia di Covid-19, superando quota due miliardi di dollari.

    A segnalarlo è stato il ministero del Commercio algerino, precisando che nel periodo preso in esame le esportazioni non petrolifere hanno pesato per il 12,38% sul volume complessivo delle esportazioni algerine.

    Tra i prodotti maggiormente esportati, figurano fertilizzanti azotati minerali e chimici per 618 milioni di dollari, con un incremento del 52,4% rispetto allo stesso periodo del 2020.

    Il valore delle esportazioni siderurgiche è stato pari a 370 milioni di dollari per il periodo gennaio-giugno 2021, rispetto ai 21,59 milioni di dollari dello stesso periodo dello scorso anno, con un incremento del 1614%.

    Per quanto riguarda i prodotti chimici inorganici, anche in questo caso si è osservato un significativo aumento del 200% nella prima metà del 2021, raggiungendo i 343 milioni di dollari, rispetto ai 114,23 milioni di dollari dello stesso periodo dello scorso anno.

    Le esportazioni alimentari sono invece aumentate del 37%, raggiungendo quota 287 milioni di dollari, mentre quelle di zucchero sono cresciute del 55,5% a 206 milioni. [MV]

  • Marocco Free

    In preparazione piano nazionale per mobilità elettrica

    MAROCCO - Sono stati avviati in Marocco gli studi per redigere un piano nazionale di indirizzo sulla mobilità elettrica. A darne notizia è l’Ufficio nazionale per l’elettricità e l’acqua potabile (Onee), precisando di aver assegnato a un consorzio di imprese locali l’appalto per lo sviluppo del piano. Secondo quel che è stato reso noto, il piano deve “integrare e tenere conto in particolare, del sistema di produzione e trasmissione dell’elettricità, del quadro normativo e delle infrastrutture di ricarica necessarie per promuovere e sviluppare la mobilità elettrica in Marocco, nell’ottica di garantire la massima accessibilità e interoperabilità”. Il piano dovrebbe essere consegnato nel terzo trimestre del 2022. [MV]