Africa Australe

Si espande nel continente il produttore di macchine agricole John Deere

AFRICA AUSTRALE – Sono tre i concessionari in Africa Australe che rivenderanno i prodotti per l’edilizia e la silvicoltura del marchio John Deere.

(154 parole) - 3,90 Euro

Leggi tutto l'articolo

Bloccato
Acquista questo articolo
Singolo articolo

Acquista un singolo articolo per visualizzarne il contenuto

3,90 Euro

Abbonamento Canale

L’abbonamento a un Canale dà diritto a ricevere informazioni quotidiane su un'area geografica o un paese.

da 190 Euro

Abbonamento Area Tematica

L’abbonamento per canale tematico è pensato per chi ha interessi specifici determinati dalla propria attività e non strettamente legati a una precisa area geografica

da 350 Euro

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Angola Free

    Raffineria di Luanda produce già oltre un milione di...

    ANGOLA - A un mese dalla sua riapertura lo scorso 7 luglio, il nuovo complesso di benzina della raffineria di Luanda produce già un milione e 580 litri e 65.000 barili al giorno. Lo ha rivelato ieri il coordinatore dell’impianto, João Mayer durante una visita al sito di una delegazione di alto livello della compagnia nazionale di idrocarburi Sonangol, sottolineando l’aumento della produzione giornaliera rispetto ai precedenti 395.000 litri di carburante. Secondo Mayer, la raffineria ha già raggiunto la capacità massima inizialmente prevista ed è autosufficiente nei derivati ​​del petrolio, il che consentirà all’Angola di ridurre di circa il 15% le sue importazioni di combustibili Il Nuovo Complesso della Raffineria di Luanda fa parte del Piano Nazionale di Sviluppo (PND 2018-2022) per il settore petrolifero e mira, soprattutto, a garantire l'autosufficienza dei prodotti raffinati con la costruzione e l'ampliamento di nuove raffinerie. Oltre all’impianto della capitale, altre raffinerie sono attualmente in costruzione a Soyo, Cabinda e Lobito.   Di proprietà della Sonangol, l’impianto è attualmente gestito al 100% da personale nazionale, formato principalmente in Italia, con l’obiettivo di contribuire alla creazione di una vera industria di raffinazione e petrolchimica nel Paese. [CN]
  • Sudafrica Free

    Arriva il via ambientale per progetto fotovoltaico da...

    SUDAFRICA - A un anno e mezzo dal suo ingresso sul mercato sudafricano delle energie rinnovabili, Magnora ha annunciato che uno dei suoi progetti solari fotovoltaici ha ottenuto l'autorizzazione ambientale, ossia il passo più importante prima dell’implementazione vera e propria. “Siamo molto soddisfatti del nostro sviluppo in Sudafrica e vediamo un grande interesse da parte di potenziali acquirenti nel mercato dei progetti maturi. Ci auguriamo e crediamo di avere progetti pronti per la dismissione già entro la fine di quest'anno, a conferma del grande potenziale di creazione di valore attraente che vediamo nel mercato delle rinnovabili sudafricano”, ha dichiarato per l’occasione Erik Sneve, CEO di Magnora. Il progetto solare fotovoltaico in fase di sviluppo avrà una capacità installata totale di circa 260 MW, con una produzione stimata di oltre 600 GWh all'anno - più del doppio del rapporto di produzione dei migliori siti dei paesi nordici -, e consente anche la costruzione di una struttura di stoccaggio di batterie su scala industriale co-ubicata. Nel febbraio 2021, Magnora ha fatto in Sudafrica la sua prima acquisizione di un portafoglio di progetti da 850 MW e ha ulteriormente rafforzato l'investimento acquisendo il 92% della società di sviluppo di progetti rinnovabili African Green Ventures (AGV) nello scorso febbraio. Il portafoglio di progetti in fase di sviluppo attivo in Sudafrica è attualmente composto da circa 1,8 GW. [CN]
  • Mozambico Free

    Crisi energetica, Unione Europea intensifica impegno...

    MOZAMBICO - L’Unione europea prevede di quintuplicare il sostegno finanziario per una missione militare in Mozambico con l’obiettivo di combattere alcune milizie che minacciano i progetti di gas naturale liquefatto (GNL) attualmente in costruzione nella provincia settentrionale di Cabo Delgado. Lo afferma un documento interno dell'UE datato del 10 agosto, che osserva che "la situazione rimane molto instabile e gli attacchi violenti su scala ridotta sono continuati in diversi distretti". Preparato dal Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE), il documento raccomanda 15 milioni di euro di finanziamenti dell'UE per il 2024 da destinare alla missione della Comunità di sviluppo dell'Africa australe (SADC), affiancata dallo scorso anno da un contingente ruandese separato, e che dovrebbe essere estesa per sei o 12 mesi durante il vertice di Kinshasa che inizierà oggi. Secondo Reuters , un portavoce dell'UE ha confermato che era stato proposto un ulteriore sostegno finanziario per la missione della SADC, ma ha rifiutato di commentare ulteriormente poiché la questione era ancora in discussione dai governi dell'UE. La proposta necessita infatti del sostegno dei 27 governi dell'UE, i cui esperti militari dovrebbero incontrarsi regolarmente il 25 agosto.  Il Mozambico combatte dal 2017 militanti legati allo Stato Islamico nella provincia ricca di gas di Cabo Delgado, vicino a progetti di GNL del valore di miliardi di dollari. La missione militare dell'Africa australe e l’intervento delle truppe ruandesi sono finora riusciti a contenere la diffusione degli attacchi. [CN]
  • Africa AustraleR.D. Congo Free

    Kinshasa ospita vertice della Comunità di sviluppo...

    REP DEM CONGO - Il 42° Vertice dei capi di Stato e di governo della Comunità di sviluppo dell’Africa australe (Sadc) si svolge oggi e domani a Kinshasa, capitale della Repubblica Democratica del Congo. Durante questi incontri, il capo di stato congolese Felix Tshisekedi sarà nominato presidente di questa organizzazione subregionale per l’anno finanziario 2022-2023. Lazarus Chakwera, capo di Stato del Malawi e presidente uscente ha avuto un colloquio faccia a faccia con Tshisekedi. Il tema del vertice è “Promuovere l’industrializzazione attraverso l’agroindustria, la valorizzazione dei minerali e le catene del valore regionali per una crescita economica resiliente”. Lazarus Chakwera ha informato la stampa dell’istituzione nei prossimi giorni di una commissione congiunta incaricata di analizzare la fattibilità di un ambizioso progetto tra il Malawi e la Rdc, ovvero la costruzione di strade e ferrovie al fine di stabilire scambi tra la Repubblica Democratica del Congo e l’Africa meridionale, in particolare il suo Paese. Da parte sua, Tshisekedi ha espresso la sua gratitudine al Malawi per il suo sostegno contro l’aggressione subita dalla RDC e soprattutto per il contributo dell’esercito malawiano. [CC]
  • Angola Free

    Verso elezioni, Amnesty denuncia aumento repressione

    ANGOLA - A otto giorni dalle elezioni generali in Angola, Amnesty International denuncia, in un documento pubblicato ieri, “una repressione senza precedenti dei diritti umani, compresi omicidi illegali e arresti arbitrari, in vista delle elezioni del 24 agosto”. Negli ultimi anni, sostiene Amnesty, l’Angola è stata caratterizzata da un aumento della brutale repressione dei diritti umani, compresa la repressione di qualsiasi forma di dissenso. Nel suo nuovo briefing, Deprose Muchena, direttore di Amnesty International per l’Africa orientale e meridionale, descrive in dettaglio come le autorità angolane hanno intensificato la loro repressione dei diritti umani in un contesto di deterioramento della situazione umanitaria aggravato dalla siccità e dalla fame indotta nella regione meridionale del Paese. “I manifestanti, compresi i giovani che chiedono responsabilità e i loro diritti socioeconomici, non sono stati risparmiati”, ha affermato Muchena, invitando le autorità a collaborare con la comunità internazionale per portare aiuti umanitari alle vittime della siccità e della fame nella regione meridionale. Amnesty ricorda che al culmine della pandemia di Covid-19 nel 2020, le forze di sicurezza responsabili dell’attuazione delle restrizioni hanno ucciso almeno sette ragazzi e giovani con un uso eccessivo della forza. Nel gennaio 2021, la polizia ha sparato e ucciso decine di attivisti che protestavano pacificamente contro l’alto costo della vita nella città mineraria di Cafunfo, nella provincia di Lunda Norte. Le forze di sicurezza hanno anche inseguito i manifestanti nei quartieri e nelle foreste circostanti. Mentre il numero esatto delle vittime e dei feriti rimane sconosciuto, i corpi abbandonati sono stati trovati nel vicino fiume Cuango. A seguito della violenta repressione di una protesta pacifica dell’8 febbraio 2021, il Servizio investigativo criminale del paese ha arrestato José Mateus Zecamutchima del Movimento protettorato di Lunda Tchokwe, che sostiene l’autonomia e l’autodeterminazione della metà orientale dell’Angola. Accusato di “associazione a delinquere e ribellione armata” e di “aver condotto la ribellione a rovesciare il governo”, José Mateus è stato sottoposto a un processo iniquo e alla reclusione. Gli è stato spesso negato il contatto con il suo avvocato e la sua famiglia, denuncia ancora Amnesty. Il 30 maggio 2021, la polizia di Cabinda ha arrestato e arrestato diversi manifestanti dopo aver interrotto violentemente la loro processione e sequestrato i loro oggetti personali. La manifestazione faceva parte di una più ampia protesta di cinque province contro la fame indotta dalla siccità, la disoccupazione e l’insostenibile costo della vita. Mentre l’accaparramento di terre dei pascoli comunali da parte di allevamenti commerciali di bestiame ha progressivamente eroso la resilienza economica e sociale delle comunità di pastori dalla fine della guerra civile nel 2002, milioni di persone nel sud dell’Angola stanno ora affrontando ulteriori minacce a causa del cambiamento climatico la siccità continua. Il cibo e l’acqua stanno diventando sempre più scarsi, il che ha portato migliaia di persone a fuggire dalle proprie case e a cercare rifugio nella vicina Namibia. Il 24 agosto 2022 in Angola si terranno le quinte elezioni generali dalla fine della guerra civile. Il voto consentirà agli angolani di eleggere il proprio presidente e i rappresentanti parlamentari. Si tratterà di un’elezione altamente competitiva, con il presidente in carica João Lourenço, leader dell’Mpla, detentore del potere esecutivo e comandante in capo delle forze armate, in gara per un secondo mandato, e il suo principale avversario, Adalberto da Costa Júnior, leader dell’Unita in corsa per la Presidenza per la prima volta. Voci di brogli elettorali sono all’ordine del giorno. [CC]
  • AfricaSudafrica Free

    Arrivato il cavo sottomarino Equiano di Google

    SUDAFRICA - Dopo aver annunciato con successo lo scorso mese l’arrivo del suo cavo sottomarino Equiano in Namibia, Google ha annunciato che il cavo, che collegherà l'Europa all'Africa, è ora approdato in Sudafrica, a Melkbosstrand, nel Western Cape. La società africana di telecomunicazioni e infrastrutture di data center WIOCC ha confermato ieri l’arrivo di Equiano a Melkbosstrand in una dichiarazione, sottolineando l’impatto diretto sulla connettività in tutta la regione dell'Africa australe, con conseguente velocità Internet più elevate, prezzi Internet ridotti e migliore esperienza utente. Il cavo collegherà il Sudafrica, il Portogallo e molti altri paesi africani. Ha una capacità di progettazione di 144 Tbit/s, il che lo rende di gran lunga il cavo Internet con la capacità più alta mai sbarcato nel continente africano. L’infrastruttura sottomarina è interamente finanziata da Google: si tratta del 14° investimento del gigante di internet in cavi sottomarini a livello globale, nonché del terzo cavo internazionale privato dopo Dunant e Curie. [CN]