Camerun

Obiettivo governo sviluppare pesca in diga Lom Pangar

CAMERUN – Il ministro del Bestiame, della Pesca dell’Allevamento del Camerun Taïga ha incontrato Théodore Nsangou, amministratore della Electricity Development Corporation, società di gestione patrimoniale pubblica nel settore elettrico, che gestisce in particolare le dighe.

(145 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Centrale

  • Camerun Free

    Porto di Kribi, raddoppiata lunghezza canale ingresso

    CAMERUN - L’autorità portuale del Camerun ha fatto sapere che il porto in acque profonde di Kribi, situato nel sud del Paese, ha appena raddoppiato la lunghezza del canale d’accesso e di uscita delle navi. “Il precedente canale era lungo 600 metri e largo 200 con una costa profonda di 15 metri. L’estensione della diga sud ne ha imposto lo spostamento verso nord con le nuove caratteristiche: 1.200 metri di lunghezza, 200 di larghezza e 15 di profondità mantenendo lo stesso orientamento di 125 gradi  all’ingresso e 305 all’uscita” si legge nella nota. Questo ridimensionamento, spiega l’autorità, ha di fatto portato all’ampliamento del bacino portuale e del raggio di sterzata. Questo avrà ora il vantaggio di garantire comfort e sicurezza nelle manovre di grandi navi con forte pescaggio. [GT]
  • Gabon Free

    Bongo prospetta possibile adesione a Commonwealth 

    GABON - Il presidente del Gabon Ali Bongo Ondimba ha detto che il suo Paese potrebbe aderire al Commonwealth durante il prossimo vertice di Kigali, in programma Rwanda. Le su dichiarazioni sono seguite a incontro tra lo stesso Bongo e il segretario generale del Commonwealth, Patricia Scotland. Bongo, che ha definito l’eventuale adesione come “una pietra miliare storica”, ha poi incontrato il principe Carlo per discutere di questioni ambientali. Il Commonwealth è un'associazione di 54 Paesi con obiettivi condivisi come lo sviluppo, la democrazia e la pace. Inizialmente associava i Paesi che una volta facevano parte dell'Impero britannico, ma oggi qualsiasi Paese può aderire. L'ultimo paese che si è unito è stato il Rwanda nel 2009. [MS]
  • R.D. Congo Free

    Soluzioni logistiche multimodali per lo sviluppo dell...

    REP DEM CONGO - Alternare operazioni di trasporto stradale e fluviale a beneficio del settore agricolo della Repubblica Democratica del Congo, promuovendo soluzioni multimodali per la fornitura di prodotti agricoli e fertilizzanti. Queste le attività recentemente riferite da Bolloré Transport & Logistics in un comunicato in cui la compagnia di logistica riporta una prima consegna di 36 contenitori di fertilizzanti effettuata nel paese poche settimane fa dall'Europa centrale alla piantagione di Brabanta, nella località di Mapangu, in provincia del Kasai Occidentale. I container sono stati ricevuti al porto di Matadi, capoluogo della provincia del Congo Centrale, quindi trasportati per oltre 350 km su strada e immagazzinati presso il terminal container del porto di Kinshasa. Sono stati quindi caricati sulle chiatte della Société Centrafricaine de transport fluvial (Socatraf), che hanno percorso 800 km sul fiume, per essere finalmente consegnati al sito di Mapangu. “Vogliamo offrire al settore agricolo del paese e ai suoi operatori una soluzione logistica combinata veloce e affidabile. Grazie a Socatraf, gestiamo in modo efficiente i capricci del fiume Kasai. Tutti i nostri team sono mobilitati con impegno per promuovere questa soluzione multimodale per lo sviluppo dell'agricoltura in Repubblica Democratica del Congo”, ha confidato Michael Chami, direttore commerciale di Bolloré Transport & Logistics RDC. Nell'ambito dell’operazione, la società Brabanta ha affidato la propria produzione alle chiatte di Socatraf per il trasporto di oltre 15.000 tonnellate di olio di palma da Mapangu fino a Kinshasa. [CN]
  • Gabon Free

    Transgabonaise, sarà consegnata a luglio la prima...

    GABON - Con quattro mesi di ritardo rispetto alla scadenza iniziale di marzo 2022, la prima sezione di 81 km della nuova Rotta Economica, situata tra il PK24 e il PK105 (Nkok e dopo Kango-Nsilé), entrerà in servizio nel luglio del prossimo anno. Lo ha annunciato la Société Autoroutière du Gabon (Sag), responsabile della realizzazione del progetto, spiegando che la pandemia di coronavirus ha fortemente rallentato il trasporto marittimo delle attrezzature necessarie per la costruzione dell’infrastruttura. L'annuncio è stato dato da Salim Bejaoui, direttore generale della Sag, a seguito di un'udienza con il Primo ministro Rose Christiane Ossouka Raponda, precisando che dovrebbero essere compromessi anche i tempi di consegna dell’intera Transgabonaise, lunga 780 chilometri. Da Libreville a Franceville, passando per Bifoun, Ndjolé, Alembé, Carrefour Lalara, Booué e Koulamoutou, la Transgabonaise si estende in sei delle nove province del Gabon (Estuario, Moyen-Ogooué, Woleu-Ntem, Ogooué- Ivindo, Ogooué-Lolo e Haut-Ogooué). Questo progetto, con un costo di oltre 900 milioni di euro, dovrebbe facilitare l’attraversamento di gran parte del territorio. [CN]
  • Camerun Free

    Cacao, annullato espropri della valle di Ntem

    CAMERUN - Il primo ministro del Camerun ha annullato la procedura di esproprio dei terreni delle popolazioni della Valle di Ntem, dove sarebbero dovuti essere realizzati degli impianti per la trasformazione del cacao. Nei giorni scorsi Joseph Dion Ngute ha firmato un decreto che annulla l’esproprio di 66.340 ettari di terreno nella valle situata nella regione meridionale. In questo modo è stata abrogato l’esproprio deciso nel 2016 dal suo predecessore, Philémon Yang. Come riportato dai media, il tentativo di sfrattare popolazioni da queste aree, in particolare per costituire dei siti industriali della società Néo Industry SA, ha suscitato clamore nell’agosto 2020. Tanto che il ministro del Territorio era stato costretto a sospendere il contratto di locazione provvisorio firmato con la società. [GT]
  • Camerun Free

    Gruppo locale annuncia impianto produzione olio palma e...

    CAMERUN - La Cameroon Development Corporation (Cdc), considerato il secondo datore di lavoro nel Paese dopo la pubblica amministrazione, ha annunciato la costruzione di due impianti di produzione di olio di palma e gomma. Secondo un invito alla presentazione di manifestazioni d’interesse per l’assunzione di un consulente per lo studio di impatto ambientale dei progetti, il frantoio per l'olio di palma sarà realizzato a Idenau, nella regione Sud-Ovest, mentre a Pendamboko, nella regione Litorale verrà realizzato uno stabilimento per la produzione di gomma. Il costo stimato del progetto non è ancora noto, ma è ovvio che a lungo termine la sua operatività dovrebbe contribuire a migliorare la capacità di produzione annuale del gruppo camerunese, un'impresa agroindustriale creata nel 1947 per sviluppare e gestire grandi piantagioni di colture tropicali. Il CDC è di proprietà esclusiva dello Stato del Camerun, sotto la supervisione tecnica del Ministero dell'agricoltura e dello sviluppo rurale, e impiego oltre 22.000 lavoratori. [GT]