Zambia

A novembre a Lusaka la Conferenza internazionale sulle miniere e l’energia

Accesso Completo, Africa Australe, Zambia ZAMBIA - Lusaka ospiterà la 10ª edizione della Zambia International Mining and Energy Conference and Exhibition (ZIMEC 2022) dall'1 al 3 novembre 2022. Da nove anni, AME Trade, il governo dello Zambia e la Camera delle Miniere si impegnano per migliorare le industrie minerarie ed energetiche, riunendo tutte le parti interessate alla ZIMEC. I relatori all’incontro forniranno gli ultimi aggiornamenti sul settore e discuteranno le sfide e le opportunità attuali nel campo dell'industria mineraria ed energetica in Zambia e nei Paesi limitrofi.  L’edizione di quest’anno si svolgerà con il tema: "La sinergia tra attività mineraria ed energia: Sviluppare energia sostenibile sufficiente a soddisfare gli obiettivi di produzione mineraria dello Zambia".  La 10a edizione della ZIMEC si propone di evidenziare le nuove opportunità e di fornire una piattaforma per la creazione di reti tra operatori del settore pubblico e privato. Per ulteriori informazioni, clicca qui.

© Riproduzione riservata

Ultimi articoli della sezione Africa Australe

  • Botswana Free

    Post-Covid, fondi da AfDB 

    Botswana – Il Consiglio di amministrazione della Banca africana di sviluppo (AFDB) ha approvato un prestito di 179,66 milioni di dollari a favore del Botswana per sostenere le riforme governative volte a ripristinare la stabilità fiscale post-pandemia e la ripresa economica. I fondi per la fase II del programma - si legge in un comunicato della AfDB - si baseranno sui successi della prima fase, sostenendo le misure politiche volte a stimolare la ripresa economica, a facilitare ulteriormente la partecipazione del settore privato all'economia e a promuovere un'agricoltura e uno sviluppo industriale smart dal punto di vista climatico. Tra queste, varie misure di miglioramento delle entrate, l'istituzione di un'autorità di regolamentazione degli appalti pubblici e la facilitazione dei partenariati pubblico-privato. Il programma promuoverà anche la trasformazione dell'agricoltura e dell'industria guidata dal settore privato. Ciò avverrà attraverso l'approvazione di una politica nazionale per lo sviluppo e la trasformazione dell'agricoltura, la creazione di un'autorità di regolamentazione dell'industria della carne e il miglioramento del regime di facilitazione degli investimenti.  L'economia del Botswana rimane largamente non diversificata in termini di esportazioni. Negli ultimi decenni, il Paese ha seguito un modello basato sulle risorse naturali che dipende in modo significativo dall'estrazione dei diamanti. [M S]
  • Angola Free

    Un'iniziativa ICT per il monitoraggio remoto dello...

    ANGOLA - Dopo una sessione di formazione di tre giorni a Luanda, la Banca africana di sviluppo (AfDB) ha lanciato il progetto RASME (Remote Appraisal, Supervision, Monitoring, and Evaluation) in Angola. Al progetto hanno ufficialmente dato il via Rossana Silva, responsabile della cooperazione economica internazionale presso il Ministero delle Finanze dell'Angola, e Pietro Toigo, responsabile dell'Angola per l'AfDB. Secondo un comunicato, RASME è un insieme di strumenti e processi di raccolta di dati digitali in tempo reale che consentono alla Banca, ai suoi clienti e ai partner di sviluppo di preparare meglio progetti e relazioni sullo loro stato di avanzamento e valutare l'impatto in modo trasparente e aperto. La nota afferma che RASME, già in uso in 14 paesi africani, renderà più semplice la raccolta dei dati relativi ai progetti in aree difficili da raggiungere o remote, anche quelle con problemi di sicurezza e logistica. Insieme al team GEMS (Geo-Enabling Initiative for Monitoring and Supervision) – Fragility, Conflict, and Violence (FCV) della Banca mondiale e alla fondazione KoBoToolbox, il dipartimento IT aziendale dell'AfDB monitorerà il RASME. Nel marzo di quest'anno, l'AfDB ha dichiarato di aver ottenuto impegni di investimento per progetti in Africa per un valore di 32,8 miliardi di dollari. L'investimento finanzierà progetti nei settori dell'agricoltura e della trasformazione alimentare, dell'istruzione, dell'energia e del clima, dell'assistenza sanitaria, dei minerali e dell'estrazione mineraria e delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione. [CN]
  • Namibia Free

    Firmato memorandum d’intesa per il prelievo di...

    NAMIBIA - La compagnia di elettricità tedesca RWE e Hyphen Hydrogen Energy (Hyphen) hanno firmato un memorandum d'intesa per prelevare fino a 300.000 tonnellate di ammoniaca verde all'anno dalla Namibia. La firma dell’intesa avviene dopo che Hyphen è stato nominato offerente preferito dal governo namibiano per sviluppare il primo progetto di idrogeno verde in Namibia per l'esportazione.  “Questa pietra miliare è alla base dei nostri ambiziosi obiettivi di esportare idrogeno verde a livello globale dalla Namibia. Stabilendo forti legami con i responsabili politici e gli acquirenti in tutta Europa, stiamo lavorando con il governo della Namibia per sviluppare l'industria che guiderà il ruolo dell'Africa meridionale nel raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione regionali e globali", ha dichiarato Marco Raffinetti, CEO di Hyphen Hydrogen Energy, alla firma dell’accordo. Entro il 2027 il progetto mira a produrre annualmente 1 milione di tonnellate di ammoniaca verde. Lo sviluppatore tedesco di progetti di energia rinnovabile Enertrag sarà un partner di joint venture di Hyphen. RWE ha annunciato a marzo il suo piano per la costruzione di un terminale per l'ammoniaca verde a Brunsbüttel (in Germania) entro il 2026. Questo terminale potrebbe fungere da porto di destinazione per l'ammoniaca della Namibia. [CN]
  • Sudafrica Free

    Accolti nuovi progetti per il Climate Finance...

    SUDAFRICA - Una seconda coorte di 15 progetti - su un totale di 166 candidature - è stata accettata nel Climate Finance Accelerator (CFA) del Sudafrica. I progetti, selezionati in gran parte per l'impegno ad emettere basse emissioni di carbonio, spaziano tra i settori dell'energia, dei trasporti, dell'AFOLU (agricoltura, silvicoltura e altri usi del suolo) fino all'economia circolare e alle proposte idriche.  Per attrarre investimenti finanziari, ogni progetto selezionato riceverà sostegno allo sviluppo delle capacità nella finanza mista da fonti pubbliche e private, consulenza sui modelli finanziari e materiale di presentazione e consigli su come migliorare l'uguaglianza di genere e l'inclusione sociale nella propria attività. Una volta completate le sessioni di sviluppo delle capacità e tutoraggio, i progetti incontreranno potenziali investitori e istituzioni finanziarie in un seminario all'inizio del 2023. L'evento offrirà inoltre ai partecipanti l'opportunità di fare rete e ai responsabili politici e ad altri soggetti coinvolti nel settore della finanza climatica di conoscere le orientazioni della mappatura di CFA. Questa nuova coorte fa seguito a un primo round di successo nel 2021 che finora ha visto quasi un terzo dei progetti trovare nuovi partner e investitori. Il CFA fa parte dell'investimento del governo del Regno Unito nella transizione del Sudafrica verso un'economia a basse emissioni di carbonio. Il Regno Unito, insieme a Francia, Germania, Stati Uniti e UE fanno parte del Just Energy Transition Partnership con il Sudafrica. Ecco i progetti selezionati nella seconda coorte del Climate Finance Accelerator: Alien Fuel Group; Blue North Sustainability – SHERPA; CSIR; Flx EV; Green Riders (Pty) Ltd; The Good Company; LiquidGold Africa; Mustapha Energy; NutrientLoop Corp; Nutri Humus; Plentify; SAMANJALO; SeaH4 (Pty) Ltd; Solar Turtle SA (Pty) Ltd; e Westore.
  • Mozambico Free

    Condanna figlio di Guebuza, danni “per generazioni”

    Mozambico – Grande eco sulla stampa mozambicana e africana sta avendo la sentenza con cui un tribunale mozambicano ha condannato a 12 anni di detenzione il figlio dell’ex presidente del Mozambico Armando Guebuza per il suo coinvolgimento in uno scandalo finanziario da 2,2 miliardi di dollari che ha contribuito a innescare una crisi economica del Paese. Ndambi Guebuza è stato ritenuto responsabile insieme ad altre 10 persone di appropriazione indebita e riciclaggio di denaro per un crimine le cui conseguenze, ha detto il giudice leggendo la sentenza, “dureranno generazioni”. Nel corso del processo è stato inoltre appurato che gli imputati hanno elargito mazzette a politici. Tra gli altri condannati al carcere figurano Gregorio Leao, capo del Servizio di Sicurezza e Intelligence (Sise) sotto Guebuza, e Antonio do Rosario, presidente delle tre società statali che avevano ottenuto i prestiti utilizzati in progetti nel settore della pesca diventati in realtà veicolo per far sparire i finanziamenti ottenuti. Assente illustre al momento della lettura della sentenza l’ex ministro delle Finanze Manuel Chang, detenuto in Sudafrica dal 2018, in risposta a un mandato di arresto emesso dalle autorità degli Stati Uniti, con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla frode telematica, alla frode di titoli e al riciclaggio di denaro. Tra il 2013 e il 2014, tre società di nuova costituzione hanno contratto debiti per 2,2 miliardi di dollari, in gran parte all'insaputa o senza l'approvazione del Parlamento del Paese. Nonostante ciò, il governo mozambicano si è fatto garante dei prestiti. Ufficialmente i fondi ottenuti dovevano essere utilizzati per la realizzazione di una grande fabbrica per la lavorazione del tonno e di una flotta di sicurezza marittima, oltre che per finanziare altre operazioni che coinvolgevano società di cui lo Stato è uno dei principali azionisti. Nel 2016, il governo ha scambiato parte del debito con un’obbligazione emessa dallo Stato. Poco dopo ha ammesso l'entità del prestito, scatenando una crisi economica in Mozambico. La valuta del Paese ha perso un terzo del suo valore, l'inflazione è aumentata e i donatori stranieri si sono ritirati. I prestiti erano stati emessi dal Credit Suisse e dalla banca russa Vtb; tre ex banchieri del Credit Suisse si sono dichiarati colpevoli di riciclaggio di denaro negli Stati Uniti. Alla fine dello scorso anno le autorità britanniche hanno multato la banca d'investimento per 178 milioni di dollari per lo scandalo. Alla banca è stato anche ordinato di cancellare 200 milioni di dollari di debiti facenti capo al Mozambico. La multa fa parte di un accordo di 475 milioni di dollari con le autorità di regolamentazione britanniche, svizzere e statunitensi. [M S]
  • Sudafrica Free

    Crisi energetica peggiora, sarà così per 12 mesi

    Sudafrica – A causa dei continui guasti infrastrutturali agli impianti di produzione di energia elettrica, l’utility sudafricana Eskom ha implementato una fase più alta di interruzione programmata dell'energia elettrica. In un comunicato la stessa azienda ha anche ammesso di non essere certa della durata di questo periodo di interruzione, aggiungendo che è improbabile che la situazione migliori entro dicembre 2023. Il portavoce di Eskom, Sikhonathi Mantshantsha, ha dichiarato che la fase 6 del distacco o sarà attuata fino a nuovo avviso, aggiungendo che “ciò è dovuto all'elevato numero di guasti verificatisi a partire dalla mezzanotte, nonché all'esigenza di preservare rigorosamente le rimanenti riserve di generazione di emergenza”. [M S]